Filigrane

Image Serving implementa una semplice struttura di watermarking visiva.

Una filigrana è in genere un'immagine semitrasparente, ma può essere un testo o un'immagine composita a livelli più complessi. Il server posizionerà la filigrana sull'immagine di risposta dopo l'applicazione di tutti gli attributi di visualizzazione ( wid=, hei=, align=, scl=, bgc=).

La filigrana viene abilitata impostando attribute::Watermark su una voce di catalogo valida che conterrebbe l'immagine o il modello della filigrana. Se attribute::Watermark è impostato in un catalogo denominato, il server aggiungerà la filigrana a tutte le richieste di immagini che fanno riferimento all’ID catalogo nell’URL della richiesta. Se default::Watermark è impostato (nel catalogo predefinito, default.ini), la filigrana verrà applicata a tutte le richieste di immagini, indipendentemente dal fatto che facciano riferimento o meno a un catalogo.

Le filigrane non vengono applicate alle immagini restituite in risposta a richieste di miniature ( req=tmb) e a determinate richieste dei visualizzatori Dynamic Media.

Scala e allineamento

Quando viene specificata una filigrana, il server genera prima l'immagine composita (l' immagine di destinazione) a cui deve essere applicata la filigrana (prima di applicare le trasformazioni di visualizzazione). Il server genera quindi l'immagine composita per la filigrana come qualsiasi altra immagine (l' immagine filigrana).

A differenza delle immagini standard, è possibile specificare sizeN= per layer=0 o layer=comp dell’immagine della filigrana. Questo consente di ridimensionare l’immagine della filigrana rispetto all’immagine di destinazione. Se sizeN= non è specificato, l'immagine della filigrana mantiene le sue dimensioni in pixel quando viene unita all'immagine di destinazione.

I comandi di richiesta (come fmt=) e di visualizzazione (come wid=) vengono ignorati nei record di filigrana, ad eccezione di align=. align= può essere utilizzato per posizionare l'immagine della filigrana rispetto all'immagine della filigrana relativa all'immagine di destinazione. Questo consente di posizionare la filigrana rispetto a un angolo o a un bordo dell'immagine di destinazione.

Dopo il ridimensionamento e l’allineamento, il server posizionerà l’immagine della filigrana sull’immagine di destinazione utilizzando i valori blendMode= e opac= specificati per layer=0 o layer=comp dell’immagine della filigrana. Infine, i comandi di richiesta e visualizzazione specificati per l'immagine di destinazione vengono applicati per costruire l'immagine di risposta.

L'immagine della filigrana non si estenderà mai su uno spazio vuoto aggiunto all'immagine di risposta dai comandi wid= e hei=.

Esempio

Una tipica filigrana può essere costituita da una semplice immagine RGBA contenente un logo o un avviso di copyright. Creiamo un record nel catalogo immagini (o nel catalogo predefinito) con catalog::Id impostato su watermark e specifichiamo il file immagine della filigrana in catalog::Path. Vogliamo allungare la filigrana in modo da adattarla all'immagine della vista (senza distorcere la filigrana) lasciando un po' più di margine, e ridurre l'opacità al 20% della filigrana originale, quindi impostiamo catalog::Modifier su sizeN=0.9,0.9&opac=20. Per attivare la filigrana, impostare attribute::Watermark sull'id della voce del catalogo della filigrana, "watermark" in questo esempio. Vorremmo sperimentare diverse blendMode= scelte per ottenere diversi effetti di watermarking.

Consultate anche

attributo::Filigrana

In questa pagina