Best practice

I moduli di Adobe Experience Manager (AEM) consentono di trasformare transazioni complesse in esperienze digitali semplici e accattivanti. Il seguente documento descrive alcune best practice aggiuntive da seguire per lo sviluppo di Adaptive Forms. Questo documento deve essere utilizzato in combinazione con questo documento

Convenzioni di denominazione

  • Pannelli

    • I nomi dei pannelli sono maiuscole in minuscole e viceversa.
  • Campi modulo

    • I nomi dei campi sono maiuscole/minuscole che iniziano con un carattere minuscolo.
    • Non iniziare i nomi dei campi con numeri
    • Non includere trattini "-" nei tuoi nomi. Questo equivale a un segno meno nel codice e agisce come operatore nel codice.
    • I nomi possono contenere lettere, cifre, caratteri di sottolineatura e simboli di dollaro.
    • I nomi devono iniziare con una lettera
    • I nomi sono sensibili all’uso di maiuscole e minuscole
    • Le parole riservate (come le parole chiave JavaScript) non possono essere utilizzate come nomi. Fai attenzione ad altre parole riservate specifiche AF come come "pannello", "nome".
    • Non includere trattini "-" nei tuoi nomi
  • Sviluppo di Forms

    • Quando si sviluppano moduli di grandi dimensioni, è necessario tenere in considerazione i frammenti di modulo. Caricamento lento dei frammenti di modulo per un caricamento più rapido times
    • DataModel
      • Si consiglia di associare il modulo adattivo al modello dati appropriato
    • Eventi oggetto
      • Il codice relativo alla visibilità di un oggetto deve sempre essere posizionato nell'evento di visibilità di tale oggetto.
    • Script
      • Se il codice che si sta scrivendo all’interno di un modulo adattivo si estende oltre le 5 righe visibili, è necessario spostare il codice in una libreria client. Idealmente, aggiungi la tua funzione alla libreria client e quindi aggiungi i tag jsdoc appropriati per consentire alla funzione di essere visibile nell’editor di regole per i moduli adattivi.

In questa pagina