rect

Rettangolo di visualizzazione finale. Consente di smontare l'immagine di visualizzazione finale in più strisce o piastrelle, che possono essere distribuite separatamente e riassemblate dal cliente senza problemi, senza artefatti lungo i bordi.

rect= * *, * *[, *coordsizescale*]

accordo

L'offset dei pixel dall'angolo superiore sinistro dell'immagine di visualizzazione all'angolo superiore sinistro del rettangolo di visualizzazione (int, int), espresso in pixel, dopo l'applicazione della scala .

size

Dimensione del ROI in pixel (int, int). Specifica la dimensione dell'immagine della risposta. L'immagine viene riempita con bgc= nelle aree non coperte dall'immagine di visualizzazione (o lasciata trasparente, se nella richiesta è presente fmt=*-alpha).

scale

Fattore di scala (reale). Valori inferiori a 1,0 riducono la risoluzione e valori maggiori di 1,0 aumentano la risoluzione.

Con questo comando, Image Server può distribuire immagini di grandi dimensioni via HTTP che altrimenti supererebbero il limite configurato con attribute::MaxPix.

NOTA

Per risultati ottimali con la compressione JPEG, la dimensione della striscia o della sezione deve essere un multiplo della dimensione della sezione di codifica JPEG (16x16 pixel).

Esempio

Separate un’immagine CMYK stampabile in diverse strisce a risoluzione piena per ridurre le dimensioni dei file da scaricare. Se dovessimo richiedere un'immagine contigua:

http://server/is/image/cat/imageId?scl=1&op_usm=.9,2&bgc=ffffff&fmt=tif&icc=WebCoated

Innanzitutto, vengono ottenute informazioni pertinenti sull’immagine:

http://server/is/image/cat/imageId?scl=1&op_usm=.9,2&bgc=ffffff&req=props

La risposta testuale include le seguenti proprietà:

image.width=2000 image.height=2400 image.version=37JK6NTvpvC42F5gOuLEVY

In base a queste informazioni, decidiamo di volere quattro strisce da 600x2000 pixel. Il comando rect= viene utilizzato per descrivere le dimensioni e le posizioni della striscia.

Poiché l'immagine viene modificata frequentemente, verrà incluso il comando id= per ridurre al minimo la possibilità di ottenere una o più strisce da una versione precedente dell'immagine che potrebbe essere stata memorizzata nella cache in un server CDN o proxy. A questo scopo viene utilizzato il valore della proprietà image.version.

http://server/is/image/cat/imageId?scl=1&op_usm=.9,2&bgc=ffffff&id=37JK6NTvpvC42F5gOuLEVY&rect=0,0,2000,600 http://server/is/image/cat/imageId?scl=1&op_usm=.9,2&bgc=ffffff&id=37JK6NTvpvC42F5gOuLEVY&rect=0,600,2000,600 http://server/is/image/cat/imageId?scl=1&op_usm=.9,2&bgc=ffffff&id=37JK6NTvpvC42F5gOuLEVY&rect=0,1200,2000,600 http://server/is/image/cat/imageId?scl=1&op_usm=.9,2&bgc=ffffff&id=37JK6NTvpvC42F5gOuLEVY&rect=0,1800,2000,600

Proprietà

Visualizza attributo. Si applica indipendentemente dall’impostazione del livello corrente.

Tutte le aree del ROI che si estendono al di fuori dell'immagine di visualizzazione vengono aggiunte con bgc=.

rect= importante viene applicato dopo il ridimensionamento finale e l'adattamento con scl=, wid=, hei=, fit=, rgn= e align=.

Predefinito

Immagine di visualizzazione completa e non modificata ( rect=0,0,width,height,1.0).

Vedere anche

ritaglio= , estendi=, wid=, hei=, scl=, align=, fit=attributo::MaxPix, id=

In questa pagina