Rendering HTML Forms con barre degli strumenti personalizzate

Rendering HTML Forms con barre degli strumenti personalizzate

Il servizio Forms consente di personalizzare una barra degli strumenti rappresentata con un modulo HTML. È possibile personalizzare una barra degli strumenti per modificarne l'aspetto sovrascrivendo gli stili CSS predefiniti e per aggiungere un comportamento dinamico sovrascrivendo gli script Java. Una barra degli strumenti è personalizzata utilizzando un file XML denominato fscmenu.xml. Per impostazione predefinita, il servizio Forms recupera il file da una posizione URI specificata internamente.

NOTA

Questa posizione URI si trova nel file adobe-forms-core.jar, che si trova nel file adobe-forms-dsc.jar. Il file adobe-forms-dsc.jar si trova in C:\Adobe\Adobe_Experience_Manager_forms\ folder (C:\ is the installation directory). Potete utilizzare uno strumento di estrazione file, ad esempio Win RAR, per aprire l'adobe.

Potete copiare il file fscmenu.xml da questa posizione, modificarlo per soddisfare i requisiti, quindi inserirlo in una posizione URI personalizzata. Quindi, utilizzando l'API di Forms Service, impostate le opzioni di esecuzione che determinano l'utilizzo del servizio Forms da parte del file fscmenu.xml dal percorso specificato. Queste azioni generano il rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti personalizzata da parte del servizio Forms.

Oltre al file fscmenu.xml, dovete anche ottenere i file seguenti:

  • fscmenu.js
  • fscattachments.js
  • fscmenu.css
  • fscmenu-v.css
  • fscmenu-ie.css
  • fscdialog.css

fscJS è lo script Java associato a ciascun nodo. È necessario fornire uno per il nodo div#fscmenu ed eventualmente per i nodi ul#fscmenuItem. I file JS implementano la funzionalità di base della barra degli strumenti e i file predefiniti funzionano.

fscCSS è un foglio di stile associato a un particolare nodo. Gli stili nei file CSS specificano l'aspetto della barra degli strumenti. fscVCSS è un foglio di stile per una barra degli strumenti verticale, che viene visualizzata a sinistra del modulo HTML di cui è stato effettuato il rendering. fscIECSSè un foglio di stile utilizzato per i moduli HTML di cui viene eseguito il rendering in Internet Explorer.

Verificate che tutti i file di cui sopra siano citati nel file fscmenu.xml. In altre parole, nel file fscmenu.xml, specificate i percorsi URI per puntare a questi file in modo che il servizio Forms possa individuarli. Per impostazione predefinita, questi file sono disponibili nelle posizioni URI a partire dalle parole chiave interne FSWebRoot o ApplicationWebRoot.

Per personalizzare la barra degli strumenti, sostituire le parole chiave utilizzando la parola chiave esterna FSToolBarURI. Questa parola chiave rappresenta l’URI passato al servizio Forms in fase di esecuzione (questo approccio viene mostrato più avanti in questa sezione).

Potete anche specificare le posizioni assolute di questi file JS e CSS, ad esempio https://www.mycompany.com/scripts/misc/fscmenu.js. In questa situazione, non è necessario utilizzare la parola chiave FSToolBarURI.

NOTA

Non è consigliabile utilizzare diversi metodi per fare riferimento a tali file. In altre parole, tutti gli URI devono essere citati utilizzando la parola chiave FSToolBarURI o una posizione assoluta.

Per ottenere i file JS e CSS, aprite il file adobe-forms-<appserver>.ear. All'interno di questo file, apri adobe-forms-res.war. Tutti questi file si trovano nel file WAR. Il file adobe-forms-<appserver>.ear si trova nella cartella di installazione dei moduli AEM (C:\ is the installation directory). È possibile aprire adobe-forms-<appserver>.ear utilizzando uno strumento di estrazione file come WinRAR.

La sintassi XML seguente mostra un file fscmenu.xml di esempio.

