Impostare strumenti di sviluppo

Lo sviluppo di Adobe Experience Manager (AEM) richiede l’installazione e la configurazione di un set minimo di strumenti di sviluppo nel computer sviluppatore. Questi strumenti supportano lo sviluppo e la creazione di progetti AEM.

Tenere presente che ~ viene utilizzato come abbreviazione per la directory dell'utente. In Windows, è l’equivalente di %HOMEPATH%.

Installa Java

Experience Manager è un’applicazione Java e quindi richiede l’SDK Java per supportare lo sviluppo e il AEM come SDK di Cloud Service.

  1. Scarica e installa l’SDK Java 11 della versione più recente
  2. Verifica che Java 11 SDK sia installato eseguendo il comando :
    • Windows: java -version
    • macOS / Linux: java --version

Java

Installa Homebrew

L’utilizzo di Homebrew è facoltativo, ma consigliato.

Homebrew è un gestore di pacchetti open-source per macOS, Windows e Linux. Tutti gli strumenti di supporto possono essere installati separatamente, Homebrew fornisce un modo conveniente per installare e aggiornare una varietà di strumenti di sviluppo necessari per lo sviluppo Experience Manager.

  1. Apri il terminale
  2. Controlla se Homebrew è già installato eseguendo il comando: brew --version.
  3. Se Homebrew non è installato, installare Homebrew
  4. Verifica che Homebrew sia installato eseguendo il comando: brew --version

Ebraico

Se utilizzi Homebrew, segui le istruzioni Installa utilizzando Homebrew nelle sezioni seguenti. Se stai non utilizzando Homebrew, installa gli strumenti utilizzando i collegamenti specifici del sistema operativo.

Installa Git

🔗 Attiva il sistema di gestione del controllo del codice sorgente utilizzato da Adobe Cloud Manager ed è quindi necessario per lo sviluppo.

  • Installare Git utilizzando l’inglese Homebrew
    1. Apri il prompt dei comandi/terminale
    2. Esegui il comando: brew install git
    3. Verifica che Git sia installato, utilizzando il comando: git --version
  • Oppure, scarica e installa Git (macOS, Linux o Windows)
    1. Scarica e installa Git
    2. Apri il prompt dei comandi/terminale
    3. Verifica che Git sia installato, utilizzando il comando: git --version

Git

Installa Node.js (e npm)

Node. jsis un ambiente di runtime JavaScript utilizzato per lavorare con le risorse front-end di un progetto ui. frontendsub di un progetto AEM. Node.js è distribuito con npm, è il gestore di pacchetti Node.js di fatto, utilizzato per gestire le dipendenze JavaScript.

  • Installa Node.js utilizzando Homebrew
    1. Apri il prompt dei comandi/terminale
    2. Esegui il comando: brew install node
    3. Verifica che Node.js sia installato, utilizzando il comando: node -v
    4. Verifica che npm sia installato utilizzando il comando: npm -v
  • Oppure, scarica e installa Node.js (macOS, Linux o Windows)
    1. Scaricare e installare Node.js
    2. Apri il prompt dei comandi/terminale
    3. Verifica che Node.js sia installato, utilizzando il comando: node -v
    4. Verifica che npm sia installato utilizzando il comando: npm -v

Node.js e npm

SUGGERIMENTO

AEM progetti AEM basati su Project Archetype installano una versione isolata di Node.js al momento della creazione. È bene mantenere sincronizzata (o vicina) la versione del sistema di sviluppo locale delle versioni Node.js e npm specificate nel reactor pom.xml del progetto Maven AEM.

Vedi questo esempio AEM Project Reactor pom.xml per sapere dove trovare le versioni di Node.js e npm build.

Installa Maven

Apache Maven è lo strumento a riga di comando Java open-source utilizzato per creare AEM progetti generati dall’Archetipo Maven AEM progetto. Tutti i principali IDE (IntelliJ IDEA, Codice di Visual Studio, Eclipse, ecc.) hanno integrato il supporto Maven.

