Strumento Adobe Analytics

Puoi implementare Adobe Analytics (Standard e Premium) utilizzando Dynamic Tag Management creando lo strumento Adobe Analytics e configurando il codice della pagina in modo automatico o manuale. Il metodo automatico è consigliato per la maggior parte degli utenti.

NOTA

Per migliorare il tracciamento dei visitatori, ti consigliamo vivamente di abilitare Servizio ID Experience Cloud.

Aggiunta di uno strumento Adobe Analytics

  1. Fai clic su <Web Property Name> (Nome proprietà web)> Overview (Panoramica) > Add a Tool (Aggiungi uno strumento) > Adobe Analytics.

    Risultato del passaggio

  2. Compila i campi:

    • Tipo di strumento

      Tipo di strumento, ad esempio Adobe Analytics.

    • Nome dello strumento

      Nome descrittivo per lo strumento. Questo nome viene visualizzato nella scheda Panoramica in Strumenti installati.

    • Metodo di configurazione

      Automatico (consigliato): Utilizza Dynamic Tag Management per gestire la configurazione. Questo metodo abilita la sincronizzazione automatica delle suite di rapporti Adobe Analytics tramite un accesso Experience Cloud o un ID di servizi Web e gestisce il codice AppMeasurement.

      Una volta collegati gli account, Dynamic Tag Management estrae gli ID e i nomi delle suite di rapporti Adobe Analytics nell’interfaccia di configurazione dello strumento, consentendo una maggiore velocità nella distribuzione degli strumenti con minori possibilità di errori da parte dell’utente.

      NOTA

      È necessario scegliere l'opzione Automatico se si è un cliente Adobe Analytics Premium. Consulta Abilitazione di Adobe Analytics Premium di seguito.

      Compila i campi specifici della configurazione automatica:

      • Experience Cloud: (Impostazione predefinita) Utilizza il Experience Cloud single sign-on. Specifica l'ID Experience Cloud e la password.

      • Servizi Web: Specifica il nome utente e il segreto condiviso dei servizi Web.

        Le credenziali segrete condivise si trovano in Strumenti di amministrazione > Impostazioni aziendali > Servizi web.

        Per informazioni su come ottenere le credenziali dei servizi Web, vedere Ottieni accesso al servizio Web all'API Enterprise .
        Manuale: Gestisci manualmente il codice AppMeasurement. Puoi scaricare il codice Analytics AppMeasurement da Strumenti di amministrazione > Gestione codici .

      Fai clic su JavaScript (new) per informazioni sul download del codice localmente per copiare e incollare nel campo Modifica codice in Gestione libreria.

      Compila i campi specifici di una configurazione manuale:

      • ID account di produzione: (obbligatorio) il tuo account di produzione per la raccolta dei dati. Per Analytics, questo è l’ID della tua suite di rapporti. Dynamic Tag Management installa automaticamente l’account corretto nell’ambiente di produzione e di staging.

      • ID account di staging: (obbligatorio) utilizzato nell’ambiente di sviluppo o di test. Per Analytics, questo è l’ID della tua suite di rapporti. Un account di staging mantiene i dati di test separati dalla produzione.

      • Server di tracciamento: specifica le informazioni per il server di tracciamento.

        Le variabili Tracking Server e SSL Tracking Server vengono utilizzate per l’implementazione dei cookie di prime parti per specificare il dominio in cui vengono scritti la richiesta di immagine e il cookie. Per ulteriori informazioni, consulta l’articolo Compilare correttamente il trackingServer e il trackingServerSecure Variable .

      • Server di tracciamento SSL: specifica le informazioni per il server di tracciamento SSL.

  3. Fai clic su Crea strumento per creare lo strumento e visualizzarlo per la modifica.

    Gli strumenti vengono visualizzati nella scheda Panoramica, in Strumenti installati.

  4. (Condizionale) Configura lo strumento ulteriormente, se necessario, seguendo le istruzioni riportate nei collegamenti seguenti ( Generale, Gestione libreria, Variabili globali, Pageviews & Content, Tracciamento collegamenti, Referrer & Content igns, Cookie e Personalizza codice pagina).

Per ulteriori informazioni su questo strumento, consulta Domande frequenti - Strumento Adobe Analytics .

