Integrazione AEM 3D con Autodesk Maya

NOTA

Questa attività è facoltativa e riguarda solo Windows.

È possibile integrare AEM 3D con il software Autodesk® Maya® per abilitare il supporto per i file Maya nativi (.MA e .MB) e per consentire il rendering delle risorse 3D in AEM con qualsiasi renderer Maya disponibile.

Questa integrazione è disponibile solo per Windows.

Quando si esegue l'integrazione con Autodesk Maya, è necessario installare e configurare Autodesk Maya, aggiungere il percorso alla cartella eseguibile Maya, abilitare Maya per l'inserimento e il rendering e verificare l'integrazione.

Vedere Impostazioni di configurazione avanzate.

Vedere anche Integrazione AEM 3D con AutoDesk 3ds Max.

Per integrare AEM 3D con Autodesk Maya:

  1. Installate il software Autodesk Maya 2016 sugli stessi server in cui è AEM.

    Dopo l'installazione, verificate di poter aprire e utilizzare Maya e che non vi siano problemi di licenza.

    NOTA

    AEM utilizza solo lo strumento di rendering della riga di comando Maya (render.exe). Una singola licenza di rete Maya consente fino a cinque server di elaborare o eseguire simultaneamente il rendering dei contenuti Maya.

  2. In Maya, abilitare il plug-in Autodesk FBX®.

  3. Installate il plug-in di rendering MentalRay o un altro renderer desiderato.

    Dopo l'installazione, verificare che MentalRay sia disponibile in Maya.

  4. Aggiungete il percorso alla cartella eseguibile Maya alla variabile di ambiente PATH di Windows.

    Ad esempio, in Windows Server 2012, toccare Start > Pannello di controllo Campaign > System and Security > System > Advanced System Settings > Environment Variables. Aggiungete il percorso completo della cartella Maya2016\bin alla variabile di sistema Path.

    chlimage_1-53

  5. Per abilitare Maya per l'assimilazione e il rendering, aprire CRXDE Lite e passare a /libs/settings/dam/v3D/assetTypes/maya e impostare la proprietà Enabled su true.

    image2018-6-22_12-42-7

  6. Per abilitare il formato di file JT (Siemens PLM Open CAD), passare a /libs/settings/dam/v3D/assetTypes/jt e impostare la proprietà Enabled su true.

  7. In AEM, abilitate Maya come renderer. Per iniziare, passare a Strumenti > Generale > CRXDE Lite.

  8. Dalla pagina CRXDE Lite, nel pannello a sinistra, individuate quanto segue:

    /libs/settings/dam/v3D/renderers/maya

    image2018-6-22_12-46-18

  9. Impostare la proprietà Enabled su true.

  10. Vicino all'angolo superiore sinistro della pagina CRXDE Lite, toccare Salva tutto.

    Maya ora è abilitata come renderer.

Verifica dell'integrazione di AEM 3D con Autodesk Maya

  1. Aprite AEM Assets, quindi caricate i file .MA che si trovano in sample-3D-content/models nella cartella test3d.

    sample-3D-content.zip è stato precedentemente scaricato per la convalida della funzionalità 3D di base.

  2. Tornate alla vista Scheda e osservate i banner dei messaggi mostrati sulle risorse caricate.

    Il banner di conversione del formato viene visualizzato mentre Maya converte il formato nativo .MA in .FBX.

  3. Al termine dell'elaborazione, aprite la risorsa logo-sphere.ma e selezionate il passaggio stage-helipad.ma.

    L'esperienza Anteprima è la stessa di quella con logo_sphere.fbx e stage-helipad.fbx.

  4. Nell'angolo superiore sinistro della pagina, toccare o fare clic sull'elenco a discesa, quindi selezionare CRender.

    chlimage_1-54

  5. Nell'elenco a discesa Renderer, selezionare Autodesk Maya, quindi toccare Avvia rendering.

  6. Nell'angolo superiore destro della pagina, toccate o fate clic su Chiudi per tornare alla vista Scheda.

    Osservate il banner del messaggio sulla risorsa immagine di cui viene eseguito il rendering (logo-sphere, a meno che non sia stato specificato un nome immagine diverso). Una barra di avanzamento sul banner mostra l’avanzamento del rendering.

    NOTA

    Il rendering richiede molta CPU e può richiedere alcuni minuti per il completamento

  7. Al termine del rendering, aprite la risorsa immagine di cui è stato effettuato il rendering.

    Verificare che l'immagine di cui è stato effettuato il rendering corrisponda ragionevolmente all'immagine visualizzata quando si faceva clic su Esegui rendering ora.

Abilitazione di formati aggiuntivi supportati da Maya

(Facoltativo) Maya supporta una serie di formati di input 3D, ciascuno dei quali può essere attivato in modo AEM riconoscere il tipo di file. Quando è attivata, AEM invia il file a Maya per convertirlo in un formato intermedio che può essere acquisito direttamente da AEM.

A seconda del formato, il supporto delle funzioni potrebbe essere limitato (ad esempio, i materiali potrebbero non essere passati attraverso) e la qualità/fedeltà potrebbe essere limitata (ad esempio, facce invertite). Adobe supporta solo il meccanismo generale, ma non una conversione di formato specifica.

Vedere Formati di importazione dati supportati | Maya per informazioni sui formati supportati da Maya.

Per abilitare formati aggiuntivi supportati da AEM:

  1. Utilizzando CRXDE Lite, passare a /libs/settings/dam/v3D/assetTypes.

  2. Effettuate una copia del nodo jt. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo jt e selezionare Copia, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella assetTypes e selezionare Incolla. Questo dovrebbe generare un nuovo nodo /apps/cq-scene7-v3D/config/assetTypes/Copy of jt.

  3. Rinominare il nuovo nodo per assegnargli un nome univoco che rappresenta il tipo di file da aggiungere. È possibile utilizzare il suffisso del file o qualsiasi altro identificatore univoco.

  4. Impostare la proprietà Enabled del nuovo nodo su true.

  5. Impostate la proprietà Extension della nuova nota sul suffisso/estensione del file del formato da aggiungere.

  6. Impostare la proprietà MimeType su un valore appropriato. application/x- seguito dal valore della proprietà ​Extensiondeve funzionare per la maggior parte dei tipi di file.

  7. Assicurarsi che la proprietà Conversion sia impostata su fbx e IngestRegime su Maya.

  8. Fare clic su Salva tutto in alto a sinistra nella pagina.

La schermata seguente illustra un formato di file aggiunto, utilizzando COLLADA DAE come esempio:

image2018-6-22_12-50-39

In questa pagina