  • Installare Maven utilizzando l’ebraico
    1. Apri il prompt dei comandi/terminale
    2. Esegui il comando: brew install maven
    3. Verifica che Maven sia installato, utilizzando il comando: mvn -v
  • Oppure, scarica e installa Maven (macOS, Linux o Windows)
    1. Scarica Maven
    2. Installa Maven
    3. Apri il prompt dei comandi/terminale
    4. Verifica che Maven sia installato, utilizzando il comando: mvn -v

Maven

Configurare Adobe I/O CLI

L’ Adobe I/O CLI, o aio, fornisce l’accesso alla riga di comando a diversi servizi Adobe, tra cui Cloud Manager e Asset compute. Adobe I/O CLI svolge un ruolo integrale nello sviluppo su AEM come Cloud Service, in quanto fornisce agli sviluppatori la possibilità di:

  • Registri code da AEM as a Cloud Services services
  • Gestire le pipeline di Cloud Manager da CLI

Installare Adobe I/O CLI

  1. Assicurati che Node.js sia installato in quanto Adobe I/O CLI è un modulo npm
    • Esegui node --version per confermare
  2. Esegui npm install -g @adobe/aio-cli per installare globalmente il modulo npm aio

Imposta il plug-in Adobe I/O CLI Cloud Manager

Il plug-in Adobe I/O Cloud Manager consente a aio CLI di interagire con Adobe Cloud Manager tramite il comando aio cloudmanager .

  1. Esegui aio plugins:install @adobe/aio-cli-plugin-cloudmanager per installare il plug-in aio Cloud Manager.

Imposta il plug-in Adobe I/O CLI Asset compute

Il plug-in Adobe I/O Cloud Manager consente a aio CLI di generare ed eseguire i processi di lavoro Asset compute tramite il comando aio asset-compute .

  1. Esegui aio plugins:install @adobe/aio-cli-plugin-asset-compute per installare il plug-in di Asset compute aio.

Configurare l’autenticazione CLI di Adobe I/O

Affinché Adobe I/O CLI possa comunicare con Cloud Manager, è necessario creare un’integrazione Cloud Manager in Adobe I/O Console e ottenere le credenziali per la corretta autenticazione.

  1. Accedi a console.adobe.io
  2. Assicurati che la tua organizzazione che include il prodotto Cloud Manager a cui connetterti sia attiva nel commutatore dell’organizzazione Adobe
  3. Crea un nuovo o apri un programma di Adobe I/O esistente
    • I programmi della console di Adobe I/O sono semplicemente raggruppamenti organizzativi di integrazioni, creazione o utilizzo e programmi esistenti in base a come desideri gestire le integrazioni
    • Se viene richiesto di creare un nuovo progetto, seleziona "Progetto vuoto" (vs. "Crea da modello")
    • I programmi della console di Adobe I/O sono concetti diversi rispetto ai programmi di Cloud Manager
  4. Creare una nuova integrazione API di Cloud Manager con il profilo "Sviluppatore - Cloud Service"
  5. Per ottenere le credenziali dell’account di servizio (JWT) è necessario compilare il file config.json di Adobe I/O CLI
  6. Carica il file config.json nell’Adobe I/O CLI
    • $ aio config:set ims.contexts.aio-cli-plugin-cloudmanager PATH_TO_CONFIG_JSON_FILE --file --json
  7. Carica il file private.key nell’Adobe I/O CLI
    • $ aio config:set ims.contexts.aio-cli-plugin-cloudmanager.private_key PATH_TO_PRIVATE_KEY_FILE --file

Inizia l’esecuzione di comandi per Cloud Manager tramite Adobe I/O CLI.

Configurare l'IDE di sviluppo

Lo sviluppo AEM consiste principalmente nello sviluppo Java e Front-end (JavaScript, CSS, ecc.) e nella gestione XML. Di seguito sono riportati gli IDE più popolari per lo sviluppo AEM.

IDEA IntelliJ

IntelliJ IDEA è un potente IDE per lo sviluppo Java. IntelliJ IDEA è dotato di due sapori, un'edizione comunitaria gratuita e una versione commerciale (a pagamento) Ultimate. La versione Community gratuita è sufficiente per lo sviluppo AEM, tuttavia Ultimate espande la sua funzionalità impostata.

Codice di Microsoft Visual Studio

Visual Studio Code (VS Code) è uno strumento gratuito open-source per sviluppatori front-end. È possibile impostare Visual Studio Code per integrare la sincronizzazione dei contenuti con AEM con l'aiuto di uno strumento di Adobe, repo.

Visual Studio Code è la scelta ideale per gli sviluppatori front-end che creano principalmente codice front-end; JavaScript, CSS e HTML. Mentre VS Code dispone di supporto Java tramite estensioni, potrebbe mancare alcune delle funzioni avanzate fornite da più specifiche Java.

Eclipse

Eclipse IDEs è un popolare IDE per lo sviluppo Java e supporta il AEM Developer Toolsplug-in fornito da Adobe, fornendo un'interfaccia grafica interna all'IDE per l'authoring e per sincronizzare il contenuto JCR con un'istanza AEM locale.

In questa pagina