Id

Versione immagine/metadati. Quando si lavora con contenuti che cambiano frequentemente, i server in reti di caching come Akamai, cache del browser e cache del server proxy aziendale possono memorizzare le risposte Image Server che potrebbero non essere aggiornate per periodi di tempo.

id= *val*

val

Stringa di versione.

Image Serving include un meccanismo di controllo delle versioni che può aiutare a ridurre la possibilità che un'applicazione utilizzi una voce cache obsoleta. Questo meccanismo prevede l'utilizzo di req=props per ottenere le stringhe dell'identificatore di versione per i dati immagine e i metadati (come la mappa immagine o i dati di destinazione dello zoom). La stringa dell'identificatore di versione viene quindi aggiunta alle richieste Image Serving memorizzabili nella cache con il comando id= .

Quando un'immagine sorgente o i metadati cambiano, cambia anche il valore dell'ID versione corrispondente. L’inclusione di un valore ID versione aggiornato con il comando id= garantisce che non sarà più possibile accedere alle vecchie voci di cache.

Nella tabella seguente sono elencate le stringhe relative all’identificatore di versione da utilizzare per ciascun tipo req=:

req= type identificatore di versione da req=props

img

image.version

map

metadata.version

maschera

image.version

target

metadata.version

tam

image.version

dati utente

metadata.version

xmp

image.version

req= i tipi non elencati sopra dispongono di un TTL breve ( attribute::NonImgExpiration) o le loro risposte non sono affatto memorizzabili in cache; non vi è alcun vantaggio nell'includere id= tali richieste.

Proprietà

Attributo di richiesta. Facoltativo. Sempre ignorato dal server.

Predefinito

Nessuno.

Esempio

Per esempio, vedere la descrizione di rect= .

Vedi anche

req= , rect=, catalog::Expiration, attribute::NonImgExpiration

In questa pagina