Modificare uno strumento Adobe Analytics esistente

È possibile modificare uno strumento Adobe Analytics esistente per modificarne le impostazioni di configurazione.

  1. Fai clic sull'icona Impostazioni accanto a uno strumento installato dalla scheda Panoramica .

  2. Modifica i campi come desiderato.

    La tabella seguente include solo gli elementi che differiscono dagli elementi disponibili durante la creazione di uno strumento Analytics, come descritto in precedenza. Tuttavia, puoi modificare qualsiasi elemento della pagina, come descritto in entrambe le tabelle.

    Elemento Descrizione
    Abilita configurazione automatica Questa opzione consente a Dynamic Tag Management di recuperare automaticamente la configurazione dell'account Adobe Analytics. Viene utilizzato l’ultimo codice AppMeasurement disponibile e vengono visualizzate le notifiche di aggiornamento per la selezione man mano che diventano disponibili nuove versioni. Se necessario, puoi anche ripristinare le versioni precedenti di AppMeasurement, ad esempio per motivi di compatibilità. Vengono visualizzate fino a cinque versioni precedenti. L'abilitazione di questa impostazione modifica un'implementazione configurata manualmente al metodo di configurazione automatico descritto in Metodo di configurazione.
    Aggiorna credenziali Aggiorna l’API, ad esempio, per aggiornare le suite di rapporti associate a un utente.
  3. (Condizionale) Configura lo strumento ulteriormente, se necessario, seguendo le istruzioni riportate nelle sezioni seguenti ( Generale, Gestione libreria, Variabili globali, Pageviews & Content, Tracciamento collegamenti, Referrer & Content igns, Cookie e Personalizza codice pagina).

  4. Fare clic su Salva modifiche.

Abilitazione di Adobe Analytics Premium

Se sei un cliente Adobe Analytics Premium, Dynamic Tag Management ti consente di sfruttare le funzioni avanzate e gli eventi eVar aggiuntivi.

Nella tabella seguente viene visualizzato il numero di eVar ed eventi disponibili in ciascun tipo di account Analytics:

Adobe Analytics (Point Product) Adobe Analytics (Standard) Adobe Analytics Premium
eVar 75 100 250
Eventi 100 1.000 1.000

Puoi aggiungere lo strumento Adobe Analytics Premium utilizzando Dynamic Tag Management nello stesso modo in cui aggiungi Adobe Analytics (Standard). Per ottenere la funzionalità Analytics Premium (se applicabile), è necessario effettuare le seguenti operazioni:

  • Utilizzare il metodo di configurazione Automatic (spiegato in precedenza).
  • Utilizzare il metodo di autenticazione Experience Cloud o Web Services (spiegato in precedenza).

Non esiste un "interruttore" per abilitare la funzionalità Analytics Premium. La verifica viene eseguita dietro le quinte da controlli API tramite la configurazione automatica. Le eVar aggiuntive vengono aggiunte all'interfaccia utente se l'account è autenticato come cliente Analytics Premium.

NOTA

Se in futuro esegui il downgrade a Analytics standard, le eVar premium aggiunte che non rientrano nell’intervallo standard saranno disattivate in entrambi gli strumenti/regole. Puoi visualizzare tutte le variabili configurate che non rientrano nell’intervallo e apportare le modifiche necessarie a una variabile nell’intervallo. Non è possibile aggiungere o modificare nessuna di queste variabili fuori intervallo, ma sarà possibile visualizzarle ed eliminarle.

Generale

Descrizioni dei campi per le impostazioni generali in Dynamic Tag Manager, per la distribuzione di Adobe Analytics.

Proprietà > Impostazioni > Generale

  • Abilita la conformità UE per Adobe Analytics Abilita o disabilita il tracciamento in base al cookie per la privacy UE.

    Quando viene caricata una pagina, il sistema controlla se è impostato un cookie chiamato sat_track (o il nome del cookie personalizzato specificato nella pagina Modifica proprietà). Prendi in considerazione le seguenti informazioni:

    • Se il cookie non esiste o se il cookie esiste ed è impostato su un valore diverso da true, il caricamento dello strumento viene ignorato quando questa impostazione è abilitata. Ciò significa che non verrà applicata alcuna parte di una regola che utilizza lo strumento.

      Se una regola dispone di analisi con conformità UE e codice di terze parti e il cookie è impostato su false, il codice di terze parti continua a essere eseguito. Tuttavia, le variabili di analisi non saranno impostate.

