Novità in Adobe Experience Manager 6.5 Service Pack 9

Novità

Adobe Experience Manager 6.5 I Service Pack forniscono nuove funzionalità, miglioramenti richiesti dai clienti e miglioramenti a livello di prestazioni, stabilità e sicurezza a intervalli trimestrali. La disponibilità trimestrale semplifica l'accesso e l'adozione di nuove caratteristiche e innovazioni.

Questo articolo evidenzia le funzioni incluse nell'ultimo Service Pack, funzionalità chiave incluse nei Service Pack 6.5 precedenti e nelle versioni chiave dall'ultima versione di Service Pack.

NOTA

A partire da AEM Service Pack 9, i clienti Experience Manager possono sviluppare e utilizzare le loro applicazioni Experience Manager con distribuzioni delle Azul Zulu build di OpenJDK, conformi agli standard di Java SE.
Il supporto per i Azul Zulu JDK è fornito anche da Adobe ai clienti Experience Manager.
È possibile scaricare le versioni pertinenti dei JDK di Azul Zulu da Distribuzione di software di Adobe.
I diritti di utilizzo della tecnologia Oracle Java, come distribuiti per Adobe, scadranno entro la fine di dicembre 2022. Experience Manager I clienti sono incoraggiati a pianificare e implementare l’utilizzo di Azul Zulu JDK al più tardi entro questa data. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo della tecnologia Oracle Java e della tecnologia Azul Zulu, consulta le Domande frequenti associate.

Adobe Experience Manager Sites

Possibilità di ripristinare le pagine e la struttura eliminate

È ora possibile ripristinare le pagine eliminate e l’intera visualizzazione struttura in una pagina Experience Manager Sites.

Adobe Experience Manager Assets

  • Aggiornamento della denominazione delle impostazioni locali e delle regioni cinesi relative a Hong Kong, Macao e Taiwan, per renderle coerenti con le opinioni sociali e politiche cinesi.

  • Viene introdotta una configurazione facoltativa per le lettere minuscole degli ID e-mail nella risposta API ACP da Adobe Experience Manager.

    configurazione per abbassare gli ID e-mail nella risposta ACP da AEM

  • Il contrasto (con sfondo) di testo e icone in varie posizioni è migliorato in base alle linee WCAG, per renderlo accessibile agli utenti con visione limitata e percezione del colore. Per ulteriori informazioni, consulta Miglioramenti all’accessibilità in Assets.

Dynamic Media

  • Gli elementi multimediali dinamici sono più accessibili in termini di:

    • facilità di utilizzo con i tasti della tastiera.
    • contrasto (con sfondo) di testo, testo segnaposto e controlli in vari editor.
    • accessibilità e narrazione per assistenti vocali.
  • L'ottimizzazione DPR (Device Pixel Ratio) e della larghezza di banda della rete per l'imaging intelligente consente di fornire immagini di qualità superiore in modo efficiente; su dispositivi con display ad alta risoluzione e larghezza di banda limitata. Per ulteriori informazioni, consulta Domande frequenti sull’imaging avanzato.

    NOTA

    La timeline della versione per i miglioramenti di Smart imaging riportati sopra è:

    • Nord America 24 maggio 2021 in NA,

    • Europa, Medio Oriente e Africa 25 giugno 2021,

    • Asia-Pacifico, 19 luglio 2021.

  • È stato introdotto il supporto per il formato immagine AVIF di nuova generazione nella distribuzione Dynamic Media (modificatore URL fmt). Per ulteriori informazioni, consulta servizio immagini e rendering api fmt.

    NOTA

    La timeline della versione per il supporto AVIF è la seguente:

    • Nord America 10 maggio 2021,

    • Europa, Medio Oriente e Africa 24 maggio 2021,

    • Asia-Pacifico, 24 giugno 2021.

Adobe Experience Manager Forms

NOTA

Il pacchetto aggiuntivo di Experience Manager Forms viene reso disponibile una settimana dopo il rilascio pianificato di Experience Manager Service Pack .

