Informazioni su Adobe Experience Manager Assets come soluzione DAM

Assets è uno strumento di gestione delle risorse digitali (DAM) che è parte integrante della Experience Manager piattaforma e consente alla tua azienda di gestire e distribuire le risorse digitali. Gli utenti di un’organizzazione possono gestire, archiviare e accedere a numerosi tipi di risorse digitali quali immagini, video, documenti, clip audio, file 3D e contenuti multimediali avanzati da utilizzare sul web, nella stampa e per la distribuzione digitale.

Che cos’è Digital Asset Management?

Assets consente di condividere e distribuire le risorse digitali chiave di un’organizzazione in tutta l’azienda. Gli utenti di un’organizzazione possono archiviare, gestire e accedere a risorse digitali quali immagini, elementi grafici, audio, video e documenti tramite un’interfaccia Web (o una cartella CIFS o WebDAV).

Assets funzionalità di Experience Manager consente di effettuare le seguenti operazioni:

  • Aggiungere e condividere immagini, documenti, file audio e video in diversi formati.
  • Gestisci le risorse raggruppandole per tag, lightbox o stelle (i tuoi preferiti). Aggiungere note alle risorse.
  • Trovare risorse cercando il nome dei file, l’intero testo dei documenti in base a data, tipo di documento e tag.
  • Aggiungere o modificare le informazioni sui metadati per le risorse. La versione dei metadati viene adeguata automaticamente alla relativa risorsa. È possibile importare o esportare i metadati delle risorse.
  • Utilizzare funzioni di modifica delle immagini come il ridimensionamento e l’aggiunta di filtri. È possibile importare ed esportare contemporaneamente più risorse digitali utilizzando una cartella WebDAV o CIFS.
  • Utilizzare flussi di lavoro e notifiche per consentire l’elaborazione e il download simultanei di qualsiasi insieme di risorse e gestire i diritti di accesso alle risorse.

Experience Manager Assets è integrato con Experience Manager Sites

Assets si integra completamente con Sites e funziona perfettamente per tutti i casi d'uso. Ad esempio, durante la creazione di pagine web, gli autori Sites possono trovare e utilizzare le risorse digitali tramite Content Finder. L'interfaccia utente di Assets è la stessa di Sites. Per informazioni dettagliate, consulta panoramica di Sites .

Confronto tra la gestione delle risorse digitali e il componente Immagine

Per determinare se inserire un’immagine nell’archivio DAM o utilizzare un componente immagine, considera il ciclo di vita dell’immagine:

  • Se l'immagine ha lo stesso ciclo di vita della pagina, utilizza il componente Immagine .
  • Se l’immagine presenta un ciclo di vita separato, ad esempio se devi utilizzare l’immagine due volte o all’esterno di WCM, utilizza Assets.

Cosa sono le risorse digitali?

Una risorsa è un documento, un’immagine, un video o dell’audio digitale (o parte di essi) che può avere più rappresentazioni e risorse secondarie (ad esempio, livelli in un file Photoshop, slide in un file PowerPoint, pagine in un file pdf, file in un file ZIP).

Una risorsa, in pratica, è composta da un file binario, da metadati, da rappresentazioni e da risorse secondarie. Consulta la Guida alle prestazioni di DAM per informazioni dettagliate.

ATTENZIONE

Il caricamento e/o la modifica di un grande volume di risorse (in particolare di immagini) può influire sulle prestazioni della distribuzione Experience Manager.

Experience Manager Assets terminologia

Quando lavori con risorse digitali in Experience Manager, è necessario comprendere la seguente terminologia:

  • Raccolta: Una raccolta di risorse in base alla posizione fisica (cartella), alle proprietà comuni (cartella di ricerca salvata) o alla selezione dell’utente (cartelle lightbox).

  • metadati Assets ; ad esempio autore, data di scadenza, informazioni DRM (Digital Rights Management) e così via. I metadati disponibili dipendono dalle autorizzazioni di accesso. Assets offre e supporta i seguenti schemi di metadati di uso comune:

    • Dublin Core: comprende autore, descrizione, data, oggetto e così via.
    • IPTC: comprende evento, modello, luogo e così via.
    • WCM: incluse le proprietà della pagina, On Time e Off Time e così via.
  • Assegnazione tag: Assets possono essere contrassegnati e classificati. Consulta organizzazione delle risorse.

  • Rappresentazioni: Un rendering è la rappresentazione binaria di una risorsa. Assets hanno sempre una rappresentazione principale, quella del file caricato. Possono disporre di diverse rappresentazioni aggiuntive create, ad esempio, dai passaggi personalizzati del flusso di lavoro o durante il caricamento di una risorsa. Le rappresentazioni possono essere di dimensioni diverse, con diverse risoluzioni, con filigrana aggiunta o altre caratteristiche modificate.

  • Versioni: Il controllo delle versioni crea un’istantanea delle risorse digitali in un momento specifico. Se necessario, puoi ripristinare le risorse alle versioni precedenti. Consulta controllo delle versioni in Assets.

  • Risorse secondarie: Le risorse secondarie sono risorse che costituiscono una risorsa, ad esempio i livelli in un Adobe Photoshop file o le pagine in un file PDF. In Assets puoi gestire le risorse secondarie come le risorse.

Come lavorare con le risorse digitali

È possibile intervenire su una risorsa o una raccolta eseguendo specifiche azioni per creare o modificare risorse, raccolte e rappresentazioni. Molte delle azioni di base eseguite sulle risorse (caricamento, eliminazione, aggiornamento, salvataggio di risorse secondarie) attivano flussi di lavoro preconfigurati. Questi vengono attivati automaticamente in Assets e sono descritti in dettaglio in Assets gestori di contenuti multimediali.

Le attività eseguibili con questi flussi di lavoro preconfigurati:

  • Salva la risorsa nell’archivio o eliminala.
  • Estrarre e salvare i metadati della risorsa; i singoli elementi di metadati vengono salvati come XMP.
  • Genera rappresentazioni e miniature della risorsa; compreso, se necessario, il ridimensionamento e il ritaglio automatici.
  • Se necessario, transcodifica la risorsa. Ad esempio, i video per dispositivi mobili e web vengono codificati con 24 fotogrammi al secondo, quelli per il download con 30 fotogrammi al secondo. L'audio per dispositivi mobili e web viene codificato a 128 Kbps, quello per il download a 192 Kbps.

Ovviamente, puoi applicare i flussi di lavoro anche manualmente. Per un elenco dei flussi di lavoro predefiniti, consulta Gestori di contenuti multimediali di Assets .

Experience Manager Assets e Media Library

Per informazioni sulle differenze, consulta Risorse e Media Library .

In questa pagina