Elabora risorse utilizzando gestori e flussi di lavoro per contenuti multimediali

Adobe Experience Manager Assets offre una serie di flussi di lavoro predefiniti e gestori di contenuti multimediali per elaborare le risorse. Un flusso di lavoro definisce una tipica attività di gestione ed elaborazione delle risorse, quindi delega le attività specifiche ai gestori dei contenuti multimediali, ad esempio la generazione di miniature o l’estrazione dei metadati.

È possibile definire un flusso di lavoro che viene eseguito automaticamente quando una risorsa di un particolare tipo o formato viene caricata sul server. I passaggi di elaborazione sono definiti come una serie di gestori di contenuti multimediali di Experience Manager Assets. Adobe Experience Manager fornisce alcuni gestori incorporati, e altro ancora può essere personalizzato sviluppato o definito delegando il processo a uno strumento a riga di comando.

I gestori di file multimediali sono servizi all’interno di Risorse Experience Manager che eseguono azioni specifiche sulle risorse. Ad esempio, quando un file audio MP3 viene caricato in Experience Manager, un flusso di lavoro attiva un gestore MP3 che estrae i metadati e genera una miniatura. I gestori di file multimediali vengono utilizzati con i flussi di lavoro. La maggior parte dei tipi MIME comuni è supportata in Experience Manager. È possibile eseguire attività specifiche sulle risorse eseguendo una delle operazioni seguenti

  • Estensione o creazione di flussi di lavoro.
  • Estensione o creazione di gestori di contenuti multimediali.
  • Disabilitazione o abilitazione dei gestori di contenuti multimediali.
NOTA

Per una descrizione di tutti i formati supportati da Experience Manager Assets e delle funzioni supportate per ciascun formato, consulta la pagina Formati supportati da Assets .

Gestori multimediali predefiniti

I seguenti gestori di contenuti multimediali sono disponibili in Experience Manager Assets e gestiscono i tipi MIME più comuni:

Nome gestore Nome del servizio (nella console di sistema) Tipi MIME supportati
TextHandler com.day.cq.dam.core.impl.handler.TextHandler text/plain
PdfHandler com.day.cq.dam.handler.standard.pdf.PdfHandler
  • application/pdf
  • applicazione/illustratore
JpegHandler com.day.cq.dam.core.impl.handler.JpegHandler image/jpeg
Mp3Handler com.day.cq.dam.handler.standard.mp3.Mp3Handler audio/mpeg
Importante - Quando carichi un file MP3, questo viene elaborato utilizzando una libreria di terze parti. La libreria calcola una lunghezza approssimativa non accurata se il MP3 ha un bitrate variabile (VBR).
ZipHandler com.day.cq.dam.handler.standard.zip.ZipHandler
  • application/java-archive
  • application/zip
PictHandler com.day.cq.dam.handler.standard.pict.PictHandler immagine/immagine
StandardImageHandler com.day.cq.dam.core.impl.handler.StandardImageHandler
  • image/gif
  • image/png
  • applicazione/photoshop
  • image/jpeg
  • image/tiff
  • immagine/x-ms-bmp
  • image/bmp
MSOfficeHandler com.day.cq.dam.handler.standard.msoffice.MSOfficeHandler application/msword
MSPowerPointHandler com.day.cq.dam.handler.standard.msoffice.MSPowerPointHandler application/vnd.ms-powerpoint
OpenOfficeHandler com.day.cq.dam.handler.standard.ooxml.OpenOfficeHandler
  • application/vnd.openxmlformats-officedocument.wordprocessingml.document
  • application/vnd.openxmlformats-officedocument.spreadsheetml.sheet
  • application/vnd.openxmlformats-officedocument.presentationml.presentation
EPubHandler com.day.cq.dam.handler.standard.epub.EPubHandler application/epub+zip
GenericAssetHandler com.day.cq.dam.core.impl.handler.GenericAssetHandler fallback nel caso in cui non sia stato trovato nessun altro gestore per estrarre dati da una risorsa

Tutti i gestori eseguono le seguenti attività:

  • estrazione di tutti i metadati disponibili dalla risorsa.
  • creazione di una miniatura della risorsa.

