prospettiva

Trasformazione prospettica. Applicate una trasformazione prospettica all’immagine sorgente del livello per riempire la regione specificata con il quadrilatero. Altre aree dello strato rimangono trasparenti.

perspective= * *[, *perspQuadresOptions*]

perspectiveN= * *[, *perspQuadNresOptions*]

perspQuad

Coordinate pixel quadrilaterali in prospettiva (8 reali, separate da virgole).

perspQuadN

Coordinate quadrilaterali normalizzate (8 reali, separate da virgole).

resOptions

Opzioni di ricampionamento (vedere di seguito).

perspQuad consiste di quattro valori di coordinate pixel nello spazio di coordinate composito (o livello 0), che ha origine nell’angolo superiore sinistro dell’immagine composita.

perspQuadN consiste di quattro valori di coordinate normalizzate, 0.0,0.0 corrispondenti all’angolo superiore sinistro dell’immagine composita/livello 0 e 1.0,1.0 all’angolo inferiore destro.

L'immagine di input viene trasformata in modo che l'angolo superiore sinistro dell'immagine di input venga mappato sul valore della prima coordinata perspQuad[N], sull'angolo superiore destro sulla seconda coordinata, sull'angolo inferiore destro sulla terza coordinata e sull'angolo inferiore sinistro sulla quarta coordinata.

NOTA

pos= può essere usato per posizionare ulteriormente lo strato trasformato nell’immagine composita.

Le coordinate quadrilaterali prospettiche possono essere collocate all’esterno dell’immagine composita.

Il comportamento non è definito se il quadrilatero non è adatto per una trasformazione prospettica (ad esempio, se due o più vertici coincidono, se tre o tutti i vertici si trovano sulla stessa linea, o se il quadrilatero è autointersecante o concavo).

Considerazioni sulla qualità

Mentre l'implementazione predefinita produce un compromesso ragionevole tra qualità e prestazioni, a volte può essere necessario aumentare la risoluzione dell'immagine sorgente per migliorare la nitidezza o ridurla per ridurre gli artefatti di alias.

Se la sorgente è un'immagine, utilizzate scale= per scegliere una risoluzione diversa (rispetto alla risoluzione completa dell'immagine). Il valore scale= specificato viene arrotondato al livello di risoluzione PTIF superiore successivo. Nel caso di un’origine di richiesta nidificata, le dimensioni dell’immagine prodotta dalla richiesta nidificata possono essere regolate in modo da ottenere la nitidezza desiderata. Per i livelli di testo, la risoluzione dell'immagine di input (il testo di cui viene eseguito il rendering) viene regolata selezionando un valore size= più grande insieme all'aumento della risoluzione specificata con textAttr=.

resOptions consente di selezionare un algoritmo di ricampionamento alternativo. Sono supportati i seguenti valori (con distinzione tra maiuscole e minuscole):

Valore Descrizione

R1

Vicina più vicina.

R2

Bilineare.

R3

Super-sampling standard (predefinito).

R3 Tn

Super-sampling con jitter regolabile ( n deve essere un valore intero compreso tra 0 e 200).

Proprietà

Livello, comando. Si applica al livello corrente o al livello 0 se layer=comp. Ignorato dai livelli degli effetti.

res= viene sempre ignorata quando la prospettiva è presente nello stesso livello. size= viene ignorato se specificato per i livelli immagine. size= e res= in livelli con perspective= sono riservati per utilizzi futuri.

Predefinito

None, per nessuna trasformazione prospettica.

Consultate anche

size= , scale=, pos=, textAttr=

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free