Introduzione all’ integrazione dei dati di AEM Forms

L’integrazione dei dati consente di integrare AEM Forms con diverse origini dati e di creare un modello di dati per i moduli per creare e utilizzare moduli adattivi e comunicazioni interattive.

Le infrastrutture aziendali includono diversi sistemi back-end o origini dati come database, servizi web, servizi REST, servizi OData e soluzioni CRM. Insieme, creano un sistema informativo che distribuisce i dati alle applicazioni aziendali per eseguire attività quotidiane. D'altro canto, le applicazioni acquisiscono i dati e li inviano nuovamente per aggiornare le origini dati.

Le applicazioni AEM Forms, come i moduli adattivi e le comunicazioni interattive, richiedono l’integrazione con le origini dati per recuperare i dati dei clienti durante il rendering dei moduli e la creazione di comunicazioni interattive. Ci sono casi d’uso in cui i dati vengono recuperati da origini dati in base agli input degli utenti nei moduli adattivi. Inoltre, i dati del modulo adattivo inviati possono essere riscritti per aggiornare le rispettive origini dati.

Mentre un sistema modulare distribuito ha i suoi vantaggi, la sfida consiste nell'integrare e creare associazioni di dati tra le origini dati. L'integrazione dei dati è la chiave per un'infrastruttura aziendale funzionale ed efficiente con diverse fonti di dati collegate alle applicazioni per lo scambio di dati aziendali.

Panoramica sull'integrazione dei dati

integrazione aem-forms-data-data

L’integrazione dei dati di AEM Forms consente di configurare e collegare diverse origini dati con AEM Forms. Offre un’interfaccia utente intuitiva per creare uno schema di rappresentazione dei dati unificato di entità e servizi aziendali tra origini dati collegate. La rappresentazione unificata è nota come modello di dati modulo, un'estensione dello schema JSON. Le entità in un modello dati modulo sono definite oggetti modello dati. Un modello dati modulo consente di:

  • Accedere a oggetti, proprietà e servizi del modello dati da origini dati connesse.
  • Creazione di oggetti e proprietà del modello dati personalizzato
  • Creare associazioni tra oggetti del modello dati all’interno e tra origini dati.
  • Richiamare i servizi oggetti del modello dati per eseguire query o scrivere dati da e verso origini dati.

Una volta creato un modello dati modulo, è possibile utilizzarlo in vari flussi di lavoro per moduli adattivi e comunicazioni interattive, ad esempio:

  • Creazione di moduli adattivi e comunicazioni interattive basate sul modello dati del modulo
  • Precompilazione di moduli adattivi e comunicazioni interattive da origini dati configurate
  • Richiamare servizi/operazioni dell’origine dati utilizzando le regole del modulo adattivo
  • Scrittura dei dati del modulo adattivo inviati alle origini dati

Guida introduttiva all’integrazione dei dati

Il primo passaggio per implementare l’integrazione dei dati consiste nell’identificare e configurare le origini dati che memorizzano le informazioni da sfruttare nei casi di utilizzo di moduli adattivi e comunicazioni interattive. Successivamente, si crea un modello dati modulo che utilizza oggetti, proprietà e servizi del modello dati da una o più origini dati. È possibile creare moduli adattivi e comunicazioni interattive basate su un modello di dati modulo in cui i campi o i segnaposto dei moduli adattivi nelle comunicazioni interattive sono associati alle rispettive proprietà dell’origine dati.

AEM Forms consente inoltre di creare un modello di dati modulo indipendente dalle origini dati e di associare o eseguire il binding degli oggetti e delle proprietà del modello di dati modulo con un’origine dati in un secondo momento. Elimina tutte le dipendenze dalle origini dati mentre si lavora su un modello dati modulo.

Consulta i seguenti argomenti per iniziare, comprendere e implementare l’integrazione dei dati.

In questa pagina