oggetto

Specifier dell'oggetto di origine. Gli oggetti profilo immagine, SVG e ICC possono essere specificati come voci di catalogo immagini o percorsi di file relativi

*oggetto*[/]{[ *rootId*/] *objId*}| *path*

rootId

nome del catalogo immagini ( attributo::RootId )

objectId

ID del record di profilo immagine, SVG, modello o ICC nel catalogo immagini specificato, principale o predefinito

path

nome e percorso del file di profilo ICC, maschera o immagine relativa

oggetto

può verificarsi nel percorso URL principale o in un src= , mask= oppure icc= command

rootId identifica un catalogo di immagini. (Vedi Catalogo immagini per ulteriori informazioni). Se rootId è specificato nel percorso URL; il catalogo diventa il catalogo principale per questa richiesta. In caso contrario, il catalogo predefinito viene utilizzato come catalogo principale. Nella stessa richiesta possono essere utilizzati più cataloghi di immagini diversi.

Il server presuppone inizialmente che rootId viene omesso in src=, mask=e icc= e tenterà di trovare una voce di catalogo nel catalogo principale. In effetti, il server cerca di utilizzare l'intero object stringa come objId.

Se viene trovata una voce di catalogo, questa viene utilizzata; in caso contrario, il server tenta successivamente di corrispondere al rootId di un catalogo di immagini. Se un catalogo è identificato, viene ricercato objId. Se viene trovata una voce e viene utilizzata.

In caso contrario, object si presume che sia un percorso di file esplicito. In questo caso, se attribute::FullMatch è impostato nel catalogo principale, il catalogo viene ignorato per questo oggetto e viene utilizzato il catalogo predefinito. Se attribute::FullMatch non è impostato, quindi il catalogo principale viene utilizzato per ulteriori elaborazioni.

Entrambi rootId e objId sono sensibili all'uso di maiuscole e minuscole. path fa distinzione tra maiuscole e minuscole solo in UNIX.

Se un'interlinea / viene specificato, la ricerca del catalogo predefinito viene eseguita al posto del catalogo principale. Questa funzione è utile soprattutto quando un percorso esplicito richiede default::RootPath piuttosto che il catalogo principale attribute::RootPath, ma può anche essere utilizzato per accedere alle voci del catalogo predefinito che altrimenti verrebbero sostituite dalle voci del catalogo principale.

Fai riferimento a Gestione dei contenuti in Guida alla configurazione del server per informazioni dettagliate su come path è tradotto in un percorso di file fisico.

NOTA

I caratteri virgola ',' non sono consentiti in object.

Formati di file immagine supportati

Fare riferimento alla descrizione dell'utilità IC (Image Converter) per un elenco completo dei formati di file supportati.

Le applicazioni che richiedono dati immagine in più risoluzioni diverse si comportano al meglio quando si utilizza il formato multi-risoluzione PTIF (Dynamic Media piramid TIFF). L'utilità IC viene utilizzata per creare immagini PTIF da qualsiasi formato immagine supportato.

Esempi

Accesso a un’immagine e a un profilo ICC in due diversi cataloghi di immagini

Recupera l'immagine ' myImage' nel catalogo immagini identificato come ' myCatalog" e allegare il profilo ICC " sRGB' nel catalogo immagini denominato ' myProfiles':

http:// *server*/myCatalog/myImage?icc=myProfiles/sRGB&iccEmbed=true

Utilizzo di un unico catalogo di immagini con livelli

Crea un'immagine composita semplice composta da tre livelli, tutti recuperati da ' myCatalog':

http:// *server*/myCatalog?layer=0&src=img0&layer=1&src=img1&layer=2&src=img2&wid=200

Accesso diretto ai file di immagine mentre si utilizza ancora un catalogo per fornire attributi

Accesso my/image/path/myImage.tif, utilizzando gli attributi jpg predefiniti configurati in myImageCatalog:

http://server/myImageCatalog/my/image/path/myImage.tif?wid=200

Consultate anche

Utilità IC, src=, mask=, attributo::FullMatch

In questa pagina