È possibile visualizzare i gestori di contenuti multimediali attivi:

  1. Nel browser, passa a http://localhost:4502/system/console/components.
  2. Fai clic sul collegamento com.day.cq.dam.core.impl.store.AssetStoreImpl.
  3. Viene visualizzato un elenco con tutti i gestori di contenuti multimediali attivi. Esempio:

chlimage_1-437

Utilizzare i gestori di contenuti multimediali nei flussi di lavoro per eseguire attività sulle risorse

I gestori di file multimediali sono servizi utilizzati con i flussi di lavoro.

Experience Manager dispone di alcuni flussi di lavoro predefiniti per elaborare le risorse. Per visualizzarli, apri la console Flusso di lavoro e fai clic sulla scheda Modelli : i titoli dei flussi di lavoro che iniziano con Risorse di Experience Manager sono quelli specifici per le risorse.

I flussi di lavoro esistenti possono essere estesi e possono essere creati nuovi per elaborare le risorse in base a requisiti specifici.

L'esempio seguente mostra come migliorare il flusso di lavoro Sincronizzazione AEM Assets in modo che vengano generate le risorse secondarie di tutte le risorse, eccetto i documenti PDF.

Disabilitazione/abilitazione di un gestore multimediale

I gestori di contenuti multimediali possono essere disattivati o abilitati tramite la console di gestione web Apache Felix. Quando il gestore multimediale è disabilitato, le sue attività non vengono eseguite sulle risorse.

Per abilitare/disabilitare un gestore di file multimediali:

  1. Nel browser, passa a https://<host>:<port>/system/console/components.
  2. Fare clic su Disabilita accanto al nome del gestore multimediale. Esempio: com.day.cq.dam.handler.standard.mp3.Mp3Handler.
  3. Aggiorna la pagina: accanto al gestore multimediale viene visualizzata un'icona che indica che è disattivato.
  4. Per abilitare il gestore multimediale, fai clic su Abilita accanto al nome del gestore multimediale.

Creazione di un gestore multimediale

Per supportare un nuovo tipo di supporto o per eseguire attività specifiche su una risorsa, è necessario creare un gestore di contenuti multimediali. Questa sezione descrive come procedere.

Classi e interfacce importanti

Il modo migliore per avviare un’implementazione consiste nell’ereditare da un’implementazione astratta fornita che si occupa della maggior parte delle cose e fornisce un comportamento predefinito ragionevole: la classe com.day.cq.dam.core.AbstractAssetHandler.

Questa classe fornisce già un descrittore di servizio astratto. Quindi, se erediti da questa classe e utilizzi il maven-sling-plugin, assicurati di impostare il flag di ereditarietà su true.

Implementa i seguenti metodi:

  • extractMetadata(): estrae tutti i metadati disponibili.
  • getThumbnailImage(): crea una miniatura della risorsa passata.
  • getMimeTypes(): restituisce i tipi MIME della risorsa.

Ecco un esempio di modello:

package my.own.stuff; /** * @scr.component inherit="true" * @scr.service */ public class MyMediaHandler extends com.day.cq.dam.core.AbstractAssetHandler { // implement the relevant parts }

L'interfaccia e le classi includono:

  • com.day.cq.dam.api.handler.AssetHandler interfaccia: Questa interfaccia descrive il servizio che aggiunge il supporto per tipi MIME specifici. L’aggiunta di un tipo MIME richiede l’implementazione di questa interfaccia. L’interfaccia contiene metodi per importare ed esportare i documenti specifici, per creare miniature ed estrarre metadati.
  • com.day.cq.dam.core.AbstractAssetHandler Classe: Questa classe funge da base per tutte le altre implementazioni dei gestori di risorse e fornisce funzionalità comuni.
  • Classe com.day.cq.dam.core.AbstractSubAssetHandler:
    • Questa classe funge da base per tutte le altre implementazioni dei gestori di risorse e fornisce funzionalità comuni, oltre a quelle generiche per l’estrazione di risorse secondarie.
    • Il modo migliore per avviare un’implementazione consiste nell’ereditare da un’implementazione astratta fornita che si occupa della maggior parte delle cose e fornisce un comportamento predefinito ragionevole: la classe com.day.cq.dam.core.AbstractAssetHandler .
    • Questa classe fornisce già un descrittore di servizio astratto. Quindi, se erediti da questa classe e utilizzi il maven-sling-plugin, assicurati di impostare il flag di ereditarietà su true.