 <div id="fscmenu" fscJS="FSToolBarURI/scripts/fscmenu.js" fscCSS="FSToolBarURI/fscmenu.css" fscVCSS="FSToolBarURI/fscmenu-v.css" fscIECSS="FSToolBarURI/fscmenu-ie.css"> 
         <ul class="fscmenuItem" id="Home"> 
             <li> 
                 <a href="#" fscTarget="_top" tabindex="1">Home</a> 
             </li> 
         </ul> 
         <ul class="fscmenuItem" id="Upload" fscJS="FSToolBarURI/scripts/fscattachments.js" fscCSS="FSToolBarURI/fscdialog.css"> 
             <li> 
                 <a tabindex="2">Upload Attachments</a> 
                 <ul class="fscmenuPopup" id="fscUploadAttachments"> 
                     <li> 
                         <a href="javascript:doUploadDialog();" tabindex="3">Add ...</a> 
                     </li> 
                     <li> 
                         <a href="javascript:doDeleteDialog();" tabindex="4">Delete ...</a> 
                     </li> 
                 </ul> 
             </li> 
         </ul> 
         <ul class="fscmenuItem" id="Download"> 
             <li> 
                 <a tabindex="100">Download Attachments</a> 
                 <ul class="fscmenuPopup"> 
                     <li> 
                         <a tabindex="101">None available</a> 
                     </li> 
                 </ul> 
             </li> 
         </ul> 
     </div>
NOTA

Il testo in grassetto rappresenta gli URI dei file CSS e JS a cui è necessario fare riferimento.

Gli elementi seguenti descrivono come personalizzare una barra degli strumenti:

  • Modificate i valori degli attributi fscJS, fscCSS, fscVCSS, fscIECSS (nel file fscmenu.xml) per riflettere le posizioni personalizzate dei file a cui si fa riferimento utilizzando uno dei metodi descritti in questa sezione (ad esempio, fscJS="FSToolBarURI/scripts/fscmenu.js").
  • Devono essere specificati tutti i file CSS e JS. Se nessuno dei file viene modificato, immettete quello predefinito nel percorso personalizzato. Potete ottenere i file predefiniti aprendo vari file come descritto in questa sezione.
  • È consentito fornire un riferimento assoluto (ad esempio, https://www.example.com/scripts/custom-vertical-fscmenu.css) per qualsiasi file.
  • I file JS e CSS richiesti dal nodo div#fscmenu sono essenziali per la funzionalità della barra degli strumenti. I singoli nodi ul#fscmenuItem possono avere o non avere file JS o CSS supportati.

Modifica del valore locale

Come parte della personalizzazione di una barra degli strumenti, è possibile modificare il valore delle impostazioni internazionali della barra degli strumenti. Ovvero, potete visualizzarlo in un'altra lingua. L'illustrazione seguente mostra una barra degli strumenti personalizzata visualizzata in francese.

NOTA

Non è possibile creare una barra degli strumenti personalizzata in più lingue. Le barre degli strumenti non possono utilizzare file XML diversi in base alle impostazioni internazionali.

Per modificare il valore delle impostazioni internazionali di una barra degli strumenti, accertatevi che il file fscmenu.xml contenga la lingua da visualizzare. La sintassi XML seguente mostra il file fscmenu.xml utilizzato per visualizzare una barra degli strumenti francese.

 <div id="fscmenu" fscJS="FSToolBarURI/scripts/fscmenu.js" fscCSS="FSToolBarURI/fscmenu.css" fscVCSS="FSToolBarURI/fscmenu-v.css" fscIECSS="FSToolBarURI/fscmenu-ie.css"> 
         <ul class="fscmenuItem" id="Home"> 
             <li> 
                 <a href="#" fscTarget="_top" tabindex="1">Accueil</a> 
             </li> 
         </ul> 
         <ul class="fscmenuItem" id="Upload" fscJS="FSToolBarURI/scripts/fscattachments.js" fscCSS="FSToolBarURI/fscdialog.css"> 
             <li> 
                 <a tabindex="2">Télécharger les pièces jointes</a> 
                 <ul class="fscmenuPopup" id="fscUploadAttachments"> 
                     <li> 
                         <a href="javascript:doUploadDialog();" tabindex="3">Ajouter...</a> 
                     </li> 
                     <li> 
                         <a href="javascript:doDeleteDialog();" tabindex="4">Supprimer...</a> 
                     </li> 
                 </ul> 
             </li> 
         </ul> 
         <ul class="fscmenuItem" id="Download"> 
             <li> 
                 <a tabindex="100">Télécharger les pièces jointes</a> 
                 <ul class="fscmenuPopup"> 
                     <li> 
                         <a tabindex="101">Aucune disponible</a> 
                     </li> 
                 </ul> 
             </li> 
         </ul> 
     </div>
NOTA

Gli avvii rapidi associati a questa sezione utilizzano questo file XML per visualizzare una barra degli strumenti personalizzata francese, come illustrato nell'illustrazione precedente.

