Configurare le variabili di ambiente

file env punto

Prima di iniziare lo sviluppo dei processi di lavoro Asset Compute, assicurati che il progetto sia configurato con le informazioni di Adobe I/O e dell’archiviazione cloud. Queste informazioni vengono memorizzate in .env del progetto, utilizzato solo per lo sviluppo locale, e non in Git. Il file .env offre un modo semplice per esporre coppie chiave/valori all’ambiente di sviluppo locale di Asset Compute. Quando si distribuiscono i processi di lavoro Asset Compute ad Adobe I/O Runtime, il file .env non viene utilizzato, ma viene passato un sottoinsieme di valori tramite variabili di ambiente. È possibile memorizzare altri parametri e segreti personalizzati anche nel file .env , ad esempio le credenziali di sviluppo per i servizi Web di terze parti.

Fai riferimento a private.key

chiave privata

Apri il file .env , rimuovi il commento dalla chiave ASSET_COMPUTE_PRIVATE_KEY_FILE_PATH e fornisci il percorso assoluto del file system al private.key che corrisponde al certificato pubblico aggiunto al progetto Adobe I/O FireFly.

  • Se la coppia di chiavi è stata generata da Adobe I/O, è stata scaricata automaticamente come parte del config.zip.
  • Se hai fornito la chiave pubblica ad Adobe I/O, dovresti anche essere in possesso della chiave privata corrispondente.
  • Se non disponi di queste coppie di chiavi, puoi generare nuove coppie di chiavi o caricare nuove chiavi pubbliche nella parte inferiore di:
    https://console.adobe.com > Il tuo progetto Asset Compute Firefly > Aree di lavoro @ Sviluppo > Account di servizio (JWT).

Ricorda che il file private.key non deve essere archiviato in Git in quanto contiene segreti, ma deve essere memorizzato in un luogo sicuro al di fuori del progetto.

Ad esempio, in macOS potrebbe essere così:

...
ASSET_COMPUTE_PRIVATE_KEY_FILE_PATH=/Users/example-user/credentials/aem-guides-wknd-asset-compute/private.key
...

Configurare le credenziali di archiviazione cloud

Lo sviluppo locale dei processi di lavoro Asset Compute richiede l’accesso a cloud storage. Le credenziali di archiviazione cloud utilizzate per lo sviluppo locale vengono fornite nel file .env .

Questa esercitazione preferisce l'utilizzo di Azure Blob Storage, tuttavia è possibile utilizzare Amazon S3 e le relative chiavi nel file .env .

Utilizzo dell’archiviazione BLOB di Azure

Rimuovi il commento e compila le seguenti chiavi nel file .env e compila tali chiavi con i valori per l’archiviazione cloud di cui è stato eseguito il provisioning presenti sul portale di Azure.

Archiviazione BLOB di Azure

  1. Valore della chiave AZURE_STORAGE_CONTAINER_NAME
  2. Valore della chiave AZURE_STORAGE_ACCOUNT
  3. Valore della chiave AZURE_STORAGE_KEY

Ad esempio, potrebbe essere simile a (solo valori a scopo illustrativo):

...
AZURE_STORAGE_ACCOUNT=aemguideswkndassetcomput
AZURE_STORAGE_KEY=Va9CnisgdbdsNJEJBqXDyNbYppbGbZ2V...OUNY/eExll0vwoLsPt/OvbM+B7pkUdpEe7zJhg==
AZURE_STORAGE_CONTAINER_NAME=asset-compute
...

Il file .env risultante si presenta come segue:

Credenziali di archiviazione BLOB di Azure

Se NON utilizzi l’archiviazione BLOB di Microsoft Azure, rimuovi o lascia questi commenti (eseguendo il prefisso #).

Utilizzo dell'archiviazione cloud Amazon S3

Se utilizzi Amazon S3 cloud storage, rimuovi il commento e compila le seguenti chiavi nel file .env .

Ad esempio, potrebbe essere simile a (solo valori a scopo illustrativo):

...
S3_BUCKET=aemguideswkndassetcompute
AWS_ACCESS_KEY_ID=KKIXZLZYNLXJLV24PLO6
AWS_SECRET_ACCESS_KEY=Ba898CnisgabdsNJEJBqCYyVrYttbGbZ2...OiNYExll0vwoLsPtOv
AWS_REGION=us-east-1
...

Convalida della configurazione del progetto

Una volta configurato il progetto Asset Compute generato, convalida la configurazione prima di apportare modifiche al codice per garantire il provisioning dei servizi di supporto nei file .env .

Per avviare Asset Compute Development Tool per il progetto Asset Compute:

  1. Apri una riga di comando nella directory principale del progetto Asset Compute (in Codice VS che può essere aperta direttamente nell’IDE tramite Terminal > Nuovo terminale) ed esegui il comando:

    $ aio app run
    
  2. Lo strumento di sviluppo di Asset Compute si aprirà nel browser Web predefinito all’indirizzo http://localhost:9000.

    esecuzione di app aio

  3. Osserva l’output della riga di comando e il browser Web per verificare la presenza di messaggi di errore durante l’inizializzazione dello strumento di sviluppo.

  4. Per arrestare lo strumento di sviluppo di Asset Compute, tocca Ctrl-C nella finestra che ha eseguito aio app run per terminare il processo.

Risoluzione dei problemi

In questa pagina