Devono essere implementati i seguenti metodi:

  • extractMetadata(): questo metodo estrae tutti i metadati disponibili.
  • getThumbnailImage(): questo metodo crea un’immagine di miniatura dalla risorsa passata.
  • getMimeTypes(): questo metodo restituisce i tipi MIME della risorsa.

Ecco un esempio di modello:

package my.own.stuff; /&ast;&ast; &ast; @scr.component inherit="true" &ast; @scr.service &ast;/ classe pubblica MyMediaHandler estende com.day.cq.dam.core.AbstractAssetHandler

L'interfaccia e le classi includono:

  • com.day.cq.dam.api.handler.AssetHandler interfaccia: Questa interfaccia descrive il servizio che aggiunge il supporto per tipi MIME specifici. L’aggiunta di un tipo MIME richiede l’implementazione di questa interfaccia. L’interfaccia contiene metodi per importare ed esportare i documenti specifici, per creare miniature ed estrarre metadati.
  • com.day.cq.dam.core.AbstractAssetHandler Classe: Questa classe funge da base per tutte le altre implementazioni dei gestori di risorse e fornisce funzionalità comuni.
  • com.day.cq.dam.core.AbstractSubAssetHandler Classe: Questa classe funge da base per tutte le altre implementazioni dei gestori di risorse e fornisce funzionalità comuni, oltre a quelle comuni per l’estrazione di risorse secondarie.

Esempio: creare un gestore di testo specifico

In questa sezione verrà creato un gestore di testo specifico che genera le miniature con una filigrana.

Procedere come segue:

Per installare e impostare Eclipse con un plug-in Maven e per impostare le dipendenze necessarie per il progetto Maven, consulta Strumenti di sviluppo .

Dopo aver eseguito la procedura seguente, quando carichi un file di testo in Experience Manager, i metadati del file vengono estratti e vengono generate due miniature con una filigrana.

  1. In Eclipse, crea un progetto Maven myBundle:

    1. Nella barra dei menu, fai clic su File > Nuovo > Altro.

    2. Nella finestra di dialogo, espandi la cartella Maven, seleziona Progetto Maven, quindi fai clic su Avanti.

    3. Seleziona la casella Crea un progetto semplice e la casella Usa posizioni Workspace predefinite, quindi fai clic su Avanti.

    4. Definisci il progetto Maven con i seguenti valori:

      • ID gruppo: com.day.cq5.myhandler
      • Id Artifact: myBundle
      • Nome: Il mio bundle Experience Manager
      • Descrizione: Questo è il mio bundle Experience Manager
    5. Fare clic su Fine.

  2. Imposta il compilatore Java™ sulla versione 1.5:

    1. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul progetto myBundle e seleziona Proprietà .

    2. Seleziona Java™ Compiler e imposta le seguenti proprietà su 1.5:

      • Livello di conformità del compilatore
      • Compatibilità con i file .class generati
      • Compatibilità sorgente
    3. Fai clic su OK. Nella finestra di dialogo fare clic su Sì.

