Estensione della ricerca delle risorse

Puoi estendere le funzionalità di ricerca di Adobe Experience Manager (AEM) Assets. Con AEM Assets è possibile cercare le risorse in base alle stringhe.

La ricerca viene eseguita tramite l’interfaccia QueryBuilder per personalizzare la ricerca con diversi predicati. Puoi sovrapporre il set predefinito di predicati nella seguente directory: /apps/dam/content/search/searchpanel/facets.

Puoi anche aggiungere altre schede al pannello di amministrazione di AEM Assets.

ATTENZIONE

A partire da AEM 6.4, l’interfaccia classica è obsoleta. Per un annuncio, consulta Funzioni obsolete e rimosse. È consigliabile utilizzare l’interfaccia touch. Per le personalizzazioni, consulta Facet di ricerca.

Sovrapposizione

Per sovrapporre i predicati preconfigurati, copia il nodo facets da /libs/dam/content/search/searchpanel a /apps/dam/content/search/searchpanel/ o specifica un'altra proprietà facetURL nella configurazione del pannello di ricerca (l'impostazione predefinita è /libs/dam/content/search/searchpanel/facets.overlay.infinity.json).

screen_shot_2012-06-05at113619am

NOTA

Per impostazione predefinita, la struttura della directory sotto / apps non esiste e deve essere creata. Assicurati che i tipi di nodo corrispondano a quelli sotto / libs.

Aggiunta di schede

Puoi aggiungere ulteriori schede Ricerca configurandole nell’amministratore di AEM Assets. Per creare schede aggiuntive:

  1. Crea la struttura delle cartelle /apps/wcm/core/content/damadmin/tabs,se non esiste già, copia il nodo tabs da /libs/wcm/core/content/damadmin e incollalo.

  2. Crea e configura la seconda scheda, come desiderato.

    NOTA

    Quando si crea un secondo siteadminsearchpanel, assicurarsi di impostare una proprietà id per evitare conflitti tra i moduli.

Creazione di predicati personalizzati

AEM Assets viene fornito con un set di predicati predefiniti che possono essere utilizzati per personalizzare una pagina Condivisione risorse. La personalizzazione di una condivisione di risorse in questo modo è descritta in Creazione e configurazione di una pagina di condivisione di risorse.

Oltre a utilizzare predicati preesistenti, AEM sviluppatori possono anche creare i propri predicati utilizzando l’ API Query Builder.

La creazione di predicati personalizzati richiede conoscenze di base sul framework dei widget.

La best practice prevede di copiare e regolare un predicato esistente. I predicati di esempio si trovano in /libs/cq/search/components/predicates.

Esempio: Creare un predicato di proprietà semplice

Per creare un predicato di proprietà:

  1. Crea una cartella di componenti nella directory dei progetti, ad esempio /apps/geometrixx/components/titlepredicate.

  2. Aggiungi content.xml:

    <?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
    <jcr:root xmlns:sling="https://sling.apache.org/jcr/sling/1.0"
     xmlns:cq="https://www.day.com/jcr/cq/1.0"
     xmlns:jcr="https://www.jcp.org/jcr/1.0"
        jcr:primaryType="cq:Component"
        jcr:title="Title Predicate"
        sling:resourceSuperType="foundation/components/parbase"
        allowedParents="[*/parsys]"
        componentGroup="Search"/>
    
  3. Aggiungi titlepredicate.jsp.

    <%--
      Sample title predicate component
    
    --%><%@ page import="java.util.Calendar" %><%
    %><%@include file="/libs/foundation/global.jsp?lang=it"%><%
    
        // A unique id is necessary in case this predicate is inserted multiple times on the same page
        String elemId = "cq-predicate-" +  Long.toString(Calendar.getInstance().getTimeInMillis());
    
    %><div class="predicatebox">
    
        <div class="title">Title</div>
    
        <%-- The wrapper for the form elements. All items will be append to this wrapper. --%>
        <div id="<%= elemId %>" class="content"></div>
    
    </div><script type="text/javascript">
    
        CQ.Ext.onLoad(function() {
    
            var predicateName = "property";
            var propertyName = "jcr:content/metadata/dc:title";
            var elemId = "<%= elemId %>";
    
            // Get the page wide available QueryBuilder.
            var qb = CQ.search.Util.getQueryBuilder();
    