    • Se il cookie esiste ma è impostato su true, lo strumento viene caricato normalmente.

    Se un visitatore rinuncia, è tua responsabilità impostare il cookie sat_track (o personalizzato con nome) su false . Puoi eseguire questa operazione utilizzando un codice personalizzato:

    _satellite.setCookie(“sat_track”, “false”);
    

    È inoltre necessario disporre di un meccanismo per impostare tale cookie su true se si desidera che un visitatore possa effettuare il consenso in un secondo momento:

    _satellite.setCookie(“sat_track”, “true");
    
  • Set di caratteri

    Visualizza i set di codifica dei caratteri disponibili.

  • Codice della valuta

    Visualizza i codici valuta supportati per la selezione.

  • Tracking Server

    Il dominio in cui vengono scritti la richiesta di immagini e il cookie.

    Consulta trackingServer.

  • Server di tracciamento SSL

    Il dominio in cui vengono scritti la richiesta di immagini e il cookie. Utilizzato per pagine sicure. Se non sono definiti, i dati SSL arrivano a trackingServer.

    Consulta trackingServerSecure.

  • Centro dati

    Il centro dati di Adobe utilizzato per la raccolta dati.

Gestione libreria

Descrizioni dei campi e delle opzioni nelle impostazioni di Gestione libreria in Dynamic Tag Management.

Property (Proprietà) > Settings Edit Tool (Modifica impostazioni)> Library Management (Gestione libreria)

NOTA

Se in una singola proprietà Web vengono utilizzati più strumenti Adobe Analytics, ogni strumento deve avere un nome di variabile tracker univoco. I nomi di variabili di oggetti duplicati tra gli strumenti Adobe Analytics all’interno di una singola proprietà Web causeranno conflitti.

  • Il codice della pagina è già presente

    Impedisce a Dynamic Tag Management di installare il codice di pagina Adobe Analytics se il codice è già presente sul tuo sito.

    Questa funzione ti consente di utilizzare Dynamic Tag Management per aggiungere all’implementazione esistente anziché partire da zero. Assicurati di impostare correttamente il nome della variabile tracker quando selezioni questa casella.

  • Carica la libreria in < Page Top o Page Bottom

    Specifica dove e quando caricare il codice della pagina. Indipendentemente dalla selezione, tutte le regole che utilizzano lo strumento Analytics dovranno avere la stessa impostazione.

  • Gestito da Adobe (consigliato)

    Abilita Dynamic Tag Management per gestire la libreria .

    Se selezioni questa opzione, diventa disponibile la seguente opzione:

    Versione libreria: seleziona la versione più recente dal menu Library Versionmenu. Dynamic Tag Management notifica quando sono disponibili nuove versioni. Se necessario, puoi ripristinare una versione precedente.

  • Personalizzato

    Puoi configurare il codice della libreria.

    Se selezioni questa opzione, diventano disponibili le seguenti opzioni:

    Set report suites using custom code below (Imposta le suite di rapporti utilizzando il codice personalizzato seguente): quando questa casella è selezionata, Dynamic Tag Management cerca una variabile nel codice personalizzato denominata s_account. Questa variabile deve contenere un elenco separato da virgole delle suite di rapporti a cui desideri inviare i dati.

    Code Hosted (Codice ospitato): scegli un’opzione per ospitare il s_code:

    • In DTM: Puoi ospitare i tag s_code all’interno di Dynamic Tag Management. Fai clic su Modifica codice per tagliare e incollare il file direttamente nell'editor.

    • URL: Se disponi di un buon s_code file e sei soddisfatto del processo di aggiornamento, puoi fornire l'URL al file qui. Dynamic Tag Management utilizza quindi tale file s_code per l’implementazione di Adobe Analytics.

    Open Editor (Apri editor): consente di inserire il codice AppMeasurement principale. Questo codice viene popolato automaticamente quando si utilizza il metodo di configurazione automatico descritto in Impostazioni di Adobe Analytics.

    Tracker Variable Name (Nome della variabile di tracciamento): se desideri eseguire due istanze di Adobe Analytics in parallelo (una in Dynamic Tag Management e una in modalità nativa), puoi rinominare l’oggetto s principale. Se rinomini il nome dell’oggetto, non si verificano conflitti.