Inoltre, specificate un valore di impostazione internazionale valido richiamando il metodo setLocale dell'oggetto HTMLRenderSpec e passando un valore di stringa che specifica il valore delle impostazioni internazionali. Ad esempio, passare fr_FR per specificare il francese. Il servizio Forms è fornito con barre degli strumenti localizzate.

NOTA

Prima di eseguire il rendering di un modulo HTML che utilizza una barra degli strumenti personalizzata, è necessario conoscere il rendering dei moduli HTML. (Vedere Rendering di Forms come HTML.)

Per ulteriori informazioni sul servizio Forms, vedere Guida di riferimento dei servizi per AEM Forms.

Riepilogo dei passaggi

Per eseguire il rendering di un modulo HTML che contiene una barra degli strumenti personalizzata, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Includere i file di progetto.
  2. Creare un oggetto Forms Java API.
  3. Fate riferimento a un file XML personalizzato del menu di scelta rapida.
  4. Eseguire il rendering di un modulo HTML.
  5. Scrivere il flusso di dati del modulo nel browser Web del client.

Includi file di progetto

Includete i file necessari nel progetto di sviluppo. Se create un'applicazione client utilizzando Java, includete i file JAR necessari. Se utilizzate i servizi Web, includete i file proxy.

Creare un oggetto API Forms Java

Prima di eseguire un'operazione supportata dal servizio Forms a livello di programmazione, è necessario creare un oggetto client Forms.

Riferimento a un file XML personalizzato di fscmenu

Per eseguire il rendering di un modulo HTML che contiene una barra degli strumenti personalizzata, fare riferimento a un file XML fscmenu che descrive la barra degli strumenti. In questa sezione sono riportati due esempi di un file XML fscmenu. Inoltre, accertatevi che il file fscmenu.xml specifichi correttamente le posizioni di tutti i file di riferimento. Come indicato in precedenza in questa sezione, accertatevi che a tutti i file facciano riferimento la parola chiave FSToolBarURI o le relative posizioni assolute.

Eseguire il rendering di un modulo HTML

Per eseguire il rendering di un modulo HTML, specificare una struttura del modulo creata in Designer e salvata come file XDP. Selezionare anche un tipo di trasformazione HTML. Ad esempio, potete specificare il tipo di trasformazione HTML che esegue il rendering di un HTML dinamico per Internet Explorer 5.0 o versione successiva.

Il rendering di un modulo HTML richiede anche valori, ad esempio valori URI per il rendering di altri tipi di modulo.

Scrivere il flusso di dati del modulo nel browser Web del client

Quando il servizio Forms esegue il rendering di un modulo HTML, restituisce un flusso di dati del modulo che è necessario scrivere nel browser Web del client per rendere il modulo HTML visibile agli utenti.

Consulta anche

Eseguire il rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti personalizzata utilizzando l'API Java

Rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti personalizzata tramite l'API del servizio Web

Inclusione file libreria Java AEM Forms

Impostazione delle proprietà di connessione

Avvio rapido di Forms Service API

Rendering di PDF forms interattivi

Rendering di Forms come HTML

Creazione di applicazioni Web per il rendering di Forms

Eseguire il rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti personalizzata utilizzando l'API Java

Eseguire il rendering di un modulo HTML contenente una barra degli strumenti personalizzata utilizzando l'API di Forms Service (Java):

  1. Includi file di progetto

    Includete file JAR client, ad esempio adobe-forms-client.jar, nel percorso di classe del progetto Java.

  2. Creare un oggetto API Forms Java

    • Creare un oggetto ServiceClientFactory che contiene le proprietà di connessione.
    • Creare un oggetto FormsServiceClient utilizzando il relativo costruttore e passando l'oggetto ServiceClientFactory.
  3. Riferimento a un file XML personalizzato di fscmenu

    • Creare un oggetto HTMLRenderSpec utilizzando il relativo costruttore.
    • Per eseguire il rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti, richiamare il metodo setHTMLToolbar dell'oggetto HTMLToolbar e passare un valore enum HTMLRenderSpec. Ad esempio, per visualizzare una barra degli strumenti HTML verticale, passare HTMLToolbar.Vertical.
    • Specificare la posizione del file XML fscmenu richiamando il metodo setToolbarURI dell'oggetto HTMLRenderSpec e passando un valore di stringa che specifica la posizione URI del file XML.
    • Se applicabile, impostare il valore delle impostazioni internazionali richiamando il metodo setLocale dell'oggetto HTMLRenderSpec e passando un valore di stringa che specifica il valore delle impostazioni internazionali. Il valore predefinito è Inglese.
    NOTA

    Gli avvii rapidi associati a questa sezione impostano questo valore su fr_FR.

