Mappatura delle risorse

La mappatura delle risorse viene utilizzata per definire reindirizzamenti, URL personalizzati e host virtuali per AEM.

Ad esempio, puoi utilizzare queste mappature per:

  • Prefisso tutte le richieste con /content in modo che la struttura interna sia nascosta ai visitatori del sito web.
  • Definire un reindirizzamento in modo che tutte le richieste al /content/en/gateway vengono reindirizzati a https://gbiv.com/.

Una possibile mappatura HTTP prefissa tutte le richieste a localhost:4503 con /content. Una mappatura come questa può essere utilizzata per nascondere la struttura interna dai visitatori al sito web in quanto consente:

localhost:4503/content/we-retail/en/products.html

da accedere utilizzando:

localhost:4503/we-retail/en/products.html

poiché la mappatura aggiunge automaticamente il prefisso /content a /we-retail/en/products.html.

ATTENZIONE

Gli URL personalizzati non supportano i pattern regex.

NOTA

Consulta la documentazione Sling e Mappature per la risoluzione delle risorse e Risorse per ulteriori informazioni.

Visualizzazione delle definizioni di mappatura

Le mappature sono costituite da due elenchi che il risolutore risorse JCR valuta (dall’alto verso il basso) per trovare una corrispondenza.

Questi elenchi possono essere visualizzati (insieme alle informazioni di configurazione) nella sezione JCR ResourceResolver opzione della console Felix; ad esempio, https://<*host*>:<*port*>/system/console/jcrresolver:

  • Configurazione Mostra la configurazione corrente (come definita per la Apache Sling Resource Resolver).

  • Test di configurazione Consente di inserire un URL o un percorso di risorsa. Fai clic su Risolvi o Mappa per confermare come il sistema trasformerà la voce.

  • Voci di Resolver Map
    Elenco di voci utilizzate dai metodi ResourceResolver.resolve per mappare gli URL a Resources.

  • Voci mappa mappatura
    Elenco di voci utilizzate dai metodi ResourceResolver.map per mappare i percorsi delle risorse agli URL.

I due elenchi mostrano varie voci, incluse quelle definite come predefinite dalle applicazioni. Spesso mirano a semplificare gli URL per l’utente.

Gli elenchi corrispondono a una coppia Pattern, un’espressione regolare associata alla richiesta, con un Sostituzione che definisce il reindirizzamento da imporre.

Ad esempio:

Pattern ^[^/]+/[^/]+/welcome$

attiverà:

Sostituzione /libs/cq/core/content/welcome.html.

per reindirizzare una richiesta:

https://localhost:4503/welcome ``

a:

https://localhost:4503/libs/cq/core/content/welcome.html

All'interno dell'archivio vengono create nuove definizioni di mappatura.

NOTA

Sono disponibili numerose risorse che spiegano come definire le espressioni regolari; per esempio https://www.regular-expressions.info/.

Creazione di definizioni di mappatura in AEM

In un’installazione standard di AEM è possibile trovare la cartella:

/etc/map/http

Questa è la struttura utilizzata per definire le mappature per il protocollo HTTP. Altre cartelle ( sling:Folder) può essere creata in /etc/map per qualsiasi altro protocollo da mappare.

Configurazione di un reindirizzamento interno a /content

Per creare la mappatura che prefissa qualsiasi richiesta a https://localhost:4503/ con /content:

  1. Utilizzo di CRXDE per navigare a /etc/map/http.

  2. Crea un nuovo nodo:

    • Tipo sling:Mapping
      Questo tipo di nodo è destinato a tali mappature, anche se il suo utilizzo non è obbligatorio.

    • Nome localhost_any

  3. Fai clic su Salva tutto.

  4. Aggiungi le seguenti proprietà di questo nodo:

    • Nome sling:match

      • Tipo String

      • Valore localhost.4503/

    • Nome sling:internalRedirect

      • Tipo String

      • Valore /content/

  5. Fai clic su Salva tutto.

Questo gestirà una richiesta come:
localhost:4503/geometrixx/en/products.html
come se:
localhost:4503/content/geometrixx/en/products.html
era stato richiesto.

NOTA

Vedi Risorse nella documentazione Sling per ulteriori informazioni sulle proprietà sling disponibili e su come configurarle.
Ad esempio: Interpolazione stringa è molto utile in quanto consente di configurare una mappatura che ottiene valori per ambiente tramite variabili di ambiente.

NOTA

È possibile utilizzare /etc/map.publish per conservare le configurazioni per l’ambiente di pubblicazione. Questi devono quindi essere replicati e la nuova posizione ( /etc/map.publish) configurata per la Posizione mappatura del Apache Sling Resource Resolver dell’ambiente di pubblicazione.

In questa pagina