Note sulla versione per Adobe Experience Manager as a Cloud Service

La sezione seguente illustra le note generali sulla versione di Experience Manager as a Cloud Service.

Data di pubblicazione

Data di rilascio per Adobe Experience Manager as a Cloud Service 2020.12.0 è il 17 dicembre 2020.
La versione seguente (2021.1.0) sarà il 28 gennaio 2021.

Adobe Experience Manager Sites as a Cloud Service

Adobe Experience Manager Assets as a Cloud Service

  • Integrazione con Adobe InDesign Server è ora disponibile per Experience Manager come Cloud Service. Fornisce automazione per il processo Adobe InDesign file che utilizzano Adobe InDesign Server e consente agli utenti di utilizzare Assets crea l’interfaccia utente dei modelli per la creazione di brochure o annunci. Solo InDesign Server ospitato da Adobe Managed Services è supportato per Experience Manager as a Cloud Service.

  • Experience Manager viene migliorato per tenere traccia e visualizzare i riferimenti alle risorse quando una risorsa viene utilizzata in un Experience Manager Sites distribuzione tramite la funzionalità Risorse collegate. Nuovo Riferimenti scheda della risorsa Proprietà In questa pagina sono ora elencati i riferimenti locali e remoti della risorsa. I riferimenti consentono agli utenti DAM di tenere traccia dell’utilizzo delle risorse in Sites pagine e risorse composte in Assets. Vedi configurare e utilizzare Risorse collegate.

  • Dynamic Media Le funzionalità sono ora accessibili tramite Sites Componenti core basati su immagini. Gli autori possono configurare rapidamente i componenti per utilizzare i predefiniti immagine, ritaglio avanzato e modificatori immagine durante la creazione di pagine web. Vedi Componenti core versione 2.13.0.

  • Experience Manager l’app desktop consente agli utenti di caricare file e cartelle trascinandoli da Esplora risorse o dal Finder di Mac sull’interfaccia dell’app desktop. Vedi aggiungere risorse utilizzando l’app desktop.

Adobe Experience Manager Commerce as a Cloud Service

Novità

  • Sito di riferimento CIF Venia rilasciato: 2020.12.01 che include la versione più recente dei componenti core CIF versione v1.6.0. Fai riferimento a Sito di riferimento CIF Venia per ulteriori dettagli.

  • È stata rilasciata la versione 1.6.0 dei componenti core CIF. Fai riferimento a Componenti core CIF per ulteriori dettagli.

Cloud Manager

Data di pubblicazione

La data di rilascio di Cloud Manager in AEM as a Cloud Service 2020.12.0 è il 10 dicembre 2020.

Novità in Cloud Manager

Correzioni di bug

  • Alcune occorrenze di errori nella fase di scansione del codice senza fornire i risultati risolti.

  • La scheda ambiente non viene visualizzata in modo coerente Aggiungi pulsante .

Strumenti di refactoring del codice

Novità in Code Refactoring Tools

  • È stata rilasciata la nuova versione del plug-in AIO-CLI. La versione più recente di questo plug-in include correzioni di bug per AEM Dispatcher Converter e Repository Modernizer e supporta anche una nuova utility - Index Converter. Fai riferimento a Esperienza unificata per ulteriori informazioni su questo plug-in.

  • Index Converter è un'utilità che può essere utilizzata per trasformare le definizioni di indice OAK personalizzato di un cliente in definizioni di indice OAK compatibile AEM as a Cloud Service. Fai riferimento a Convertitore indice per ulteriori dettagli.

  • Nuova funzione aggiunta a Modernizzatore dell'archivio che crea un pacchetto separato ui.config per contenere tutte le configurazioni OSGi.

Correzioni di bug

Data di pubblicazione

La data di rilascio dello strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) v1.1.20 è il 8 gennaio 2021.

Novità in Content Transfer Tool

  • Gli utenti possono ora sapere se il token di accesso è scaduto passando il cursore sull’icona di stato nell’interfaccia utente dello strumento Content Transfer (Content Transfer Tool). Inoltre, nell’interfaccia utente dei Dettagli set di migrazione verrà notificato che non è possibile connettersi all’istanza del Cloud Service.

Correzioni di bug

  • Lo stato dell’interfaccia utente dello strumento Content Transfer (CTT) per un set di migrazione non persisteva e veniva modificato dopo un periodo di inattività. Questo problema è stato risolto.
  • Se i registri non erano disponibili, l’opzione per visualizzare i registri era disabilitata. Questo problema è stato risolto ed è stato aggiunto un messaggio per informare l’utente del motivo per cui i registri sono mancanti.
  • Lo stato dell’interfaccia utente dello strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) mostrava NON RIUSCITO quando l’utente ha interrotto un’acquisizione. È stato corretto per la visualizzazione ARRESTATO invece.

In questa pagina