Definire una configurazione basata su archivio solo per una specifica istanza

Ultimo aggiornamento: 2023-05-05

Descrizione

Ambiente

Adobe Experience Manager

Problema/Sintomi

Questo articolo definisce una configurazione basata sull'archivio per un'istanza specifica.

Risoluzione

1. Configurare la console di gestione web Apache Felix

La configurazione sulla console di gestione web Apache Felix (http://host:port/system/console/configMgr) è sempre specifico per l’istanza corrente.
Puoi trovare una descrizione nella documentazione: https://helpx.adobe.com/it/experience-manager/6-4/sites/deploying/using/configuring-osgi.html#OSGiConfigurationintheRepository

2. Configurazione basata su archivio

È anche possibile memorizzare la configurazione nell'archivio CRX come nodi di nodetype sling:OsgiConfig.

Per ulteriori informazioni, consulta https://helpx.adobe.com/it/experience-manager/6-4/sites/deploying/using/configuring-osgi.html#OSGiConfigurationintheRepository

Con questo metodo, è possibile condividere la configurazione tra diverse istanze.
Il nome di questi nodi deve essere uguale alla Persistent Identity (PID) della configurazione (ad esempio, il nome del servizio). Se guardi http://host:port/system/console/configMgr, vengono visualizzati questi nomi come proprietà service.pid . Questi nodi di configurazione devono essere nodi secondari di tipo nodo nt:folder con un nome che inizia con config seguito da un punto. Anche tutte le modalità di esecuzione a cui si applica la configurazione sono separate da un punto.

Esempi: config.author, config.publish, config.author.dev, config.author.foo.dev

Modalità di esecuzione
È possibile definire su quali modalità di esecuzione specifiche viene eseguita un'istanza specifica. Per impostazione predefinita, un'istanza di authoring viene eseguita su un autore in modalità di esecuzione e un'istanza di pubblicazione viene eseguita su pubblicazione in modalità di esecuzione. È possibile definire diverse modalità di esecuzione per un'istanza (ad esempio author, foo e dev).

Imposta queste modalità di esecuzione come opzioni VM.

Ad esempio, nella console:

java -Dsling.run.modes=author,foo,dev -Xmx256m -jar aem64-quickstart.jar

o nello script iniziale:

# default JVM options
CQ_JVM_OPTS='-Dsling.run.modes=author,foo,dev'

Le modalità di esecuzione correnti di un'istanza sono visibili in http://host:port/system/console/status-slingsettings

Nota: Non è consigliabile modificare o rimuovere le modalità di esecuzione predefinite per l’authoring e la pubblicazione. È sufficiente aggiungere le modalità di esecuzione specifiche all'elenco predefinito delle modalità di esecuzione esistenti.

Nota: Lo stesso meccanismo funziona per l'installazione del bundle basato su archivio. Posiziona i bundle sotto i nodi del tipo di nodo nt:folder con un nome che inizia con install seguito da un punto. Tutte le modalità di esecuzione a cui si applicano i bundle sono separate da un punto.

Esempio: Per avere una configurazione specifica del server di posta SMTP per tutte le istanze in esecuzione in modalità di esecuzione, è sufficiente creare un nodo con nome config.foo e tipo di nodo nt:folder in /apps/we-retail e copia il nodo /libs/cq/config/com.day.cq.mailer.DefaultMailService a /apps/we-retail/config.foo e adattare le proprietà smtp.host.

Esempio: Per avere una configurazione Logrotatoria specifica, utilizza il pacchetto di configurazione nell’articolo KB Come ruotare request.log e access.log e rinomina il nodo config per esempio a config.foo se la configurazione deve essere presa per tutte le istanze in esecuzione solo su run-mode foo.

In questa pagina