Configurare l’editor Rich Text per creare siti accessibili

Adobe Experience Manager supporta funzioni di accessibilità standard, ad esempio testo alternativo per le immagini, e funzioni aggiuntive accessibili durante la creazione di contenuti. Gli autori di contenuti utilizzano queste funzioni con componenti che utilizzano l’editor Rich Text. Le funzioni includono l’aggiunta di testo alternativo, informazioni strutturali tramite intestazioni, elementi di paragrafo e così via.

Per informazioni sulle configurazioni tipiche dell’editor Rich Text, consulta configurare RTE e configurare i plug-in RTE per funzionalità specifiche.

Utilizza la configurazione dei plug-in RTE per configurare e personalizzare le funzioni relative all’accessibilità. Ad esempio, utilizza paraformat per aggiungere elementi semantici a livello di blocco aggiuntivi, tra cui l’estensione del numero di livelli di intestazione supportati oltre i livelli di base H1, H2 e H3 forniti per impostazione predefinita. La modifica avanzata del testo è possibile utilizzando molti componenti dell’interfaccia utente di authoring. I componenti comunemente utilizzati sono testo, immagine, download e così via.

La funzionalità RTE può essere resa disponibile in molti componenti. Il componente principale è il componente Text.

Per il componente Text in Experience Manager, nella schermata seguente viene visualizzato l’editor Rich Text con una serie di plug-in abilitati, tra cui paraformat:

Componente Testo RTE in modalità a schermo intero

Configurare le funzioni del plug-in

Per istruzioni su come configurare l’editor Rich Text, consulta la pagina configurare l’editor Rich Text . L'articolo riguarda:

Per attivare alcune o tutte le funzioni di un plug-in, configura il plug-in all’interno del ramo rtePlugins appropriato in CRXDE Lite.

CRXDE Lite mostra un esempio di rtePlugin

Esempio per specificare i formati paragrafo disponibili nel campo di selezione dell’editor Rich Text

Nuovi formati di blocchi semantici sono disponibili per la selezione.

  1. A seconda dell’editor Rich Text, determina e passa alla posizione di configurazione.
  2. Attiva il campo di selezione dei paragrafi attivando il plug-in.
  3. Specificare i formati che si desidera rendere disponibili nel campo di selezione dei paragrafi.
  4. I formati di paragrafo sono quindi disponibili per l’autore del contenuto dai campi di selezione nell’editor Rich Text.

Con gli elementi strutturali disponibili nell’editor Rich Text tramite le opzioni del formato paragrafo, Experience Manager fornisce una buona base per lo sviluppo di contenuti accessibili. Gli autori di contenuti non possono utilizzare l’editor Rich Text per formattare la dimensione del font o i colori o altri attributi correlati, impedendo la creazione di formattazione in linea. Al contrario, gli autori possono selezionare gli elementi strutturali appropriati, come le intestazioni e utilizzare gli stili globali selezionati dall’opzione Stili per garantire un markup pulito e opzioni più avanzate per gli utenti che navigano con i propri fogli di stile e contenuti strutturati correttamente.

Utilizzo della funzione Modifica origine

In alcuni casi, gli autori di contenuti dovranno esaminare e regolare il codice sorgente HTML creato utilizzando l’editor Rich Text. Ad esempio, per garantire la conformità alle linee guida WCAG 2.0, un contenuto creato all’interno dell’editor Rich Text può richiedere più tag. Questo può essere fatto con l’opzione modifica sorgente dell’editor Rich Text. Puoi specificare la funzione sourceedit nel plug-in misctools.

ATTENZIONE

Utilizza attentamente la funzione sourceedit . Eventuali errori di digitazione e le funzioni non supportate possono causare problemi.

In questa pagina