  3. Sostituisci il codice nel file pom.xml con il seguente codice:

    <project xmlns="https://maven.apache.org/POM/4.0.0" xmlns:xsi="https://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance"
     xsi:schemaLocation="https://maven.apache.org/POM/4.0.0 https://maven.apache.org/maven-v4_0_0.xsd">
     <modelVersion>4.0.0</modelVersion> 
     <!-- ====================================================================== --> 
     <!-- P A R E N T P R O J E C T D E S C R I P T I O N --> 
     <!-- ====================================================================== -->
     <parent>
      <groupId>com.day.cq.dam</groupId>
      <artifactId>dam</artifactId>
      <version>5.2.14</version>
      <relativePath>../parent</relativePath>
     </parent> 
     <!-- ====================================================================== --> 
     <!-- P R O J E C T D E S C R I P T I O N --> 
     <!-- ====================================================================== -->
     <groupId>com.day.cq5.myhandler</groupId>
     <artifactId>myBundle</artifactId>
     <name>My CQ5 bundle</name>
     <version>0.0.1-SNAPSHOT</version>
     <description>This is my CQ5 bundle</description>
     <packaging>bundle</packaging> 
     <!-- ====================================================================== --> 
     <!-- B U I L D D E F I N I T I O N --> 
     <!-- ====================================================================== -->
     <build>
      <plugins>
       <plugin>
        <groupId>org.apache.felix</groupId>
        <artifactId>maven-scr-plugin</artifactId>
       </plugin>
       <plugin>
        <groupId>org.apache.sling</groupId>
        <artifactId>maven-sling-plugin</artifactId>
        <configuration>
         <slingUrlSuffix>/libs/dam/install/</slingUrlSuffix>
        </configuration>
       </plugin>
       <plugin>
        <groupId>org.apache.felix</groupId>
        <artifactId>maven-bundle-plugin</artifactId>
        <extensions>true</extensions>
        <configuration>
         <instructions>
          <Bundle-Category>cq5</Bundle-Category>
          <Export-Package> com.day.cq5.myhandler </Export-Package>
         </instructions>
        </configuration>
       </plugin>
      </plugins>
     </build> 
     <!-- ====================================================================== --> 
     <!-- D E P E N D E N C I E S --> 
     <!-- ====================================================================== -->
     <dependencies>
      <dependency>
       <groupId>com.day.cq.dam</groupId>
       <artifactId>cq-dam-api</artifactId>
       <version>5.2.10</version>
       <scope>provided</scope>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>com.day.cq.dam</groupId>
       <artifactId>cq-dam-core</artifactId>
       <version>5.2.10</version>
       <scope>provided</scope>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>com.day.cq</groupId>
       <artifactId>cq-commons</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>javax.jcr</groupId>
       <artifactId>jcr</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>org.apache.felix</groupId>
       <artifactId>org.osgi.compendium</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>org.slf4j</groupId>
       <artifactId>slf4j-api</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>commons-lang</groupId>
       <artifactId>commons-lang</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>commons-collections</groupId>
       <artifactId>commons-collections</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>commons-io</groupId>
       <artifactId>commons-io</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>com.day.commons</groupId>
       <artifactId>day-commons-gfx</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>com.day.commons</groupId>
       <artifactId>day-commons-text</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>com.day.cq.workflow</groupId>
       <artifactId>cq-workflow-api</artifactId>
      </dependency>
      <dependency>
       <groupId>com.day.cq.wcm</groupId>
       <artifactId>cq-wcm-foundation</artifactId>
       <version>5.2.22</version>
      </dependency>
     </dependencies>
    
  4. Crea il pacchetto com.day.cq5.myhandler che contiene le classi Java™ in myBundle/src/main/java:

    1. In myBundle, fai clic con il pulsante destro del mouse su src/main/java, seleziona Nuovo, quindi Pacchetto.
    2. Assegnare un nome com.day.cq5.myhandler e fare clic su Fine.
  5. Crea la classe Java™ MyHandler:

    1. In Eclipse, in myBundle/src/main/java, fai clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto com.day.cq5.myhandler, seleziona Nuovo, quindi Classe.
    2. Nella finestra di dialogo, denominare la classe Java™ MyHandler e fare clic su Fine. Eclipse crea e apre il file MyHandler.java.
    3. In MyHandler.java sostituisci il codice esistente con quanto segue, quindi salva le modifiche:
    package com.day.cq5.myhandler; 
    import java.awt.Color; 
    import java.awt.Rectangle; 
    import java.awt.image.BufferedImage; 
    import java.io.IOException; 
    import java.io.InputStream; 
    import java.io.InputStreamReader; 
    import javax.jcr.Node; 
    import javax.jcr.RepositoryException; 
    import javax.jcr.Session; 
    import org.apache.commons.io.IOUtils; 
    import org.slf4j.Logger; 
    import org.slf4j.LoggerFactory; 
    import com.day.cq.dam.api.metadata.ExtractedMetadata; 
    import com.day.cq.dam.core.AbstractAssetHandler; 
    import com.day.image.Font; 
    import com.day.image.Layer; 
    import com.day.cq.wcm.foundation.ImageHelper; 
    
