Aggiunta di un record TXT

Un record TXT DNS autorizza un dominio ad essere ospitato in un servizio CDN. Il cliente deve creare un record TXT DNS nella zona che autorizza Cloud Manager a distribuire il servizio CDN con il dominio personalizzato e associarlo al servizio back-end. Questa associazione è interamente sotto il controllo del cliente e autorizza fortemente Cloud Manager a distribuire contenuti dal servizio a un dominio. Tale autorizzazione può essere concessa e revocata.

Prima di creare un record TXT, è possibile seguire i passaggi seguenti:

  • Avere la possibilità di modificare i record DNS per il dominio della tua organizzazione o contattare la persona appropriata in grado di farlo.
  • Identifica l'host di dominio o il registrar se non lo sai già.

Quando avvii la verifica del dominio, Cloud Manager ti dà il nome e il valore TXT da utilizzare per la verifica. Aggiungi un record TXT al server DNS del tuo dominio utilizzando il Nome e il Valore specificati.

  1. Accedi al tuo host di dominio e visita la sezione Record DNS .
  2. Aggiungi _aemverification.[yourdomainname] come Nome e aggiungi il valore TXT esattamente come viene visualizzato.
    Fai riferimento agli esempi nella tabella seguente.
Dominio Nome Valore TXT
example.com _aemverification Visualizzato nell’interfaccia utente di Cloud Manager ed è specifico per il dominio e l’ambiente Cloud Manager
test.example.com _aemverification Visualizzato nell’interfaccia utente di Cloud Manager ed è specifico per il dominio e l’ambiente Cloud Manager

Al termine, puoi verificare il risultato eseguendo: dig _aemverification.[yourdomainname] -t txt.
Il risultato atteso deve visualizzare il valore TXT fornito nell’interfaccia utente di Cloud Manager.

Ad esempio, se il dominio è example.com, esegui: dig TXT _aemverification.example.com -t txt.

NOTA

Esistono anche vari strumenti di ricerca DNS, Google DoH può essere utilizzato per cercare voci di record TXT e identificare se il record TXT è mancante o errato.

In questa pagina