Domande frequenti su Screens as a Cloud Service

Ultimo aggiornamento: 2023-11-17

La sezione seguente fornisce le risposte alle domande frequenti relative al progetto Screens as a Cloud Service.

Cosa devo fare se AEM Screens Player che punta a Screens as a Cloud Service non sceglie le clientlibs personalizzate con il formato /etc.clientlibs/xxx/clientlibs/clientlib-site.lc-813643788974b0f89d686d9591526d63-lc.min.css?

AEM as a Cloud Service cambia le chiavi della cache lunga con ogni distribuzione. AEM Screens genera le cache offline quando il contenuto viene modificato, anziché quando Cloud Manager esegue la distribuzione. Queste chiavi di cache lunghe nei manifesti non sono valide, pertanto il lettore non riesce a scaricare clientlibs.

Utilizzo di longCacheKey="none" nel tuo clientlib rimuove completamente le chiavi di cache lunghe per clientlibs.

Cosa devo fare se il manifesto offline non include tutte le risorse come previsto?

Le cache offline vengono generate utilizzando bulk-offline-update-screens-service utente del servizio. Alcuni percorsi non accessibili da bulk-offline-update-screens-service, causano la perdita di contenuto nei manifesti offline.

Nel codice, ovvero ui.config or ui.apps, crea una configurazione OSGi nella cartella di configurazione, con il seguente contenuto e assegna al file il nome come org.apache.sling.jcr.repoinit.RepositoryInitializer-serviceusersandacls-content.config

scripts=[
        "
        set principal ACL for bulk-offline-update-screens-service
                allow jcr:read on /content/mysite
                allow jcr:read on /apps/my-resources
        end
        "]

Quali formati di immagine sono consigliati per la rappresentazione perfetta delle immagini in un canale as a Cloud Service di AEM Screens?

L’Adobe consiglia di utilizzare le immagini nel formato .png e .jpeg in un canale as a Cloud Service di AEM Screens, per una migliore esperienza di digital signage.
Le immagini nel formato *.tif (Formato file immagine tag) non sono supportati in AEM Screens as a Cloud Service. Se un canale ha questo formato di immagine, sul lato lettore l’immagine non viene riprodotta.

Cosa devo fare se un canale in modalità Sviluppatore (online) non esegue il rendering su AEM Screens Player?

L’Adobe consiglia di utilizzare le funzionalità di caching di AEM Screens. Tuttavia, se devi eseguire il canale in modalità Sviluppatore e AEM Screens Player mostra una schermata vuota, controlla gli strumenti di sviluppo del lettore e cerca X-Frame-Options o frame-ancestors errori. La risoluzione consiste nel configurare Dispatcher in modo da consentire l’esecuzione di contenuto in iFrame. Di solito, funziona la seguente configurazione:

Header set Content-Security-Policy "frame-ancestors 'self' file: localhost:*;"

Qual è l’utilizzo del limite del codice di registrazione?

Come best practice, puoi limitare l’utilizzo del codice di registrazione. Se un codice di registrazione è compromesso, ma ha un limite di 100 registrazioni, l'autore dell'attacco può registrare solo fino a quel numero, ma non di più. Puoi sempre aggiornare il limite di utilizzo dopo aver creato il codice di registrazione e aver già registrato alcuni lettori del cliente. Se il cliente osserva un’attività di registrazione insolita per un codice di registrazione specifico, può abbassare il limite in tempo reale durante l’analisi. Essi possono aumentare il numero indietro se si è trattato di un falso allarme, senza colpire i giocatori già registrati.

In questa pagina