    /** 
     * The <code>MyHandler</code> can extract text files 
     * @scr.component inherit="true" immediate="true" metatype="false" 
     * @scr.service 
     * 
     **/ 
    
    public class MyHandler extends AbstractAssetHandler { 
     /** * Logger instance for this class. */ 
     private static final Logger log = LoggerFactory.getLogger(MyHandler.class); 
     /** * Music icon margin */ 
     private static final int MARGIN = 10; 
     /** * @see com.day.cq.dam.api.handler.AssetHandler#getMimeTypes() */ 
     public String[] getMimeTypes() {
      return new String[] {"text/plain"}; 
     }
    
     public ExtractedMetadata extractMetadata(Node asset) { 
      ExtractedMetadata extractedMetadata = new ExtractedMetadata(); 
      InputStream data = getInputStream(asset); 
      try { 
       // read text data 
       InputStreamReader reader = new InputStreamReader(data); 
       char[] buffer = new char[4096]; 
       String text = ""; 
       while (reader.read(buffer) != -1) { 
        text += new String(buffer); 
       } 
       reader.close(); 
       long wordCount = this.wordCount(text); 
       extractedMetadata.setProperty("text", text); 
       extractedMetadata.setMetaDataProperty("Word Count",wordCount); 
       setMimetype(extractedMetadata, asset); 
      } catch (Throwable t) { 
       log.error("handling error: " + t.toString(), t); 
      } finally { 
       IOUtils.closeQuietly(data); 
      } 
      return extractedMetadata; } 
     // ----------------------< helpers >---------------------------------------- 
     protected BufferedImage getThumbnailImage(Node node) { 
      ExtractedMetadata metadata = extractMetadata(node); 
      final String text = (String) metadata.getProperty("text"); 
      // create text layer 
      final Layer layer = new Layer(500, 600, Color.WHITE); 
      layer.setPaint(Color.black); 
      Font font = new Font("Arial", 12); 
      String displayText = this.getDisplayText(text, 600, 12); 
      if(displayText!=null && displayText.length() > 0) {
       // commons-gfx Font class would throw IllegalArgumentException on empty or null text 
       layer.drawText(10, 10, 500, 600, displayText, font, Font.ALIGN_LEFT, 0, 0); 
      } 
      // create watermark and merge with text layer 
      Layer watermarkLayer; 
      try { 
       final Session session = node.getSession(); 
       watermarkLayer = ImageHelper.createLayer(session, "/content/dam/geometrixx/icons/certificate.png"); 
       watermarkLayer.setX(MARGIN); 
       watermarkLayer.setY(MARGIN); 
       layer.merge(watermarkLayer); 
      } catch (RepositoryException e) { 
       // TODO Auto-generated catch block 
       e.printStackTrace(); 
      } catch (IOException e) { 
       // TODO Auto-generated catch block 
       e.printStackTrace(); } 
      layer.crop(new Rectangle(510, 600)); 
      return layer.getImage(); } 
     // ---------------< private >----------------------------------------------- 
     /** 
      * This method cuts lines if the text file is too long..
      * * @param text
      * * text to check
      * * @param height
      * * text box height (px)
      * * @param fontheight
      * * font height (px) 
      * * @return the text which will fit into the box 
      */ 
     private String getDisplayText(String text, int height, int fontheight) { 
      String trimmedText = text.trim(); 
      int numOfLines = height / fontheight; 
      String lines[] = trimmedText.split("\n"); 
      if (lines.length <= numOfLines) { 
       return trimmedText; 
      } else { 
       String cuttetText = ""; 
       for (int i = 0; i < numOfLines; i++) { 
        cuttetText += lines[i] + "\n"; 
       } 
       return cuttetText; 
      } 
     } 
     /**
      * * This method counts the number of words in a string 
      * * @param text the String whose words would like to be counted
      * * @return the number of words in the string
      * */ 
     private long wordCount(String text) { 
      // We need to keep track of the last character, if we have two whitespace in a row we don't want to double count.
      // The starting of the document is always a whitespace.
      boolean prevWhiteSpace = true; 
      boolean currentWhiteSpace = true; 
      char c; long numwords = 0; 
      int j = text.length(); 
      int i = 0; 
      while (i < j) { 
       c = text.charAt(i++); 
       if (c == 0) { break; } 
       currentWhiteSpace = Character.isWhitespace(c); 
       if (currentWhiteSpace && !prevWhiteSpace) { numwords++; } 
       prevWhiteSpace = currentWhiteSpace; 
      } 
      // If we do not end with a whitespace then we need to add one extra word.
      if (!currentWhiteSpace) { numwords++; } 
      return numwords; 
     } 
    }
    
  6. Compila la classe Java™ e crea il bundle:

    1. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul progetto myBundle, seleziona Esegui come, quindi Installazione Maven.
    2. Il bundle myBundle-0.0.1-SNAPSHOT.jar (contenente la classe compilata) viene creato in myBundle/target.
  7. In CRX Explorer, crea un nodo sotto /apps/myApp. Nome = install, Tipo = nt:folder.

