Guida introduttiva allo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti)

Ultimo aggiornamento: 2023-12-13

Disponibilità

Lo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) può essere scaricato come file zip dal portale di distribuzione software. È possibile installare il pacchetto tramite Gestione pacchetti nell’istanza Adobe Experience Manager (AEM) di origine. Assicurati di scaricare la versione più recente. Per maggiori dettagli sull’ultima versione, consulta Note sulla versione.

È supportata solo la versione 2.0.0 o successiva ed è consigliabile utilizzare la versione più recente.

NOTA

Scarica lo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) dal portale di Distribuzione software.

Connettività dell’ambiente di origine

NOTA

Se un set di migrazione è stato eliminato da Cloud Acceleration Manager, può verificarsi anche un errore di connessione.

L’istanza AEM di origine potrebbe essere in esecuzione dietro un firewall e raggiungere solo alcuni host aggiunti a un Elenco consentiti. Per eseguire correttamente un’estrazione, i seguenti endpoint devono essere accessibili dall’istanza che esegue AEM:

  • Il servizio di archiviazione BLOB di Azure: casstorageprod.blob.core.windows.net
NOTA

Se l'estrazione non riesce a causa del seguente errore: "javax.net.ssl.SSLHandshakeException: sun.security.validator.ValidatorException: generazione del percorso PKIX non riuscita: sun.security.provider.certpath.SunCertPathBuilderException: impossibile trovare un percorso di certificazione valido per la destinazione richiesta", è possibile risolvere il problema importando il certificato CA pertinente.

Abilita registrazione SSL

Talvolta può essere difficile comprendere i problemi di connessione SSL/TLS. Per risolvere i problemi di connessione durante un processo di estrazione, puoi abilitare la registrazione SSL tramite la console di sistema dell’ambiente AEM sorgente seguendo la procedura riportata di seguito:

  1. Passa alla console web di Adobe Experience Manager nell’istanza sorgente, da Strumenti > Operazioni > Console web o direttamente all’URL in https://serveraddress:serverport/system/console/configMgr

  2. Cerca Configurazione del servizio di estrazione dello strumento Content Transfer

  3. Utilizza il pulsante di icona della matita per modificarne i valori di configurazione

  4. Abilita Abilita registrazione SSL per l'estrazione , quindi premere Salva:

    immagine

NOTA

Questo flag è solo per il debug di problemi SSL. Assicurati che il flag sia disabilitato prima di eseguire l’estrazione, in quanto potrebbe richiedere una grande quantità di spazio su disco. Questo potrebbe potenzialmente riempire la capacità dell’unità e causare un errore nel processo di estrazione.

Esecuzione dello strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti)

La sezione seguente si applica alla nuova versione dello strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti). Leggi questa sezione per scoprire come utilizzare lo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) per migrare i contenuti a AEM as a Cloud Service:

Fase di configurazione dell’estrazione

  1. Accedi a Cloud Acceleration Manager (CAM) e fai clic sul progetto CAM creato in precedenza per valutare se sei pronto a passare a AEM as a Cloud Service. Se non avete creato un progetto CAM, consultate Creazione e gestione di un progetto in CAM.

  2. Fai clic su Trasferimento dei contenuti per aprire la vista Elenco set di migrazione.

    immagine

  3. Creare un set di migrazione facendo clic su Crea set di migrazione.

    NOTA

    In Cloud Acceleration Manager è possibile creare fino a 20 set di migrazione per progetto, compresi i set scaduti.

    immagine

    Viene visualizzata la seguente finestra di dialogo. Tieni presente che un set di migrazione scadrà dopo un periodo prolungato di inattività. Dopo aver visualizzato gli avvisi sulla scheda del progetto e sulle righe della tabella del processo di migrazione per un periodo di tempo, il set di migrazione scadrà e i relativi dati non saranno più disponibili. Revisione Scadenza set di migrazione per i dettagli.

    immagine

    NOTA

    Il nome deve seguire le stesse convenzioni di un nodo AEM, quindi non può contenere nessuno dei seguenti caratteri: . / : [ ] | *

  4. Ora l’elenco delle migrazioni dovrebbe essere visualizzato nella vista a elenco. Selezionare il simbolo dei tre punti () per aprire il menu a discesa e selezionare Copia chiave di estrazione. Questa chiave è necessaria durante la fase di estrazione. Copia questa chiave di estrazione.

