Configurazione dei messaggi

Panoramica

La funzione di messaggistica di AEM Communities consente ai visitatori del sito che hanno effettuato l’accesso (membri) di inviare messaggi a un altro utente accessibili una volta effettuato l’accesso al sito.

La messaggistica è abilitata per un sito community selezionando una casella durante la creazione del sito community .

In questa pagina sono riportate informazioni sulla configurazione predefinita e sulle possibili regolazioni.

Per ulteriori informazioni per gli sviluppatori, vedere Messaging Essentials.

Servizio operazioni di messaggistica

Il AEM Communities Messaging Operations Service identifica l'endpoint che gestisce le richieste correlate ai messaggi, le cartelle che il servizio deve utilizzare per memorizzare i messaggi e, se i messaggi possono includere allegati, quali tipi di file sono consentiti.

Per i siti community creati con la console Siti community, esiste già un'istanza del servizio, con la casella in entrata impostata su /mail/community/inbox.

Servizio Operazioni messaggistica community

Come mostrato di seguito, esiste una configurazione del servizio per i siti creati con la creazione guidata sito. Per visualizzare o modificare la configurazione, fai clic sull’icona matita accanto alla configurazione:

chlimage_1-63

Nuova configurazione

Per aggiungere una nuova configurazione, selezionate l'icona più "+" accanto al nome del servizio:

chlimage_1-64

  • Campi messaggio
    Elenco campi consentitiSpecifica le proprietà del componente Componi messaggio che gli utenti possono modificare e mantenere. Se vengono aggiunti nuovi elementi modulo, l'ID elemento dovrà essere aggiunto se lo si desidera per essere memorizzato nell'SRP. Il valore predefinito è due voci:
    oggetto e contenuto.

  • Dimensione
    limite casella messaggio: il numero massimo di byte nella finestra di messaggio di ogni utente. Il valore predefinito è
    1073741824 (1 GB).


  • Limite conteggio messaggi: il numero totale di messaggi consentiti per utente. Un valore pari a -1 indica che è consentito un numero illimitato di messaggi, in base al limite delle dimensioni delle finestre di messaggio. Il valore predefinito è
    10000 (10 k).

  • Notifica
    errore consegnaSe questa opzione è selezionata, avvisa il mittente se la consegna del messaggio non riesce ad alcuni destinatari. Il valore predefinito è
    selezionato.

  • Errore di consegna
    ID mittente del mittente visualizzato nel messaggio di consegna non riuscita. Il valore predefinito è
    failureNotifier.

  • Percorso del modello di messaggio di errore: percorso
    assoluto del modello di messaggio principale di consegna non riuscita. Il valore predefinito è
    /etc/notification/messaging/default.

  • maxRetries.
    nameNumero di volte in cui si tenta di inviare nuovamente il messaggio che non viene recapitato. Il valore predefinito è
    3.

  • minWaitBetweenRetries.
    nameNumero di secondi di attesa tra i tentativi di reinvio del messaggio in caso di mancata invio. Il valore predefinito è *100 *(secondi).

  • Conteggio
    dimensione pool di aggiornamentoNumero di thread simultanei utilizzati per l'aggiornamento del conteggio. Il valore predefinito è
    10.

  • inbox.path.name
    (
    Obbligatorio) Percorso, relativo al nodo dell'utente (/home/users/username?lang=it), da utilizzare per la inbox cartella. Il percorso NON deve terminare con una barra finale '/'. Il valore predefinito è /mail/inbox.

  • sentitems.path.name
    (
    Obbligatorio) Percorso, relativo al nodo dell'utente (/home/users/username?lang=it), da utilizzare per la senditems cartella. Il percorso NON deve terminare con una barra finale '/'. Il valore predefinito è /mail/sentitems.

  • supportAttachments.
    nameSe questa opzione è selezionata, gli utenti possono aggiungere allegati ai messaggi. Il valore predefinito è
    selezionato.

  • batchSize.
    nameNumero di messaggi da raggruppare in batch per un invio durante l’invio a un grande gruppo di destinatari. Il valore predefinito è
    100.

  • maxTotalAttachmentSize.
    nameSe supportAttachments è selezionato, questo valore specifica la dimensione totale massima consentita (in byte) di tutti gli allegati. Il valore predefinito è
    104857600 (100 MB).

  • attachmentTypeBlocklist.
    nameUn inserire nell'elenco Bloccati di estensioni di file, con il prefisso "
    .", che verrà rifiutato dal sistema. Se non inserire nell'elenco Bloccati, l'estensione è consentita. Le estensioni possono essere aggiunte o rimosse utilizzando le icone '+' e '-'. Il valore predefinito è DEFAULT.

  • allowAttachmentTypes.name

    (Azione richiesta) Un inserire nell'elenco Consentiti di estensioni di file, l'opposto del inserire nell'elenco Bloccati . Per consentire tutte le estensioni di file, ad eccezione di quelle inserire nell'elenco Bloccati, utilizzate l'icona "-" per rimuovere la singola voce vuota.

  • serviceSelector.name
    (Obbligatorio) Un percorso assoluto (endpoint) attraverso il quale viene richiamato il servizio (una risorsa virtuale). La radice del percorso scelto deve essere inclusa nell'impostazione di configurazione Percorsi di esecuzione della configurazione OSGi Apache Sling Servlet/Script Resolver and Error Handler, ad esempio /bin/, /apps/ e /services/. Per selezionare questa configurazione per la funzione di messaggistica di un sito, questo endpoint viene fornito come il valore Service selector per la Message List and Compose Message components (vedere Funzione messaggio). Il valore predefinito è /bin/messaging .

  • fieldAllowlist.
    nameUse
    Campi messaggio Inserire nell'elenco Consentiti.

ATTENZIONE

Ogni volta che si apre una configurazione Messaging Operations Service per la modifica, se allowedAttachmentTypes.name è stato rimosso, viene aggiunta una voce vuota per rendere la proprietà configurabile. Una singola voce vuota disattiva efficacemente gli allegati.

Per consentire tutte le estensioni di file, ad eccezione di quelle inserire nell'elenco Bloccati, utilizzare l'icona "-" per (di nuovo) rimuovere la singola voce vuota prima di fare clic su Salva.

Risoluzione dei problemi

Un modo per risolvere i problemi consiste nell'abilitare il debug dei messaggi nel registro.

Vedere anche Registratori e scrittori per servizi individuali.

Il pacchetto da monitorare è com.adobe.cq.social.messaging.

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free