  8. Copia il bundle myBundle-0.0.1-SNAPSHOT.jar e archivialo in /apps/myApp/install (ad esempio con WebDAV). Il nuovo gestore di testo è ora attivo in Experience Manager.

  9. Nel browser, apri la console di gestione Web Apache Felix. Seleziona la scheda Componenti e disattiva il gestore di testo predefinito com.day.cq.dam.core.impl.handler.TextHandler.

Gestore multimediale basato su riga di comando

L’Experience Manager consente di eseguire qualsiasi strumento a riga di comando all’interno di un flusso di lavoro per convertire le risorse (come ImageMagick) e aggiungere il nuovo rendering alla risorsa. Installa lo strumento della riga di comando sul disco che ospita il server di Experience Manager e aggiungi e configura un passaggio del processo al flusso di lavoro. Il processo richiamato, denominato CommandLineProcess, filtra in base a tipi MIME specifici e crea più miniature in base al nuovo rendering.

Le seguenti conversioni possono essere eseguite e memorizzate automaticamente in Experience Manager Assets:

NOTA

Nei sistemi non Windows, lo strumento FFMpeg restituisce un errore durante la generazione di rappresentazioni per una risorsa video con una virgoletta singola (') nel nome file. Se il nome del file video include una singola citazione, rimuovila prima di caricarla in Experience Manager.

Il processo CommandLineProcess esegue le seguenti operazioni nell'ordine in cui sono elencate:

  • Filtra il file in base a specifici tipi di mime, se specificato.
  • Crea una directory temporanea sul disco che ospita il server di Experience Manager.
  • Invia il file originale alla directory temporanea.
  • Esegue il comando definito dagli argomenti del passaggio. Il comando viene eseguito all'interno della directory temporanea con le autorizzazioni dell'utente che esegue l'Experience Manager.
  • Invia nuovamente il risultato nella cartella di rendering del server Experience Manager.
  • Elimina la directory temporanea.
  • Crea miniature in base a tali rappresentazioni, se specificato. Il numero e le dimensioni delle miniature sono definiti dagli argomenti del passaggio.

Esempio di utilizzo di ImageMagick

Nell'esempio seguente viene illustrato come impostare il passaggio del processo della riga di comando. Ogni volta che una risorsa con gif o tiff di tipo MIME viene aggiunta a /content/dam sul server di Experience Manager, un’immagine capovolta dell’originale viene creata insieme a altre tre miniature (140x100, 48x48 e 10x250).

Per eseguire questo passaggio del processo, utilizzare ImageMagick. Installa ImageMagick sul disco che ospita il server di Experience Manager:

  1. Installa ImageMagick. Per ulteriori informazioni, consulta Documentazione di ImageMagick .

  2. Imposta lo strumento in modo da poter eseguire convert sulla riga di comando.

  3. Per verificare se lo strumento è installato correttamente, esegui il seguente comando convert -h sulla riga di comando.

    Viene visualizzata una schermata della Guida con tutte le opzioni possibili dello strumento di conversione.

    NOTA

    In alcune versioni di Windows® (ad esempio Windows® SE), il comando di conversione non viene eseguito perché in conflitto con l'utilità di conversione nativa che fa parte dell'installazione di Windows®. In questo caso, indicare il percorso completo per l'utilità ImageMagick utilizzata per convertire i file immagine in miniature. Esempio, "C:\Program Files\ImageMagick-6.8.9-Q16\convert.exe" -define jpeg:size=319x319 ${filename} -thumbnail 319x319 cq5dam.thumbnail.319.319.png.

  4. Per verificare se lo strumento funziona correttamente, aggiungi un'immagine JPG alla directory di lavoro ed esegui il comando convert <image-name>.jpg -flip <image-name>-flipped.jpg sulla riga di comando.