Supporto per Azul Zulu OpenJDK

È ora possibile sviluppare e utilizzare applicazioni con Azul Zulu build di OpenJDK per Experience Manager Forms nelle distribuzioni OSGi. Per ulteriori informazioni, consulta Note sulla versione di Experience Manager 6.5 Service Pack 9 e Requisiti tecnici.

Possibilità di inviare un messaggio e-mail di notifica a un gruppo utilizzando Assegna attività

Ora puoi inviare un messaggio e-mail di notifica a un indirizzo e-mail di gruppo utilizzando il passaggio del flusso di lavoro Assegna attività .

Possibilità di recuperare una bozza di comunicazione interattiva dopo aver modificato la comunicazione interattiva di origine

È ora possibile recuperare una comunicazione interattiva salvata come bozza dopo aver apportato modifiche alla comunicazione interattiva di origine.

Imposta il nome di dominio personalizzato per il caricamento, il rendering e la convalida del servizio reCAPTCHA

Il servizio reCAPTCHA utilizza https://www.recaptcha.net/ come dominio predefinito. Ora puoi modificare le impostazioni per impostare https://www.google.com/ o qualsiasi nome di dominio personalizzato per il caricamento, il rendering e la convalida del servizio reCAPTCHA.

Miglioramenti dei dati di input per il passaggio del flusso di lavoro Invoke Form Data Model Service

Quando si seleziona un modello di dati modulo e un servizio nel passaggio del flusso di lavoro Invoke Form Data Model Service, è possibile specificare gli argomenti del servizio per i dati di input.

Se si seleziona l'opzione Relativo al payload per allegare un file come argomento del servizio, ora è possibile specificare il percorso della cartella contenente il file invece del nome effettivo del file. La definizione del nome della cartella invece del nome dell’allegato del file consente di riutilizzare i modelli di flusso di lavoro. Non limitare il modello di flusso di lavoro a un singolo nome di file allegato.

Possibilità di utilizzare più pagine master in un modello Documento di record

È ora possibile utilizzare più pagine master in un modello Documento di record. Di conseguenza, ora è possibile avere intestazione, piè di pagina, font, informazioni sul logo nella pagina del titolo e in altre pagine del modello.

Interruzioni della pagina di supporto nel documento di record

È ora possibile aggiungere interruzioni di pagina a un documento di record. Di conseguenza, se un pannello si interrompe all’interno delle pagine, è possibile aggiungere un’interruzione di pagina per spostare il pannello in una nuova pagina in un documento di record.

Funzioni principali nei Experience Manager Service Pack 6.5 precedenti

Experience Manager Sites

Ordina le pagine Live Copy disponibili per il rollout (6.5.8.0)

Ora puoi ordinare le pagine Live Copy disponibili per il rollout utilizzando le proprietà Name, Last modified date e Last rollout date . La Data ultimo rollout per una pagina è una nuova proprietà introdotta in questa versione.

Disponibilità di spostamenti di pagina e rollout MSM come operazioni asincrone (6.5.7.0)

È ora possibile eseguire gli spostamenti delle pagine e i rollout MSM come operazioni asincrone per ridurne l’impatto sulle prestazioni di runtime. Puoi pianificare le operazioni per l’esecuzione immediata o successiva. Lo stato dei processi e dei passaggi del processo associati viene visualizzato in una console, utile per monitorare i rollout MSM su larga scala.

Disponibilità dell’operazione Sposta pagina in modalità asincrona (6.5.6.0)

L’operazione Sposta pagina è ora disponibile in modalità asincrona. Oltre all’esecuzione immediata, puoi anche pianificare l’operazione Sposta pagina per un’esecuzione successiva.

Miglioramenti all’accessibilità (6.5.5.0)

  • È stata migliorata la generazione di rapporti sugli errori grazie all’aggiunta di informazioni sul testo.

  • È stata migliorata la messa a fuoco dell'interfaccia utente durante la navigazione da tastiera.

  • Rapporto di contrasto migliorato per vari elementi dell'interfaccia utente.