            // createId adds a counter to the predicate name - useful in case this predicate
            // is inserted multiple times on the same page.
            var id = qb.createId(predicateName);
    
            // Hidden field that defines the property to search for; in our case this
            // is the "dc:title" metadata. The name "property" (or "1_property", "2_property" etc.)
            // indicates the server to use the property predicate
            // (com.day.cq.search.eval.JcrPropertyPredicateEvaluator).
            qb.addField({
                "xtype": "hidden",
                "renderTo": elemId,
                "name": id,
                "value": propertyName
            });
    
            // The visible text field. The name has to be like the one of the hidden field above
            // plus the ".value" suffix.
            qb.addField({
                "xtype": "textfield",
                "renderTo": elemId,
                "name": id + ".value"
            });
    
            // Depending on the predicate additional parameters allow to configure the
            // predicate. Here we add an operation parameter to create a "like" query.
            // Again note the name set to the id and a suffix.
            qb.addField({
                "xtype": "hidden",
                "renderTo": elemId,
                "name": id + ".operation",
                "value": "like"
            });
    
        });
    
    </script>
    
  4. Per rendere disponibile il componente, devi essere in grado di modificarlo. Per rendere modificabile un componente, in CRXDE aggiungi un nodo cq:editConfig di tipo principale cq:EditConfig. Per rimuovere i paragrafi, aggiungi una proprietà con più valori cq:actions che presenta un singolo valore DELETE.

  5. Passa al browser e, nella pagina di esempio (ad esempio, press.html) passa alla modalità di progettazione e attiva il nuovo componente per il sistema paragrafo predicato (ad esempio, left).

  6. In modalità Modifica, il nuovo componente è ora disponibile nella barra laterale (nel gruppo Ricerca ). Inserisci il componente nella colonna Predicati e digita una parola di ricerca, ad esempio Diamond, quindi fai clic sulla lente di ingrandimento per avviare la ricerca.

    NOTA

    Durante la ricerca, assicurati di digitare esattamente il termine, compreso il caso corretto.

Esempio: Creare un predicato di gruppo semplice

Per creare un predicato di gruppo:

  1. Crea una cartella di componenti nella directory dei progetti, ad esempio /apps/geometrixx/components/picspredicate.

  2. Aggiungi content.xml:

    <?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
    <jcr:root xmlns:sling="https://sling.apache.org/jcr/sling/1.0"
     xmlns:cq="https://www.day.com/jcr/cq/1.0"
     xmlns:jcr="https://www.jcp.org/jcr/1.0"
        jcr:primaryType="cq:Component"
        jcr:title="Image Formats"
        sling:resourceSuperType="foundation/components/parbase"
        allowedParents="[*/parsys]"
        componentGroup="Search"/>
    
  3. Aggiungi titlepredicate.jsp:

    <%--
    
      Sample group predicate component
    
    --%><%@ page import="java.util.Calendar" %><%
    %><%@include file="/libs/foundation/global.jsp?lang=it"%><%
    
        // A unique id is necessary in case this predicate is inserted multiple times on the same page.
        String elemId = "cq-predicate-" +  Long.toString(Calendar.getInstance().getTimeInMillis());
    
    %><div class="predicatebox">
    
        <div class="title">Image Formats</div>
    
        <%-- The wrapper for the form elements. All items will be append to this wrapper. --%>
        <div id="<%= elemId %>" class="content"></div>
    
    </div><script type="text/javascript">
    
        CQ.Ext.onLoad(function() {
    
            var predicateName = "property";
            var propertyName = "jcr:content/metadata/dc:format";
            var elemId = "<%= elemId %>";
    
            // Get the page wide available QueryBuilder.
            var qb = CQ.search.Util.getQueryBuilder();
    
            // Create a unique group ID; will return e.g. "1_group".
            var groupId = qb.createGroupId();
    
            // Hidden field that defines the property to search for  - in our case "dc:format" -
            // and declares the group of predicates. "property" in the name ("1_group.property")
            // indicates to the server to use the "property predicate"
            // (com.day.cq.search.eval.JcrPropertyPredicateEvaluator).
            qb.addField({
                "xtype": "hidden",
                "renderTo": "<%= elemId %>",
                "name": groupId + "." + predicateName, // 1_group.property
                "value": propertyName
            });
    
