Note sulla versione 2020.10.0 di Cloud Manager in Adobe Experience Manager as a Cloud Service

Questa pagina illustra le note sulla versione di Cloud Manager in AEM as a Cloud Service 2020.10.0.

Data di pubblicazione

La data di pubblicazione di Cloud Manager in AEM as a Cloud Service 2020.10.0 è il 1° ottobre 2020.

Cloud Manager

Novità

  • La pagina Ambienti è stata riprogettata.

  • Ora gli ambienti che sono stati sospesi presentano uno stato discreto in Cloud Manager.

  • Ora il contenitore di build di Cloud Manager supporta la compilazione dei progetti sia con Java 8 che con Java 11. Il supporto per Java 11 è fornito dal sistema toolchain di Maven.

  • Il numero di variabili per ambiente è stato aumentato a 200.

  • Ora nella scheda Ambiente della pagina Panoramica sono elencati fino a tre ambienti. Gli utenti possono selezionare il pulsante Mostra tutto per passare alla pagina di riepilogo Ambiente e visualizzare una tabella con l’elenco completo degli ambienti.
    Per ulteriori informazioni, consulta Visualizzazione dell’ambiente.

Correzioni di bug

  • Il collegamento tra Cloud Manager e Console sviluppatori era erroneamente attivo prima che gli ambienti fossero completamente creati.

  • Il collegamento diretto da Cloud Manager a Console sviluppatori non mostrava l’opzione per sospendere/riattivare l’ambiente di un programma sandbox.

  • I pulsanti Annulla e Salva nella pagina di modifica della pipeline non di produzione non erano sempre visibili.

  • Alcuni errori nel processo di qualità del codice potevano causare la generazione non corretta del file di registro.

  • Al momento della creazione di un nuovo programma, a volte il nome suggerito poteva essere un duplicato di nome di programma esistente.

  • Tramite l’interfaccia utente non si potevano scaricare in modo coerente i log di alcuni fasi di pipeline di grandi dimensioni.

  • La convalida dei nomi dell’ambiente presentava un errore con scostamento pari a uno.

  • In alcuni casi, la pagina Ambienti mostrava segmenti di pubblicazione e dispatcher anche in loro assenza.

In questa pagina