  • Migliorata la coerenza degli attributi alt per le immagini della pagina.

  • Migliorata la coerenza delle etichette delle applicazioni Rich Internet (ARIA) accessibili.

  • Funzionalità di accesso desktop non visivo (NVDA) migliorate.

  • Supporto migliorato per gli assistenti vocali.

Altri miglioramenti chiave (6.5.5.0)

  • L’accesso anonimo ad CRXDE Lite non è consentito per migliorare la sicurezza. Gli utenti vengono invece indirizzati alla schermata di accesso. Vedere Sviluppo con CRXDE Lite.

  • Quando si copia o incolla una struttura di pagina, è ora possibile incollare la pagina principale o incollare la pagina principale con le pagine secondarie della struttura.

  • Adobe Experience Manager Experience Fragments esportati nelle Adobe Target aree di lavoro ora vengono visualizzati come tipi di offerta univoci e origini offerte in Target.

  • Multi Site Manager : l’attivazione di pubblicazione ora elimina un componente dalla pagina pubblicata se un componente viene eliminato dalla pagina sorgente.

  • Multi Site Manager : quando il nome di un componente locale in una Live Copy è identico al nome di un componente nella blueprint e il componente viene rilasciato dalla blueprint, il termine _msm_moved viene ora aggiunto al nome del componente locale.

Miglioramenti al sistema di stili (6.5.4.0)

È ora possibile selezionare gli stili all’interno della finestra di dialogo del componente utilizzando il sistema di stili avanzato.

Miglioramenti delle prestazioni in varie aree (6.5.4.0)

  • Riduzione del tempo necessario per caricare e inizializzare ContextHub all'interno di un sito (contexthub.kernel.js). Ne risulta un caricamento più rapido delle pagine durante una visita al sito.

  • È stato ridotto il tempo necessario per aggiornare una pagina dopo aver trascinato Experience Fragments in Sites Editor pagina.

  • È stato ridotto il tempo di caricamento delle voci in una pagina Sites con più di 200 Live Copy in Panoramica Live Copy.

  • È stata migliorata la gestione degli URL incompleti o non validi. Tali URL possono rallentare l’Editor modelli.

Adobe Experience Manager Assets

  • Quando utilizzi la funzionalità Risorse collegate, ora puoi visualizzare un elenco di tutte le Sites pagine che utilizzano la risorsa. Questi riferimenti a una risorsa sono disponibili nella pagina Proprietà di una risorsa. Questo consente agli amministratori, agli esperti di marketing e ai bibliotecari di visualizzare in modo completo l’utilizzo delle risorse, consentendo un migliore monitoraggio, gestione e coerenza del marchio (6.5.8.0).

  • Quando si elimina una risorsa a cui si fa riferimento in una pagina web, in Experience Manager viene visualizzato un avviso. Puoi forzare l’eliminazione di una risorsa di riferimento oppure controllare e modificare i riferimenti visualizzati nella pagina Properties della risorsa. Facendo clic sui riferimenti vengono aperte le pagine locali e remote Sites (6.5.8.0).

  • Assets e Dynamic Media forniscono diversi miglioramenti dell’accessibilità. I miglioramenti riguardano la navigazione da tastiera, l’uso di assistenti vocali e miglioramenti simili per consentire l’utilizzo di tecnologie per l’accessibilità (AT). Consulta Assets miglioramenti e Dynamic Media miglioramenti (6.5.7.0)

  • Gli utenti possono ordinare le risorse digitali nelle viste a schede e a colonne (6.5.7.0).

Miglioramenti all’accessibilità (6.5.6.0)

  • Messa a fuoco migliorata dell'interfaccia utente durante la navigazione da tastiera, ad esempio per quanto riguarda:

    • x nella finestra di dialogo Anteprima versione di una risorsa nella Timeline.

    • Opzioni fruibili dell’interfaccia utente.

    • Campo e-mail nella finestra di dialogo Condividi collegamento e campo per aggiungere un gruppo utenti chiuso nella scheda Autorizzazione della cartella Proprietà.