Inserire codice AppMeasurement principale

Inserisci il codice AppMeasurement quando distribuisci manualmente Dynamic Tag Management in Adobe Analytics.

  1. Nella pagina dello strumento Adobe Analytics , espandi la sezione Generale, quindi fai clic su Apri editor.

  2. Decomprimi il file AppMeasurement_JavaScript*.zip scaricato in distribuisci Adobe Analytics.

    Se scegli una libreria personalizzata, quando apri la finestra sarà già presente la versione di codice più recente. Non è necessario scaricare lo zip dall'Admin Console.

  3. Apri AppMeasurement.js in un editor di testo.

  4. Copia e incolla il contenuto nella finestra Modifica codice.

  5. L'Adobe consiglia di aggiungere il seguente codice sopra il Do Not Alter Anything Below This Line:

    var s_account="INSERT-RSID-HERE"
    var s=s_gi(s_account)
    
    IMPORTANTE

    Se aggiungi questo codice, ti consigliamo anche di selezionare la casella di controllo Imposta suite di rapporti utilizzando il codice personalizzato sottostante nelle impostazioni generali della libreria.

  6. Fai clic su Salva e chiudi.

    Se utilizzi i plug-in Modulo multimediale, Modulo integrato o implementazione, puoi copiarli anche nella sezione codice. Il codice gestito in Dynamic Tag Manager può essere configurato esattamente come il file JavaScript in una tipica implementazione.

Variabili globali

Descrizioni dei campi e informazioni sulle variabili quando si utilizza Dynamic Tag Management per distribuire Adobe Analytics.

Queste variabili vengono attivate su tutti i beacon delle regole di caricamento della pagina. Puoi ottenere lo stesso effetto utilizzando una regola di caricamento pagina impostata per essere attivata su tutte le pagine. Queste variabili potrebbero non essere attivate nelle regole di chiamata diretta e basate su eventi.

Variabili globali - Descrizioni dei campi

Proprietà > ​Impostazioni > Modifica strumento > Variabili globali

Elemento Descrizione
Server La variabile predefinita popola il rapporto Server in Adobe Analytics.
eVar Le variabili eVar vengono utilizzate per creare rapporti di conversione personalizzati.
Proprietà Le variabili di proprietà (prop) vengono utilizzate per creare rapporti sul traffico personalizzati.
Prefisso variabile dinamico Prefisso speciale all'inizio del valore. Il prefisso predefinito è D=.

Visualizzazioni di pagina e contenuto

Descrizioni dei campi in Dynamic Tag Management per le visualizzazioni di pagina e le impostazioni del contenuto durante la distribuzione di Analytics.

Property (Proprietà) > icona Settings (Impostazioni) > Edit Tool (Modifica strumento) > Page Views & Content (Pagina viste e contenuto)

Elemento Descrizione
Nome pagina Nome di ogni pagina del sito.
Override URL pagina Sostituisce l’URL effettivo della pagina.
Canale (sezione Sito) Identifica una sezione del sito.
Gerarchia Determina la posizione di una pagina nella gerarchia del sito.

Tracciamento dei collegamenti

Descrizioni dei campi in Dynamic Tag Management per il tracciamento dei collegamenti durante la distribuzione di Analytics.

Property (Proprietà) > icona Settings (Impostazioni) > Edit Tool (Modifica strumento) > Link Tracking (Tracciamento dei collegamenti)

  • Abilita ClickMap

    Determina se i dati della mappa con clic del visitatore vengono raccolti.

    Vedere trackInlineStats.

  • Traccia collegamenti di download

    Tiene traccia dei collegamenti verso file scaricabili sul sito.

    Vedere trackDownLoadLinks.

  • Download delle estensioni

    Se il sito contiene collegamenti a file con una qualsiasi delle estensioni elencate, gli URL di tali collegamenti saranno visualizzati nella reportistica.

    Consulta linkDownloadFileTypes.

  • Traccia collegamenti in uscita

    Determina se un collegamento su cui è stato fatto clic è un collegamento di uscita.

    Consulta trackExternalLinks.

    Considerazioni sulle app su una sola pagina (SPA): a seconda del modo in cui alcuni siti Web SPA sono codificati, un collegamento interno a una pagina del sito SPA potrebbe sembrare un collegamento in uscita.