    Un’immagine capovolta viene aggiunta alla directory.

Quindi, aggiungi il passaggio della riga di comando al flusso di lavoro Risorsa di aggiornamento DAM:

  1. Vai alla console Flusso di lavoro .

  2. Nella scheda Modelli , modifica il modello Risorsa di aggiornamento DAM .

  3. Modifica le impostazioni del passaggio Rendering abilitato per il Web come segue:

    mime:image/gif,mime:image/tiff,tn:140:100,tn:48:48,tn:10:250,cmd:convert ${directory}/${filename} -flip ${directory}/${basename}.flipped.jpg

  4. Salva il flusso di lavoro.

Per testare il flusso di lavoro modificato, aggiungi una risorsa a /content/dam.

  1. Nel file system, ottenere un'immagine TIFF di vostra scelta. Rinomina in myImage.tiff e copialo in /content/dam, ad esempio utilizzando WebDAV.
  2. Vai alla console CQ5 DAM, ad esempio http://localhost:4502/libs/wcm/core/content/damadmin.html.
  3. Apri la risorsa myImage.tiff e verifica che sia stata creata l’immagine capovolta e le tre miniature.

Configura il passaggio del processo CommandLineProcess

Questa sezione descrive come impostare Argomenti processo di CommandLineProcess. Separa i valori di Argomenti processo utilizzando una virgola e non inizia un valore con uno spazio vuoto.

Formato argomento Descrizione
mime:<mime-type> Argomento facoltativo. Il processo viene applicato se la risorsa ha lo stesso tipo MIME di quello degli argomenti.
È possibile definire diversi tipi MIME.
tn:<larghezza>:<altezza> Argomento facoltativo. Il processo crea una miniatura con le dimensioni definite nell’argomento.
È possibile definire diverse miniature.
Comando: <command> Definisce il comando eseguito. La sintassi dipende dallo strumento della riga di comando. È possibile definire un solo comando.
Per creare il comando è possibile utilizzare le seguenti variabili:
${filename}: nome del file di input, ad esempio original.jpg
${file}: nome del percorso completo del file di input, ad esempio /tmp/cqdam0816.tmp/original.jpg
${directory}: directory del file di input, ad esempio /tmp/cqdam0816.tmp
${basename}: nome del file di input senza estensione, ad esempio originale
${extension}: estensione del file di input, ad esempio jpg

Ad esempio, se ImageMagick è installato sul disco che ospita il server di Experience Manager e se si crea un passaggio del processo utilizzando CommandLineProcess come Implementazione e i seguenti valori come Argomenti del processo:

mime:image/gif,mime:image/tiff,tn:140:100,tn:48:48,tn:10:250,cmd:convert ${directory}/${filename} -flip ${directory}/${basename}.flipped.jpg

Quindi, quando il flusso di lavoro viene eseguito, il passaggio si applica solo alle risorse che hanno image/gif o mime:image/tiff come tipi mime. Crea un'immagine capovolta dell'originale, la converte in .jpg e crea tre miniature con le dimensioni seguenti: 140x100, 48x48 e 10x250.

Utilizza le seguenti Argomenti processo per creare le tre miniature standard utilizzando ImageMagick:

mime:image/tiff,mime:image/png,mime:image/bmp,mime:image/gif,mime:image/jpeg,cmd:convert ${filename} -define jpeg:size=319x319 -thumbnail "319x319>" -background transparent -gravity center -extent 319x319 -write png:cq5dam.thumbnail.319.319.png -thumbnail "140x100>" -background transparent -gravity center -extent 140x100 -write cq5dam.thumbnail.140.100.png -thumbnail "48x48>" -background transparent -gravity center -extent 48x48 cq5dam.thumbnail.48.48.png

Utilizza i seguenti Argomenti processo per creare il rendering abilitato per il web utilizzando ImageMagick:

mime:image/tiff,mime:image/png,mime:image/bmp,mime:image/gif,mime:image/jpeg,cmd:convert ${filename} -define jpeg:size=1280x1280 -thumbnail "1280x1280>" cq5dam.web.1280.1280.jpeg

NOTA

Il passaggio CommandLineProcess si applica solo alle risorse (nodi di tipo dam:Asset) o ai discendenti di una risorsa.

In questa pagina