  • Funzionalità ottimizzata tramite tasti di tastiera

    Gli utenti possono utilizzare i tasti di tastiera per trascinare i controlli nell’editor Modulo schema metadati nella modalità Sfoglia dell’assistente vocale.

  • È stata migliorata la fruibilità per gli utenti di assistenti vocali, a causa dei seguenti elementi:

    • Gli assistenti vocali annunciano lo scopo dei lettori video e audio.

    • Gli assistenti vocali annunciano lo scopo delle opzioni dell’interfaccia utente per rimuovere i tag selezionati utilizzando la finestra di dialogo Selezione tag sulla risorsa Proprietà.

    • Gli assistenti vocali annunciano le intestazioni di riga e gli elementi di riga delle tabelle, in modo che gli utenti sappiano quali voci appartengono alla stessa riga.

    • Titolo descrittivo e significativo della pagina di ricerca.

    • Gli assistenti vocali annunciano le opzioni nel pannello dei filtri di ricerca come pannello a soffietto espandibile.

Altri miglioramenti in Assets (6.5.6.0)

  • I gruppi di utenti associati alle cartelle (private e non private) vengono ora rimossi dall'archivio in eliminazione di tali cartelle. Tuttavia, i gruppi di utenti ridondanti, orfani, inutilizzati e generati automaticamente possono essere rimossi dall’archivio utilizzando JMX.

Miglioramenti all’accessibilità in Assets (6.5.5.0)

Experience Manager Assets è ora più accessibile in conformità alle linee guida per l’accessibilità dei contenuti web (WCAG). L’accessibilità è stata migliorata a causa dei seguenti miglioramenti:

  • Molti elementi, controlli, pagine e finestre di dialogo dell’interfaccia sono compatibili con gli assistenti vocali.

  • Molti elementi, controlli e campi modulo di input dell’interfaccia utente sono accessibili da tastiera.

  • Il colore e il contrasto di alcuni elementi dell’interfaccia utente sono stati aggiornati in modo che gli utenti con vista limitata o senza percezione del colore possano distinguere tali elementi. Ad esempio, il colore delle icone delle stelle di valutazione (come nella sezione Valutazione della scheda Avanzate nella scheda della risorsa Proprietà o nella vista a schede) viene modificato per ottenere un contrasto adeguato.

    Icone di valutazione con contrasto migliorato

Gestione migliorata delle eccezioni (6.5.5.0)

Assets il flusso dell'interfaccia utente offre una migliore gestione delle eccezioni. Se una risorsa non ha un tipo per la sua dimensione, l’eccezione osservata viene registrata nei file di registro.

Supporto per risorse 3D in Dynamic Media (6.5.5.0)

Il supporto per le immagini 3D in Dynamic Media consente ai clienti di pubblicare e aggiungere contenuti 3D alle pagine web e alle applicazioni. Il supporto include:

  • Pubblica i formati comuni di risorse 3D e genera un URL di risorse che può essere utilizzato nelle pagine web e in altre applicazioni.

  • Un visualizzatore Web 3D, basato su Adobe Dimension, per visualizzare in modo interattivo le risorse 3D pubblicate.

  • Pubblica e visualizza risorse 3D comuni sulle Experience Manager Sites pagine utilizzando il componente Sites WCM .

Configura Experience Manager Assets con Brand Portal (6.5.4.0)

Il canale di autorizzazione tra Experience Manager Assets e Brand Portal viene modificato. In precedenza, Brand Portal era configurato nell’interfaccia classica tramite la versione precedente del gateway OAuth, che utilizza lo scambio di token JWT per ottenere un token di accesso IMS per l’autorizzazione. Experience Manager Assets è ora configurato con Brand Portal tramite Adobe I/O, che fornisce un token IMS per l’autorizzazione del Brand Portal tenant.

