Materiali di riferimento API

Adobe Experience Manager (AEM) fornisce molte API per lo sviluppo di applicazioni e l’estensione di AEM. AEM si basa su una serie di tecnologie open-source, che possono anche essere sfruttate.

API di base AEM

Le seguenti API sono di base per AEM.

API Descrizione
Adobe Experience Manager as a Cloud Service astrazioni di prodotto come pagine, risorse, flussi di lavoro, ecc.
Interfaccia Granite Lo stack Web aperto di Adobe, che fornisce vari componenti essenziali (i materiali Granite 6.5 si applicano ad AEMaaCS)
Interfaccia Coral Stile visivo di Adobe per le interfacce utente cloud, progettato per fornire coerenza nell’esperienza utente

Framework aggiuntivi

AEM si basa su una serie di API open-source aggiuntive.

API Descrizione
Sling Apache Framework web che utilizza un Java Content Repository (JCR) per archiviare e gestire il contenuto
Apache Jackrabbit Oak Implementazione di un archivio di contenuti Java (JCR) scalabile e gerarchico ad alte prestazioni per l'utilizzo come base dei moderni siti web di livello mondiale
Archivio dei contenuti Java Specifiche per JCR versione 2.0
Apache Felix Implementazione del framework e della piattaforma di servizi dell'iniziativa Open Services Gateway (OSGi)

Linee guida sulle preferenze API

AEM è basato sui seguenti quattro set principali di API Java in ordine decrescente di preferenza.

Priorità API Descrizione
1 Adobe Experience Manager as a Cloud Service astrazioni di prodotto come pagine, risorse, flussi di lavoro, ecc.
2 Sling Apache astrazioni REST e basate su risorse come risorse, mappe dei valori e richieste HTTP.
3 Apache Jackrabbit Oak astrazioni di dati e contenuti quali nodo, proprietà e sessioni.
4 Apache Felix astrazioni del contenitore dell'applicazione OSGi quali servizi e componenti (OSGi).

Se un’API è fornita da AEM, preferiscila rispetto a Sling, JCR e OSGi. Se AEM non fornisce un’API, preferisci Sling rispetto a JCR e OSGi.

SUGGERIMENTO

Per informazioni dettagliate su queste linee guida, consulta il documento Comprendere le best practice per le API Java.

Servizi di distribuzione AEM e gestione dei contenuti e API

AEM offre componenti personalizzabili e opzioni di distribuzione dei contenuti.

Funzione obsoleta Descrizione
Componenti core Componenti WCM (Web Content Management) standardizzati per AEM per velocizzare i tempi di sviluppo e ridurre i costi di manutenzione dei siti web
Esportatore JSON Consegnare il contenuto di qualsiasi pagina AEM in formato modello dati JSON
Abilitazione dell’esportazione JSON per un componente Generare l’esportazione JSON del contenuto di componenti in base a un framework di modelli
API di Assets Consente operazioni di creazione-lettura-aggiornamento-eliminazione (CRUD) sulle risorse, tra cui file binari, metadati, rappresentazioni e commenti. Consulta API HTTP AEM Assets
API HTTP per frammenti di contenuto Accedere ai contenuti dei frammenti di contenuto direttamente tramite l’API HTTP tramite operazioni CRUD
API GraphQL per frammenti di contenuto Consentire la distribuzione efficiente di frammenti di contenuto ai client JavaScript in implementazioni CMS headless
API HTTP per le risorse di frammenti di contenuto Formato esatto delle richieste di risorse HTTP supportate

API specifiche per SPA

AEM framework SDK per l’editor di applicazioni a pagina singola (SPA) fornisce riferimenti API JavaScript specifici.

API Descrizione
Mappatura dei componenti Consente all’applicazione a pagina singola di mappare i componenti front-end sui tipi di risorse Adobe Experience Manager (componenti AEM)
Page Model Manager Un interprete tra l’editor di Adobe Experience Manager e l’editor di applicazioni a pagina singola di Adobe Experience Manager (SPA)
Reazione di componenti modificabili Fornisce i componenti React e il livello di integrazione per iniziare a utilizzare l’Editor siti di Adobe Experience Manager
Angular - Componenti modificabili Fornisce i componenti di Angular e il livello di integrazione per iniziare a utilizzare Adobe Experience Manager Site Editor
SUGGERIMENTO

Per ulteriori informazioni sulle applicazioni a pagina singola, consulta SPA Introduzione e Procedura dettagliata .

In questa pagina