Vignettature

Le vignette sono immagini create con Dynamic Media Image Authoring per l’utilizzo con Image Rendering.

Gli infrarossi supportano due tipi di vignettatura di base: 2D e 3D. Le scene in camera sono solitamente vignette 3D che possono riprodurre riflessi, mentre la maggior parte delle altre scene, come abbigliamento o tappezzeria, sono di norma vignette 2D che non hanno capacità di rendering del riflesso.

Le vignette contengono una vista e una gerarchia di oggetti.

La visualizzazione è il contenitore dell'immagine principale, mappe di illuminazione condivise, mappe di riflessione condivise e altri dati associati all'intera immagine.

La gerarchia degli oggetti è costituita da gruppi di oggetti, oggetti standard e oggetti di sovrapposizione.

Ogni oggetto standard controlla un'area dell'immagine visualizzata, definita con una scala di grigi mask. Le maschere degli oggetti standard non si sovrappongono mai. Gli oggetti standard non possono essere nascosti direttamente, ma possono essere coperti parzialmente o interamente da oggetti sovrapposti. La maggior parte o tutti gli oggetti di una vignetta tipica sono oggetti standard.

Sovrapponi gli oggetti posizionati sopra l'immagine di visualizzazione e l'uno sull'altro. L’ordine di sovrapposizione è definito da un valore z assegnato all’oggetto. Gli oggetti di sovrapposizione sono utili quando le parti di una scena devono essere mostrate o nascoste dinamicamente.

Sono supportati diversi tipi di oggetti (sia standard che sovrapposti), ciascuno con il proprio scopo distinto:

  • Gli oggetti planari (in vignette 3D) e gli oggetti piatti (in vignette 2D) accettano materiali di texture ripetibili. Sono generalmente utilizzati per pavimenti, controsoffitti e altre superfici piane che richiedono solo la mappatura prospettica.

  • Oggetti di flowlineMappa superfici curve a forma di liscio come la tappezzeria e sono utilizzati occasionalmente anche per oggetti di abbigliamento. Possono essere utilizzati sia nelle vignette 2D che 3D e, se completamente creati, parteciperanno al rendering dei riflessi.

  • Gli oggetti non testurizzabili consentono solo la modifica del colore. Sono consentiti sia nelle vignette 2D che 3D. Sono intrinsecamente non testurabili oppure possono essere un oggetto planare o flowline con un flag speciale 'No Texture' impostato. Questo è utile nelle vignette 3D per consentire agli oggetti di partecipare al rendering del riflesso, anche se l'oggetto accetta solo materiali a colori solidi.

  • Gli oggetti di sketch sono più utilizzati per gli oggetti in tessuto con pieghe e rughe, come gli articoli di abbigliamento. Come gli oggetti flowline, possono essere utilizzati nelle vignette 2D e 3D, anche se l’applicazione nelle vignette 3D è limitata.

  • Gli oggetti parete sono simili agli oggetti planari e sono supportati solo nelle vignette 3D. Sono dotate di particolari informazioni di layout che consentono l'applicazione di due diverse finiture per pareti (superiore e inferiore) e fino a tre materiali per il bordo della parete. Quando viene creata correttamente, i materiali applicati ai muri scorreranno accuratamente e senza soluzione di continuità tra muri adiacenti, per applicazioni realistiche di sfondo/bordo muro. Gli oggetti parete non supportano la rotazione della texture.

  • Gli oggetti gabinetto sono consentiti solo nelle vignette 3D. Sono utilizzati per l'authoring di armadi da cucina e da bagno con requisiti di layout complessi. Gli oggetti gabinetto accettano texture ripetibili e file stile cabinet appositamente creati, contenenti immagini del pannello mobile ridimensionabili.

Oltre ai tipi di oggetto di base, sono supportati due tipi speciali di oggetti di sovrapposizione:

  • Gli oggetti di sovrapposizione statici sono oggetti che non accettano materiali. Sono consentiti sia nelle vignette 2D che 3D. Sono utili per gli accessori rimovibili in una scena della stanza, per le ombre cadenti dietro oggetti di sovrapposizione renderizzabili e applicazioni simili.
  • Gli oggetti frame che coprono le finestre forniscono informazioni di posizionamento per l'applicazione di file di stile di rivestimenti delle finestre, creati indipendentemente dalla vignetta e che possono essere condivisi tra le vignette.

Gli oggetti vengono raccolti in gruppi di oggetti, in modo simile a un file system. Il raggruppamento si basa normalmente sulla struttura degli oggetti fisici che rappresentano (ad esempio, un gruppo "Tutti gli armadi" potrebbe contenere "Cabinetti di base" e "Cabinet di parete"). È consentito qualsiasi numero di livelli di gruppo. Il raggruppamento supporta l'applicazione di materiali a più oggetti simili.

In questa pagina