I passaggi per configurare Experience Manager Assets con Brand Portal sono diversi a seconda della versione Experience Manager e se si sta configurando per la prima volta o se si stanno aggiornando le configurazioni esistenti. Per ulteriori informazioni, consulta Configurare risorse di Experience Manager con Brand Portal .

Miglioramenti all’accessibilità (6.5.4.0)

Experience Manager Assets include i seguenti miglioramenti all’accessibilità:

  • I tasti freccia sulla tastiera possono essere utilizzati per spostare e scorrere le aree all'interno delle immagini ingrandite. Per ulteriori informazioni, consulta visualizzare in anteprima le risorse utilizzando solo i tasti di scelta rapida.

  • Le caselle di controllo a stato misto (in cui, a meno che non si selezionino tutti i predicati nidificati, le caselle di controllo di primo livello non sono selezionate e sono evidenziate) nel pannello Filtri sono leggibili dagli assistenti vocali.

  • Nelle etichette dei campi data vengono forniti vincoli di formato data e ora per consentire agli utenti di immettere la data nel formato corretto utilizzando la tastiera.
    Esempio, On Time (MM-DD-YYYY HH:mm). Qui MM è mese in formato a due cifre, AAAA è anno, GG è giorno in formato a due cifre, HH è ora in formato militare a 24 ore e mm è minuto.

  • Gli assistenti vocali annunciano l’opzione per rimuovere i tag selezionati (X simbolo) e il numero di tag selezionati.

Colonna ordinabile per la data di creazione delle risorse nella vista a elenco (6.5.3.0)

Nella vista a elenco DAM e nei risultati della ricerca delle risorse nella vista a elenco viene aggiunta una nuova colonna ordinabile per la data di creazione delle risorse.

Colonna ordinabile per la data creata

AssetsAggiunta della funzionalità di ricerca di immagini visivamente simili per gli utenti di In Experience Manager vengono visualizzate le immagini con tag avanzati dell’archivio DAM simili a quelle selezionate dall’utente. Vedere Ricerca visiva.

Dynamic Media

Annullare la validità del contenuto CDN memorizzato nella cache (6.5.6.0)

Ora puoi utilizzare l’ interfaccia utente Dynamic Media per annullare la validità del contenuto nella cache della rete di distribuzione dei contenuti (CDN). Di conseguenza, le risorse aggiornate sono disponibili immediatamente invece di attendere la scadenza della cache. Puoi annullare la validità della CDN:

  • Creazione di un modello di invalidazione CDN: Selezione delle risorse e degli URL basati su modelli associati

  • Selezione delle risorse e dei predefiniti associati tramite il selettore delle risorse

  • Aggiunta di URL completi per le risorse

Pubblicazione selettiva delle risorse su Experience Manager e Dynamic Media (6.5.6.0)

Ora puoi scegliere di pubblicare selettivamente o annullare la pubblicazione delle risorse in Experience Manager o Dynamic Media utilizzando la procedura guidata Pubblicazione rapida o Gestisci pubblicazione. È inoltre possibile impostare la modalità Publish o Unpublish a livello di cartella.

Imaging avanzato per Dynamic Media

La funzione Smart imaging utilizza le caratteristiche di visualizzazione esclusive di ogni utente per distribuire automaticamente le immagini giuste ottimizzate per la propria esperienza, garantendo prestazioni e coinvolgimento migliori. La funzione Smart imaging funziona con i predefiniti per immagini esistenti e utilizza funzionalità intelligenti all’ultimo millisecondo di distribuzione per ridurre ulteriormente le dimensioni dei file immagine in base al browser o alla velocità di connessione di rete. Consulta Smart Imaging.

Ritaglio avanzato nei profili video per Dynamic Media (6.5.3.0)

La funzione di ritaglio avanzato per i video, una funzione opzionale disponibile in Profili video, è uno strumento che utilizza la potenza dell’intelligenza artificiale in Adobe Sensei per rilevare e ritagliare automaticamente il punto focale in qualsiasi video adattivo o video progressivo caricato, indipendentemente dalle dimensioni. Consulta Informazioni sull’utilizzo del ritaglio avanzato nei profili video.