    Puoi usare uno dei seguenti metodi per tenere traccia dei collegamenti in uscita dai siti SPA:

    • Se non desideri tenere traccia dei collegamenti in uscita dalla tua SPA, inserisci una voce nella sezione Never Track.

      Ad esempio, [!DNL https://testsite.com/spa/#]

      Tutti i collegamenti # a questo host vengono ignorati. Vengono tracciati tutti i collegamenti in uscita ad altri host, ad esempio [!DNL https://www.google.com].

    • Se ci sono alcuni collegamenti che desideri tracciare sul tuo SPA, utilizza la sezione Always Track .

      Ad esempio, se disponi di una pagina spa/#/about, puoi inserire "about" nella sezione Always Track .

      La pagina "Info" è l'unico collegamento in uscita tracciato. Qualsiasi altro collegamento sulla pagina (ad esempio, [!DNL https://www.google.com]) non è tracciato.
      Queste due opzioni si escludono a vicenda.

  • Mantieni parametri URL

    Mantiene le stringhe di query.

    Vedere linkLeaveQueryString.

Riferimenti e campagne

Descrizioni dei campi in Dynamic Tag Management per i referenti e le opzioni della campagna durante la distribuzione di Dynamic Tag Management in Adobe Analytics.

Property (Proprietà) > icona Settings (Impostazioni) > Edit Tool (Modifica strumento) > Referrers & Campaigns (Referrer e campagne)

Elemento Descrizione
Override referrer Sostituisce il valore impostato nella variabile s.referrer , generalmente compilata dal referente impostato nel browser.
Campaign Variabile che identifica le campagne di marketing utilizzate per portare i visitatori sul sito. Il valore della campagna viene in genere ricavato da un parametro di stringa query.

Utilizza l’interfaccia DTM per scegliere se desideri utilizzare una stringa di query o un valore (che può richiamare da un elemento dati):

Puoi immettere la stringa di query direttamente nell’interfaccia oppure puoi fare riferimento a un elemento di dati separato se disponi di altri metodi di tracciamento di una campagna.

Cookie

Descrizioni dei campi per le impostazioni globali dei cookie utilizzate per distribuire Dynamic Tag Management in Adobe Analytics.

Proprietà > ​Impostazioni > Modifica strumento > Cookie

Elemento Descrizione
ID visitatore Valore univoco che rappresenta un cliente nei sistemi online e offline.
Spazio nomi visitatore Variabile per identificare il dominio con cui sono impostati i cookie.
Periodi di dominio Il dominio in cui il cookie di Analytics s_cc e s_sq è impostato determinando il numero di periodi nel dominio dell'URL della pagina. Questa variabile viene utilizzata anche da alcuni plug-in per determinare il dominio corretto per impostare il cookie del plug-in.
Periodi di dominio FP La variabile fpCookieDomainPeriods è destinata ai cookie impostati dai plug-in JavaScript (s_sq, s_cc) che sono intrinsecamente cookie di prime parti, anche se l’implementazione utilizza i domini di terze parti 2o7.net o omtrdc.net.
ID transazione Valore univoco che rappresenta una transazione online generata nell'attività offline.
Durata cookie Determina la durata di vita di un cookie.

Personalizzare il codice della pagina

Utilizza le descrizioni dei campi in Dynamic Tag Management per personalizzare il codice della pagina durante la distribuzione di Analytics.

Aggiungi i plug-in per garantire che il codice venga eseguito contemporaneamente allo strumento Analytics.

Property (Proprietà) > icona Settings (Impostazioni) > Edit Tool (Modifica strumento) > Customize Page Code (Personalizza codice pagina)

Elemento Descrizione
Open Editor Puoi inserire qualsiasi chiamata JavaScript che deve essere attivata prima della chiamata s.t() finale, contenuta in s_code.
Esegui Prima delle impostazioni dell’interfaccia utente: le impostazioni dell’interfaccia hanno precedenza rispetto al codice personalizzato (ad esempio, se desideri escludere un eVar se è stata abilitata un’impostazione nell’interfaccia). Dopo le impostazioni dell’interfaccia utente: il codice personalizzato ha la precedenza sulle impostazioni dell’interfaccia.

Domande frequenti sulla versione di Adobe Analytics - 24 luglio 2014

Informazioni sulle funzioni di Dynamic Tag Management e domande frequenti su Adobe Analytics rilasciate il 24 luglio 2014.

