Oscuramento della richiesta

Il contenuto dell’intero modificatore parte della stringa di richiesta, incluso il suffisso di blocco facoltativo, può essere oscurato applicando la codifica standard base64.

Il server tenta di decodificare se attribute::RequestObfuscation è impostato. Se la decodifica non riesce, la richiesta viene rifiutata. Se sono applicati sia il blocco della richiesta che l'oscuramento della richiesta, il suffisso del blocco deve essere generato e aggiunto prima della codifica base64.

IMPORTANTE

Se si abilita questa funzione, tenere presente che esistono alcune limitazioni all'utilizzo che includono:
- L'interfaccia utente di Dynamic Media potrebbe non mostrare i dettagli corretti per il campo Last Published. Tuttavia, questo effetto non influisce sulla pubblicazione.
- Al momento, lo streaming video HLS non funziona quando Richiedi oscuramento e Richiedi blocco sono abilitati.
- Al momento, alcuni visualizzatori Dynamic Media non funzionano quando Richiedi oscuramento e Richiedi blocco sono attivati.

Esempio

http://server/myTemplate?$txt=my text string&$img=myImage

codifica in:

http://server/myTemplate?dHh0PW15IHRleHQgc3RyaW5nJiRpbWc9bXlJbWFnZQ==

Prima che la richiesta sia offuscata, è necessario che tutte le occorrenze di '=', '&' e '%' nelle stringhe dei valori siano precedute dalla codifica '%xx'. In caso contrario, non è necessario codificare http-encode la parte modificatori della richiesta prima o dopo l'offuscamento, anche se viene applicato il blocco della richiesta, poiché la codifica base64 è sicura per la trasmissione http.

Consultate anche

Codifica HTTP, Blocco richieste, attributo::RequestObfuscation

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free