Experience Manager Forms

Mostra o nasconde il componente CAPTCHA in un modulo adattivo basato su regole (6.5.8.0)

È ora possibile convalidare il CAPTCHA sia per l’invio di moduli adattivi che per l’azione dell’utente. Puoi anche aggiungere condizioni per convalidare CAPTCHA su un’azione dell’utente e mostrare o nascondere il componente CAPTCHA in un modulo adattivo in base alle regole.

Aggiungi servizi CAPTCHA personalizzati (6.5.8.0)

Experience Manager Forms fornisce supporto immediato per utilizzare Google reCAPTCHA (è necessaria una licenza separata per le API reCAPTCHA di Google) come servizio di convalida CAPTCHA. Puoi anche utilizzare un servizio CAPTCHA personalizzato per convalidare i CAPTCHA.

Altri miglioramenti (6.5.8.0)

  • Miglioramento dell’accessibilità del componente Experience Manager Forms Selettore data .

  • È stato aggiunto il supporto per la generazione di una comunicazione interattiva in formato PCL tramite l’API PrintChannel.

  • Quando si esegue una conversione PDFG, è ora possibile abilitare o disabilitare le modifiche del Registro di sistema Experience Manager Forms per la generazione di segnalibri personalizzati.

Miglioramenti delle prestazioni (6.5.7.0)

Experience Manager 6.5 Service Pack 7 Forms migliora le prestazioni per:

  • Convalida dei valori dei campi sul server quando si invia un modulo adattivo.

  • Conversione di un modulo PDF in un modulo adattivo utilizzando Automated Forms Conversion service.

Supporto per i gruppi di disponibilità Always On di Microsoft SQL Server 2016 per l'alta disponibilità (6.5.7.0)

Experience Manager Forms ora supporta i gruppi di disponibilità Always On di Microsoft SQL Server 2016 per le distribuzioni OSGi ad alta disponibilità.

Configurazione del client HTTP del modello dati del modulo per ottimizzare le prestazioni (6.5.7.0)

Experience Manager Forms modello di dati modulo per l’integrazione con i servizi web RESTful come origine dati ora include configurazioni client HTTP per l’ottimizzazione delle prestazioni. Consulta Configurare origini dati.

Disponibilità dell’opzione Ripristina per ogni componente nella modalità Layout (6.5.7.0)

È ora possibile utilizzare l’opzione di reimpostazione per ciascun componente in modalità Layout di un modulo adattivo. Quando definisci un layout a più colonne per un pannello, puoi utilizzare questa funzione per reimpostare i singoli componenti all’interno del pannello. Consulta Utilizzare la modalità di layout per ridimensionare i componenti.

Precompila un modulo adattivo sul client (6.5.6.0)

Quando si precompila un modulo adattivo, il server Experience Manager Forms unisce i dati con un modulo adattivo e consegna il modulo compilato. Per impostazione predefinita, l’azione di unione dati viene eseguita sul server.
Ora è possibile configurare il server Experience Manager Forms in modo che esegua l'azione di unione dati sul client anziché sul server. Riduce notevolmente il tempo necessario per precompilare ed eseguire il rendering dei moduli adattivi.

Integrazione del modello dati del modulo con API RESTful su un server con implementazione SSL bidirezionale (6.5.6.0)

Experience Manager Forms Il modello dati del modulo può ora integrarsi con le API RESTful su un server in cui è implementato un SSL a due vie su di esso.

È stato aggiunto il supporto per Adobe Sign Tag testo nel servizio Automated forms conversion (6.5.6.0)

Se un AcroForm include Adobe Sign Tag testo, tali campi vengono ora riconosciuti e rappresentati come campi Adobe Sign nel modulo adattivo convertito utilizzando Automated Forms Conversion service. Un firmatario può compilare tali campi durante la firma del modulo adattivo.

Supporto per la conversione di PDF forms colorati in moduli adattivi (6.5.6.0)

È possibile utilizzare Automated Forms Conversion service per convertire PDF forms colorati in moduli adattivi.