    NOTA

    La chiave di estrazione consente all’ambiente AEM di origine di connettersi in modo sicuro al set di migrazione. Tratta questa chiave con la stessa attenzione con cui useresti una password e non condividerla mai tramite un mezzo non sicuro come l’e-mail.

    immagine

Popolamento del set di migrazione

Per popolare il set di migrazione creato in Cloud Acceleration Manager, installa la versione più recente dello strumento Content Transfer nell’istanza Adobe Experience Manager (AEM) di origine. Per informazioni su come popolare il set di migrazione, consulta questa sezione.

  1. Dopo aver installato la versione più recente dello strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) nell’istanza Adobe Experience Manager di origine, vai a Operazioni - Migrazione dei contenuti

  2. Clic Crea set di migrazione.

    immagine

  3. Incolla la chiave di estrazione copiata in precedenza da CAM nel campo di immissione chiave di estrazione di Crea set di migrazione modulo. Dopo aver eseguito questa operazione, i campi Nome set di migrazione e Nome progetto Cloud Acceleration Manager (CAM) vengono compilati automaticamente. Questi devono corrispondere al nome del Set di migrazione in CAM e al nome del progetto CAM creato. Ora puoi aggiungere percorsi di contenuto. Dopo aver aggiunto i percorsi dei contenuti, salva il set di migrazione. Puoi eseguire l’estrazione con le versioni incluse o escluse.

    NOTA

    Assicurati che la chiave di estrazione sia valida e non vicina alla scadenza. È possibile ottenere queste informazioni in Crea set di migrazione dopo aver incollato la chiave di estrazione. Se ricevi un errore di connessione, consulta Connettività dell’ambiente di origine per ulteriori informazioni.

    immagine

  4. Quindi, seleziona i seguenti parametri per creare un set di migrazione:

    1. Includi versione: seleziona in base alle esigenze. Quando sono incluse le versioni, il percorso /var/audit è incluso automaticamente per migrare gli eventi di controllo.

      immagine

      NOTA

      Se desideri includere le versioni come parte di un set di migrazione ed esegui integrazioni con wipe=false, devi quindi disabilitare l’eliminazione della versione a causa di una limitazione corrente nello strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti). Se preferisci mantenere abilitata l’eliminazione delle versioni e stai eseguendo integrazioni in un set di migrazione, devi eseguire l’acquisizione come wipe=true.

    2. Percorsi da includere: utilizza il browser percorsi per selezionare i percorsi che devono essere migrati. Il selettore di percorsi accetta l’input digitando o selezionando.

      IMPORTANTE

      Durante la creazione di un set di migrazione, i percorsi seguenti sono soggetti a restrizioni:

      • /apps
      • /libs
      • /home
      • /etc (alcuni /etc I percorsi possono essere selezionati in CTT)
  5. Clic Salva dopo aver compilato tutti i campi nel Crea set di migrazione nella schermata dei dettagli.

Determinazione delle dimensioni del set di migrazione

Dopo aver creato un set di migrazione, si consiglia vivamente di eseguire un controllo delle dimensioni del set di migrazione prima di avviare un processo di estrazione.
Eseguendo un controllo delle dimensioni sul set di migrazione, è possibile:

  • Determinare se lo spazio su disco è sufficiente nel crx-quickstart sottodirectory per completare correttamente l’estrazione.
  • Determina se le dimensioni del set di migrazione rientrano nei limiti dei prodotti supportati ed evita l’acquisizione di contenuti non riuscita.

Per eseguire un controllo delle dimensioni, attenersi alla procedura descritta di seguito.

  1. Seleziona un set di migrazione e fai clic su Verifica dimensione.

    immagine

  2. Verrà aperto il Verifica dimensione .

    immagine

  3. Clic Verifica dimensione per avviare il processo. Si tornerà quindi alla vista elenco set di migrazione e dovrebbe essere visualizzato un messaggio che indica che Verifica dimensione è in esecuzione.

    immagine

  4. Dopo Verifica dimensione processo è completato, lo stato cambia in COMPLETATO. Seleziona lo stesso set di migrazione e fai clic su Verifica dimensione per visualizzare i risultati. Ecco un esempio di Verifica dimensione risultati senza avvisi.

    immagine

  5. Se il Verifica dimensione i risultati indicano che lo spazio su disco è insufficiente o che il set di migrazione supera i limiti del prodotto, o entrambi, un AVVISO viene visualizzato lo stato.

Passaggio successivo

Dopo aver appreso come creare un set di migrazione, puoi iniziare a conoscere i processi di estrazione e acquisizione dallo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti). Prima di imparare questi processi, è necessario rivedere Gestione di archivi di contenuti di grandi dimensioni per velocizzare in modo significativo le fasi di estrazione e acquisizione dell’attività di trasferimento dei contenuti per spostare i contenuti su as a Cloud Service AEM.

In questa pagina