  4. Eseguire il rendering di un modulo HTML

    Richiamare il metodo FormsServiceClient dell'oggetto renderHTMLForm e trasmettere i seguenti valori:

    • Una stringa che specifica il nome della struttura del modulo, inclusa l'estensione del nome file. Se si fa riferimento a una struttura del modulo che fa parte di un'applicazione Forms, è necessario specificare il percorso completo, ad esempio Applications/FormsApplication/1.0/FormsFolder/Loan.xdp.
    • Un valore enum TransformTo che specifica il tipo di preferenza HTML. Ad esempio, per eseguire il rendering di un modulo HTML compatibile con HTML dinamico per Internet Explorer 5.0 o versione successiva, specificare TransformTo.MSDHTML.
    • Un oggetto com.adobe.idp.Document che contiene i dati da unire al modulo. Se non si desidera unire i dati, passare un oggetto com.adobe.idp.Document vuoto.
    • L'oggetto HTMLRenderSpec che memorizza le opzioni di runtime HTML.
    • Un valore di stringa che specifica il valore dell'intestazione HTTP_USER_AGENT, ad esempio Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 6.0; Windows NT 5.1; SV1; .NET CLR 1.1.4322).
    • Un oggetto URLSpec che memorizza i valori URI necessari per eseguire il rendering di un modulo HTML.
    • Un oggetto java.util.HashMap che memorizza gli allegati. Si tratta di un parametro facoltativo e è possibile specificare null se non si desidera allegare file al modulo.

    Il metodo renderHTMLForm restituisce un oggetto FormsResult contenente un flusso di dati del modulo che deve essere scritto nel browser Web del client.

  5. Scrivere il flusso di dati del modulo nel browser Web del client

    • Creare un oggetto com.adobe.idp.Document richiamando il metodo FormsResult object ‘s getOutputContent.
    • Ottenere il tipo di contenuto dell'oggetto com.adobe.idp.Document richiamandone il metodo getContentType.
    • Impostare il tipo di contenuto dell'oggetto javax.servlet.http.HttpServletResponse richiamandone il metodo setContentType e passando il tipo di contenuto dell'oggetto com.adobe.idp.Document.
    • Creare un oggetto javax.servlet.ServletOutputStream utilizzato per scrivere il flusso di dati del modulo nel browser Web del client richiamando il metodo javax.servlet.http.HttpServletResponse dell'oggetto getOutputStream.
    • Creare un oggetto java.io.InputStream richiamando il metodo com.adobe.idp.Document dell'oggetto getInputStream.
    • Creare un array di byte e compilarlo con il flusso di dati del modulo richiamando il metodo InputStream dell'oggetto read e passando l'array di byte come argomento.
    • Richiamare il metodo javax.servlet.ServletOutputStream dell'oggetto write per inviare il flusso di dati del modulo al browser Web del client. Passate l'array di byte al metodo write.

Consulta anche

Avvio rapido (modalità SOAP): Rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti personalizzata tramite l'API Java

Inclusione file libreria Java AEM Forms

Impostazione delle proprietà di connessione

Rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti personalizzata mediante l'API del servizio Web

Eseguire il rendering di un modulo HTML che contiene una barra degli strumenti personalizzata utilizzando l'API di Forms Service (servizio Web):

  1. Includi file di progetto

    • Creare classi proxy Java che utilizzano il servizio WSDL di Forms.
    • Includete le classi proxy Java nel percorso della classe.
  2. Creare un oggetto API Forms Java

    Creare un oggetto FormsService e impostare i valori di autenticazione.

  3. Riferimento a un file XML personalizzato di fscmenu

    • Creare un oggetto HTMLRenderSpec utilizzando il relativo costruttore.
    • Per eseguire il rendering di un modulo HTML con una barra degli strumenti, richiamare il metodo setHTMLToolbar dell'oggetto HTMLToolbar e passare un valore enum HTMLRenderSpec. Ad esempio, per visualizzare una barra degli strumenti HTML verticale, passare HTMLToolbar.Vertical.
    • Specificare la posizione del file XML fscmenu richiamando il metodo setToolbarURI dell'oggetto HTMLRenderSpec e passando un valore di stringa che specifica la posizione URI del file XML.
    • Se applicabile, impostare il valore delle impostazioni internazionali richiamando il metodo setLocale dell'oggetto HTMLRenderSpec e passando un valore di stringa che specifica il valore delle impostazioni internazionali. Il valore predefinito è Inglese.
    NOTA

    Gli avvii rapidi associati a questa sezione impostano questo valore su fr_FR.