            // Declare to combine the multiple values using OR.
            qb.add(new CQ.Ext.form.Hidden({
                "name": groupId + ".p.or",  // 1_group.p.or
                "value": "true"
            }));
    
            // The options
            var options = [
                { "label":"JPEG", "value":"image/jpeg"},
                { "label":"PNG",  "value":"image/png" },
                { "label":"GIF",  "value":"image/gif" }
            ];
    
            // Build a checkbox for each option.
            for (var i = 0; i < options.length; i++) {
                qb.addField({
                    "xtype": "checkbox",
                    "renderTo": "<%= elemId %>",
                    // 1_group.property.0_value, 1_group.property.1_value etc.
                    "name": groupId + "." +  predicateName + "." + i + "_value",
                    "inputValue": options[i].value,
                    "boxLabel": options[i].label,
                    "listeners": {
                        "check": function() {
                            // Submit the search form when checking/unchecking a checkbox.
                            qb.submit();
                        }
                    }
                });
            }
    
        });
    
  4. Per rendere disponibile il componente, devi essere in grado di modificarlo. Per rendere modificabile un componente, in CRXDE aggiungi un nodo cq:editConfig di tipo principale cq:EditConfig. Per rimuovere i paragrafi, aggiungi una proprietà con più valori cq:actions che presenta un singolo valore DELETE.

  5. Passa al browser e, nella pagina di esempio (ad esempio, press.html) passa alla modalità di progettazione e attiva il nuovo componente per il sistema paragrafo predicato (ad esempio, left).

  6. In modalità Modifica, il nuovo componente è ora disponibile nella barra laterale (nel gruppo Ricerca ). Inserisci il componente nella colonna Predicati .

Widget predicato installati

I seguenti predicati sono disponibili come widget ExtJS preconfigurati.

FulltextPredicate

Proprietà Tipo Descrizione
predicateName Stringa Nome del predicato. Impostazione predefinita fulltext
searchCallback Funzione Callback per attivare la ricerca sull'evento keyup. Impostazione predefinita CQ.wcm.SiteAdmin.doSearch

Predicato proprietà

Proprietà Tipo Descrizione
predicateName Stringa Nome del predicato. Impostazione predefinita property
propertyName Stringa Nome della proprietà JCR. Impostazione predefinita jcr:title
defaultValue Stringa Valore predefinito.

PathPredicate

Proprietà Tipo Descrizione
predicateName Stringa Nome del predicato. Impostazione predefinita path
rootPath Stringa Percorso principale del predicato. Impostazione predefinita /content/dam
pathFieldPredicateName Stringa Impostazione predefinita folder
showFlatOption Booleano Flag per visualizzare la casella di controllo search in subfolders. Valori predefiniti per true.

DatePredicate

Proprietà Tipo Descrizione
predicateName Stringa Nome del predicato. Impostazione predefinita daterange
nomeproprietà Stringa Nome della proprietà JCR. Impostazione predefinita jcr:content/jcr:lastModified
defaultValue Stringa Valore predefinito precompilato

OptionsPredicate

Proprietà Tipo Descrizione
titolo Stringa Aggiunge un titolo superiore aggiuntivo
predicateName Stringa Nome del predicato. Impostazione predefinita daterange
nomeproprietà Stringa Nome della proprietà JCR. Impostazione predefinita jcr:content/metadata/cq:tags
collassare Stringa Comprimi livello. Impostazione predefinita level1
triggerSearch Booleano Flag per l'attivazione della ricerca su controllo. Predefinito su false
searchCallback Funzione Callback per attivare la ricerca. Impostazione predefinita CQ.wcm.SiteAdmin.doSearch
searchTimeoutTime Numero Timeout prima dell'attivazione di searchCallback. Il valore predefinito è 800 ms

Personalizzazione dei risultati di ricerca

La presentazione dei risultati di ricerca in una pagina Condivisione risorse è gestita dall’obiettivo selezionato. AEM Assets è dotato di una serie di obiettivi predefiniti che possono essere utilizzati per personalizzare una pagina Condivisione risorse. La personalizzazione di una condivisione di risorse in questo modo è descritta in Creazione e configurazione di una pagina di condivisione di risorse.

Oltre a utilizzare ottiche preesistenti, gli sviluppatori AEM possono anche creare ottiche personalizzate.

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now