Supporto per i protocolli SMB 2 e SMB 3 (6.5.6.0)

Experience Manager Forms ora supporta i protocolli SMB 2 e SMB 3.

Memorizzazione in cache migliorata per le pagine dei moduli adattivi tradotte (6.5.6.0)

Ora è possibile specificare le impostazioni internazionali come selettore nell'URL del modulo adattivo invece di un argomento nell'URL del modulo adattivo. Consente di memorizzare nella cache i moduli adattivi convertiti su Experience Manager Dispatcher. La memorizzazione nella cache dei moduli adattivi convertiti non era possibile nelle versioni precedenti. Per informazioni dettagliate sulla configurazione della memorizzazione in cache per l'utilizzo delle impostazioni internazionali come selettore nell'URL del modulo adattivo, consulta Configurare la cache dei moduli adattivi nel dispatcher.

Salvare l’output del servizio del modello dati modulo su una variabile (6.5.6.0)

Il modello dati modulo consente di salvare l’output di un servizio del modello dati modulo su una variabile. Experience Manager Forms ora mappa automaticamente il tipo di servizio del modello dati del modulo al tipo di variabile.

Allegare più file per il componente File allegato (6.5.6.0)

È ora possibile allegare più file al componente File allegato dei moduli adattivi.

Personalizzare le colonne della casella in entrata Adobe Experience Manager (6.5.5.0)

È possibile personalizzare una Experience Manager casella in entrata per modificare il titolo predefinito di una colonna, riordinare la posizione di una colonna e visualizzare colonne aggiuntive in base ai dati di un flusso di lavoro. I membri del gruppo administrators o workflow-administrators possono personalizzare le colonne. Per ulteriori informazioni, consulta Controllo amministratore.

Personalizzare le colonne della casella in entrata di Experience Manager

Salva le comunicazioni interattive come bozza (6.5.5.0)

Puoi utilizzare l’interfaccia utente dell’agente per salvare una o più bozze per ogni comunicazione interattiva e recuperare la bozza in un secondo momento per continuare a lavorarci. Potete specificare un nome diverso per ogni bozza da identificare. Per ulteriori informazioni, consulta Salvare le comunicazioni interattive come bozza.

Salva come bozza

Oracle WebLogic supporto di application server (6.5.5.0)

Adobe Experience Manager Forms ha aggiunto il supporto per Oracle WebLogic 12 per Adobe Experience Manager Forms su JEE. Puoi eseguire l’aggiornamento da una versione precedente o impostare un nuovo Forms Experience Manager 6.5 sul server JEE su Oracle WebLogic 12.2.1.4 e versioni successive. Successivamente corrisponde alle modifiche minori, dove x in 12.2.1.x viene sostituito con un numero di versione.

Miglioramenti all’accessibilità (6.5.5.0)

Adobe Experience Manager Forms include i seguenti miglioramenti all’accessibilità:

  • Quando un utente visualizza l'anteprima di un modulo adattivo come modulo HTML, il campo Firma scarabocchio mantiene lo stato attivo.

  • I messaggi di errore visualizzati all’invio di un modulo adattivo ora contengono l’attributo aria-describedBy . L’attributo è associato ai campi indicati nel messaggio di errore. L'attributo aria-describedby indica gli ID degli elementi che descrivono l'oggetto. Aiuta a stabilire una relazione tra widget o gruppi e testo che li ha descritti.

  • Se un modulo adattivo contiene alcuni campi obbligatori, l’attributo obbligatorio è impostato su True per tali campi nello schema di accessibilità ARIA.

Autenticazione basata su certificato X-509 per i servizi web basati su SOAP nel modello per dati modulo (6.5.5.0)

Il modello dati modulo supporta ora l’autenticazione basata su certificato X-509 durante l’utilizzo dei servizi web SOAP come origine dati. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare servizi Web SOAP.

Altri miglioramenti chiave (6.5.5.0)

  • Experience Manager 6.5 Forms su JEE Document Security è ora basato su Apache Struts 2.

