Esecuzione di AEM in modalità Produzione pronta

Con AEM 6.1, Adobe introduce la nuova modalità di esecuzione "nosamplecontent" volta ad automatizzare i passaggi necessari per preparare un’istanza AEM per la distribuzione in un ambiente di produzione.

La nuova modalità di esecuzione non solo configurerà automaticamente l'istanza per aderire alle best practice di protezione descritte nella lista di controllo di sicurezza, ma rimuoverà anche tutte le applicazioni e le configurazioni geometrixx campione nel processo.

Nota

Poiché, per motivi pratici, la AEM modalità pronta per la produzione coprirà solo la maggior parte delle attività necessarie per proteggere un'istanza, si consiglia vivamente di consultare la lista di controllo della sicurezza prima di iniziare a lavorare con l'ambiente di produzione.

Inoltre, l'esecuzione di AEM in modalità pronta per la produzione disattiverà l'accesso ai CRXDE Lite. Se necessario per eseguire il debug, vedere Abilitazione del CRXDE Lite in AEM.

chlimage_1-83

Per eseguire AEM in modalità pronta per la produzione, è sufficiente aggiungere il nosamplecontent tramite lo switch -r runmode agli argomenti di avvio esistenti:

java -jar aem-quickstart.jar -r nosamplecontent

Ad esempio, potete utilizzare la produzione pronta per avviare un'istanza di creazione con la persistenza MongoDB come segue:

java -jar aem-quickstart.jar -r author,crx3,crx3mongo,nosamplecontent -Doak.mongo.uri=mongodb://remoteserver:27017 -Doak.mongo.db=aem-author

Cambia parte della modalità Produzione pronta

Più precisamente, le seguenti modifiche di configurazione verranno eseguite quando AEM viene eseguito in modalità pronta per la produzione:

  1. Il pacchetto Supporto CRXDE ( com.adobe.granite.crxde-support) è disabilitato per impostazione predefinita in modalità pronta per la produzione. Può essere installato in qualsiasi momento dal repository pubblico Adobe Maven. La versione 3.0.0 è necessaria per AEM 6.1.

  2. Il pacchetto Apache Sling Simple WebDAV Access to repository ( org.apache.sling.jcr.webdav) sarà disponibile solo sulle istanze author.

  3. Gli utenti appena creati dovranno cambiare la password al primo login. Ciò non vale per l'utente amministratore.

  4. Genera informazioni di debug disattivate per il gestore JavaScript Apache Sling.

  5. Contenuto mappato e Genera informazioni di debug disattivate per il gestore di script JSP Apache Sling.

  6. Il filtro Day CQ WCM Filter è impostato su edit nelle istanze author e disabled in publish.

  7. Il Adobe Granite HTML Library Manager è configurato con le seguenti impostazioni:

    1. Riduci: enabled
    2. Debug: disabled
    3. Gzip: enabled
    4. Tempo: disabled
  8. Il Servlet Apache Sling GET è impostato per supportare le configurazioni sicure per impostazione predefinita, come segue:

Configurazione Authoring Pubblicazione
Rendering TXT disattivato disattivato
Rendering HTML disattivato disattivato
Rendering JSON abilitato abilitato
Rendering XML disattivato disattivato
json.maximumresults 1000 100
Indice automatico disattivato disattivato

In questa pagina