Utility 'playlog'

L'utility playlog può essere utilizzata per generare anticipatamente i contenuti per la cache di risposta HTTP.

La cache di risposta HTTP Image Server esistente non è garantita utilizzabile dopo un aggiornamento della versione principale (quando cambia la prima o la seconda cifra del numero di versione). Se il server deve essere portato in tempo reale in condizioni di pieno carico dopo l'aggiornamento, il server potrebbe essere sovraccaricato per gestire le prime ore di richieste di mancata cache fino a quando la cache non viene compilata ragionevolmente e la frequenza di hit della cache aumenta.

Per evitare questo picco di caricamento iniziale, l’ playlog utilità può essere utilizzata per pregenerare il contenuto per la cache di risposta HTTP. playlog estrae le richieste HTTP da un file di registro di accesso esistente e lo invia al server per generare le voci di cache. Per gli scenari di utilizzo tipici, è sufficiente riprodurre un singolo file di log di accesso contenente un valore di traffico giornaliero completo.

Oltre a attivare la cache di risposta HTTP dopo l’installazione dell’aggiornamento, l’utility viene utilizzata anche per pregenerare il contenuto della cache quando si aggiunge un nuovo server a un ambiente con bilanciamento del carico; è sufficiente riprodurre un file di registro recente da uno degli altri server.

playlog può essere configurato per supportare la maggior parte dei file di log di accesso generati dalle versioni precedenti di Image Server.

Utilizzo

playlog *[!DNL logFile]* [-n *[!DNL col]*] [-s *[!DNL separator]*] [-m *[!DNL marker]*] [-p *[!DNL prefix]*] [-x *[!DNL suffix]*] [-v] [-h] [-r *[!DNL request method]*] [-o *[!DNL position]*]

-p prefisso

URL principale da anteporre alle richieste estratte dal file di registro.

Predefinito: http://localhost:8080/is )

-n col

numero del campo (colonna) che contiene la richiesta nel record del registro; basato su 1.

Predefinito: 16

-s separatore

Separatore di campo; pattern di espressione regolare.

Predefinito: [ ]+ )

-m marker

marcatore di richiesta; identifica nel file di log le richieste da riprodurre; pattern di espressione regolare.

Predefinito: Richiesta: )

Suffisso -x

Suffisso da aggiungere alla richiesta estratta dal file di registro; può essere utilizzato per separare le richieste di riproduzione dalle richieste live nei file di log; un '?' o il separatore '&' viene inserito automaticamente; il suffisso può fare riferimento a qualsiasi campo di registro per posizione all’interno delle parentesi graffe, il valore predefinito corrisponde al campo firma md5.

Predefinito: playlog={25} )

-v

In modalità dettagliata, stampa gli URL della richiesta generati in stdout .

-h

Stampa una sinossi su stdout .

-l

request-method - metodo di richiesta HTTP da utilizzare ( get|post|head|smart ).

Predefinito: smart )

-o

request-method-pos - pos nel file di log per recuperare il metodo originale da.

Predefinito: 15

Per Windows, il nome del file è playlog.bat e su Linux è playlog.sh.

Esempi

L'esempio seguente riproduce tutte le richieste da un file di log di accesso creato da Image Serving su Linux:

> cd /usr/local/Scene7/ImageServing/logs

> ../bin/playlog.sh access-2007-01-01.log -n 18 -s ' ' -m . -p http://localhost:8080

Il seguente comando riproduce tutte le richieste trovate in un file di log di traccia creato da Image Server su Windows:

> "\Program Files\Scene7\ImageServing\bin\playlog.bat" d:\logs/access-2006-09-01.log

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now