  • È stato aggiunto il supporto per Oracle Real Applications Cluster (RAC) 19c.

Generare output stampabile nei flussi di lavoro Experience Manager Forms (6.5.4.0)

Il passaggio del flusso di lavoro Genera output stampabile consente di integrare un file modello di origine con un file di dati. Questa integrazione consente di stampare o salvare copie diverse del file modello. Il passaggio genera un output PCL, PostScript, ZPL, IPL, TPCL o DPL. Per ulteriori informazioni su questa funzione, consulta Flusso di lavoro incentrato su Forms su OSGi - Riferimento passo.

Genera output stampabile

Supporto a più colonne per moduli adattivi e comunicazioni interattive in modalità Layout (6.5.4.0)

È ora possibile definire il numero di colonne per un pannello nei moduli adattivi e nelle comunicazioni interattive. Passa alla modalità di layout per utilizzare la nuova opzione a più colonne. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzare la modalità Layout per ridimensionare i componenti.

Layout a più colonne

Personalizzazioni della casella in entrata Experience Manager (6.5.4.0)

La nuova opzione Controllo amministratore consente agli amministratori di:

  • Personalizza il testo dell’intestazione e il logo.

  • Controlla la visualizzazione dei collegamenti di navigazione disponibili nell’intestazione.

L’opzione Controllo amministratore è visibile solo per i membri del gruppo administrators o workflow-administrators. Per ulteriori informazioni su questa funzione, consulta Casella in entrata.

Supporto di testo RTF nei moduli HTML5 (6.5.4.0)

Convertire un campo di testo in un modulo XFA in un campo di testo RTF in un modulo HTML5. Per ulteriori informazioni, vedere Progettazione di modelli di modulo per i moduli HTML5.

Miglioramenti all’accessibilità (6.5.4.0)

Experience Manager Forms include i seguenti miglioramenti all’accessibilità:

  • Gli assistenti vocali annunciano correttamente in un modulo adattivo caselle di controllo, collegamenti, selettore data e campi di immissione data .

  • Ogni pagina di un modulo adattivo ora include un titolo e un’etichetta di riferimento principale.

Condividi e richiedi l’accesso agli elementi in entrata di un utente Forms di Experience Manager (6.5.3.0)

È possibile condividere gli elementi della casella in entrata con un altro utente. Una volta che un altro utente ottiene l'accesso agli elementi della casella in entrata, può richiedere e intraprendere le azioni appropriate sugli elementi condivisi. Allo stesso modo, puoi richiedere l’accesso agli elementi della casella in entrata ad altri utenti. Consulta Condividere e richiedere l’accesso agli elementi in entrata di un utente.

Configurare le impostazioni fuori sede per gli elementi in entrata di un utente Forms di Experience Manager (6.5.3.0)

Se si prevede di uscire dall'ufficio, è possibile specificare cosa accade agli articoli che vi vengono assegnati per quel periodo.
Puoi specificare una data e un’ora di inizio e una data e un’ora di fine per rendere effettive le impostazioni fuori sede. Puoi impostare una persona predefinita a cui vengono inviati tutti gli elementi. Consultare Configurare le impostazioni fuori sede.

Generare più comunicazioni interattive utilizzando l'API Batch per Experience Manager Forms (6.5.3.0)

Puoi utilizzare l’API Batch per produrre più comunicazioni interattive da un modello. Il modello è una comunicazione interattiva senza alcun dato. L’API Batch combina i dati con un modello per produrre una comunicazione interattiva. L'API è utile nella produzione di massa di comunicazioni interattive. Ad esempio, bollette telefoniche, estratti conto della carta di credito per più clienti. Consulta Generare più comunicazioni interattive utilizzando l'API Batch.

Versioni chiave da Adobe Experience Manager 6.5 SP8

Tra il 25 febbraio 2021 e il 27 maggio 2021, Adobe ha rilasciato quanto segue, oltre ai Service Pack:

In questa pagina