Filigrane

Image Serving implementa una semplice struttura di watermarking visiva.

Una filigrana è in genere un'immagine semitrasparente, ma può essere un testo o un'immagine composita a livelli più complessi. Il server posizionerà la filigrana sull'immagine di risposta dopo tutti gli attributi di visualizzazione ( wid=, hei=, align=, scl=, bgc=).

La filigrana viene attivata impostando attribute::Watermark a una voce di catalogo valida che contenga l'immagine o il modello della filigrana. Se attribute::Watermark è impostato in un catalogo denominato; il server aggiungerà la filigrana a tutte le richieste di immagini che fanno riferimento all’id del catalogo nell’URL della richiesta. Se default::Watermark è impostato (nel catalogo predefinito, default.ini), la filigrana viene applicata a tutte le richieste di immagini indipendentemente dal fatto che facciano riferimento o meno a un catalogo.

Le filigrane non vengono applicate alle immagini restituite in risposta a richieste di miniature ( req=tmb) e alcune richieste dai visualizzatori Dynamic Media.

Scala e allineamento

Quando viene specificata una filigrana, il server genera prima l'immagine composita (il immagine target) a cui deve essere applicata la filigrana (prima di applicare le trasformazioni di visualizzazione). Il server genera quindi l'immagine composita per la filigrana come qualsiasi altra immagine (il immagine filigrana).

A differenza delle immagini standard, sizeN= possono essere specificati per layer=0 o layer=comp dell'immagine della filigrana. Questo consente di ridimensionare l’immagine della filigrana rispetto all’immagine di destinazione. Se sizeN= non viene specificata, l'immagine della filigrana mantiene le sue dimensioni in pixel quando viene unita all'immagine di destinazione.

Comandi di richiesta (ad esempio fmt=) e visualizza i comandi (ad esempio wid=) vengono ignorati nei record di filigrana, ad eccezione di align=. align= può essere utilizzato per posizionare l'immagine della filigrana rispetto all'immagine della filigrana relativa all'immagine di destinazione. Questo consente di posizionare la filigrana rispetto a un angolo o a un bordo dell'immagine di destinazione.

Dopo il ridimensionamento e l'allineamento, il server posizionerà l'immagine della filigrana sull'immagine di destinazione utilizzando blendMode= e opac= valori specificati per layer=0 o layer=comp dell'immagine della filigrana. Infine, i comandi di richiesta e visualizzazione specificati per l'immagine di destinazione vengono applicati per costruire l'immagine di risposta.

L'immagine della filigrana non si estenderà mai su uno spazio vuoto aggiunto all'immagine di risposta dal wid= e hei= comandi.

Esempio

Una tipica filigrana può essere costituita da una semplice immagine RGBA contenente un logo o un avviso di copyright. Creiamo un record nel catalogo immagini (o nel catalogo predefinito) con catalog::Id impostato su watermark e specifica il file immagine della filigrana in catalog::Path. Vogliamo allungare la filigrana in modo da adattarla all'immagine della vista (senza distorcere la filigrana) lasciando un po' più di margine, e ridurre l'opacità al 20% della filigrana originale, quindi impostiamo catalog::Modifier a sizeN=0.9,0.9&opac=20. Per attivare la filigrana, impostare attribute::Watermark all'id della voce del catalogo filigrana, in questo esempio "watermark". Potremmo voler sperimentare con diversi blendMode= scelte per ottenere diversi effetti di watermarking.

Consultate anche

attributo::Filigrana

In questa pagina