  4. Eseguire il rendering di un modulo HTML

    Richiamare il metodo FormsService dell'oggetto renderHTMLForm e trasmettere i seguenti valori:

    • Una stringa che specifica il nome della struttura del modulo, inclusa l'estensione del nome file. Se si fa riferimento a una struttura del modulo che fa parte di un'applicazione Forms, è necessario specificare il percorso completo, ad esempio Applications/FormsApplication/1.0/FormsFolder/Loan.xdp.
    • Un valore enum TransformTo che specifica il tipo di preferenza HTML. Ad esempio, per eseguire il rendering di un modulo HTML compatibile con HTML dinamico per Internet Explorer 5.0 o versione successiva, specificare TransformTo.MSDHTML.
    • Un oggetto BLOB che contiene i dati da unire al modulo. Se non si desidera unire i dati, passare null.
    • L'oggetto HTMLRenderSpec che memorizza le opzioni di runtime HTML.
    • Un valore di stringa che specifica il valore dell'intestazione HTTP_USER_AGENT, ad esempio Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 6.0; Windows NT 5.1; SV1; .NET CLR 1.1.4322). Se non si desidera impostare questo valore, è possibile passare una stringa vuota.
    • Un oggetto URLSpec che memorizza i valori URI necessari per eseguire il rendering di un modulo HTML.
    • Un oggetto java.util.HashMap che memorizza gli allegati. Questo parametro è facoltativo ed è possibile specificare null se non si desidera allegare file al modulo.
    • Un oggetto com.adobe.idp.services.holders.BLOBHolder vuoto compilato dal metodo renderHTMLForm. Questo valore del parametro memorizza il modulo di cui è stato effettuato il rendering.
    • Un oggetto com.adobe.idp.services.holders.BLOBHolder vuoto compilato dal metodo renderHTMLForm. Questo parametro memorizza i dati XML di output.
    • Un oggetto javax.xml.rpc.holders.LongHolder vuoto compilato dal metodo renderHTMLForm. Questo argomento memorizza il numero di pagine nel modulo.
    • Un oggetto javax.xml.rpc.holders.StringHolder vuoto compilato dal metodo renderHTMLForm. Questo argomento memorizza il valore delle impostazioni internazionali.
    • Un oggetto javax.xml.rpc.holders.StringHolder vuoto compilato dal metodo renderHTMLForm. Questo argomento memorizza il valore di rendering HTML utilizzato.
    • Un oggetto com.adobe.idp.services.holders.FormsResultHolder vuoto che conterrà i risultati dell'operazione.

    Il metodo renderHTMLForm compila l'oggetto com.adobe.idp.services.holders.FormsResultHolder passato come ultimo valore argomento con un flusso di dati del modulo che deve essere scritto nel browser Web del client.

  5. Scrivere il flusso di dati del modulo nel browser Web del client

    • Creare un oggetto FormResult ottenendo il valore del membro di dati com.adobe.idp.services.holders.FormsResultHolder dell'oggetto value.
    • Creare un oggetto BLOB contenente dati del modulo richiamando il metodo FormsResult dell'oggetto getOutputContent.
    • Ottenere il tipo di contenuto dell'oggetto BLOB richiamandone il metodo getContentType.
    • Impostare il tipo di contenuto dell'oggetto javax.servlet.http.HttpServletResponse richiamandone il metodo setContentType e passando il tipo di contenuto dell'oggetto BLOB.
    • Creare un oggetto javax.servlet.ServletOutputStream utilizzato per scrivere il flusso di dati del modulo nel browser Web del client richiamando il metodo javax.servlet.http.HttpServletResponse dell'oggetto getOutputStream.
    • Creare un array di byte e compilarlo richiamando il metodo BLOB dell'oggetto getBinaryData. Questa attività assegna il contenuto dell'oggetto FormsResult all'array di byte.
    • Richiamare il metodo javax.servlet.http.HttpServletResponse dell'oggetto write per inviare il flusso di dati del modulo al browser Web del client. Passate l'array di byte al metodo write.

Consulta anche

Richiamo AEM Forms con codifica Base64

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free