Nuove funzionalità

Questa versione offre diversi miglioramenti fondamentali all’usabilità di Adobe Analytics:

Metodo di configurazione automatico

Abilita la sincronizzazione automatica delle suite di rapporti Adobe Analytics tramite un accesso Experience Cloud o un ID di servizi web.

Aggiungi uno strumento > Adobe Analytics

Domande frequenti

Domanda Risposta
Si tratta di un nuovo strumento Adobe Analytics o di una modifica allo strumento esistente? Una modifica allo strumento esistente. Se al momento disponi di un’implementazione di Adobe Analytics in Dynamic Tag Management, continuerà a funzionare.
Se effettuo modifiche di configurazione nella nuova versione dello strumento, posso testare in staging prima di pubblicare in produzione? Sì. Tutte le modifiche possono essere testate in fase di staging come si faceva normalmente prima della distribuzione in un ambiente di produzione. Se scegli di non pubblicare, poiché noti problemi di staging, il codice di produzione continuerà a funzionare come prima del rilascio della nuova integrazione.
Se passo dalla configurazione manuale (l'impostazione predefinita per gli strumenti esistenti) alla configurazione automatica, le impostazioni correnti saranno influenzate? No.
Se passi dalla gestione manuale della libreria a Gestito da Adobe, le impostazioni o il codice correnti saranno interessati? Il codice utente specificato viene sovrascritto con la libreria AppMeasurement di base. Devi spostare questo codice nella nuova sezione Codice pagina personalizzato alla fine della configurazione dello strumento in modo che il codice continui a essere in esecuzione. Questo metodo consente di gestire (e aggiornare) la libreria AppMeasurement separatamente dal codice personalizzato dell'utente.
La cronologia delle revisioni per lo strumento Adobe Analytics verrà mantenuta al momento del rilascio della nuova integrazione? Sì.

Possibili insidie

C'è una piccola possibilità che la nuova integrazione possa causare problemi di raccolta dei dati se attualmente utilizzi Adobe Analytics. Questi problemi possono sorgere solo se pubblichi la libreria in produzione dopo la versione. (Il codice di produzione rimane intatto finché non viene effettuata la pubblicazione).

Per evitare questi problemi, assicurati che:

  • Gli ID suite di rapporti vengono inseriti correttamente nello strumento.
  • Gli ID suite di rapporti nello strumento corrispondono agli ID nel codice AppMeasurement .
  • I campi di configurazione del codice valuta, del set di caratteri, del server di tracciamento e del server di tracciamento SSL sono impostati correttamente con i valori supportati.
  • Il codice personalizzato è definito in Library Management.

Implementazione manuale di Adobe Analytics (legacy)

Crea uno strumento Adobe Analytics per la distribuzione tramite Dynamic Tag Management. Questa procedura descrive un’implementazione manuale (legacy).

Per informazioni sulla gestione automatica dell'implementazione, consulta Configurare Adobe Analytics.

Se si desidera modificare una configurazione manuale in automatico, modificare uno strumento e fare clic su Abilita configurazione automatica.

  1. Scarica il codice di misurazione Analytics:

    1. In Adobe Experience Cloud, fai clic su Reports & Analytics > Strumenti di amministrazione .
    2. Fai clic su Code Manager (Gestore codici).
    3. Fai clic su JavaScript (nuovo) per scaricare il codice localmente.
  2. In Dynamic Tag Management, crea una proprietà web.

    Risultato del passaggio

    Dopo aver creato la proprietà Web, questa è disponibile per la modifica nella scheda Proprietà web in Dashboard. L'attivazione della proprietà Web non è necessaria

  3. Aggiungi uno strumento Adobe Analytics alla proprietà:

    1. Nella scheda Proprietà Web fare clic sulla proprietà.

    2. Nella scheda Panoramica, fai clic su Aggiungi uno strumento.

    3. Dal menu Tipo strumento, seleziona Adobe Analytics.

      Risultato del passaggio

    4. Configura i campi seguenti:

      Elemento Descrizione
      Tipo di strumento La soluzione di Experience Cloud, ad esempio Analytics, Target, Social e così via.
      Nome dello strumento Nome dello strumento. Questo nome viene visualizzato nella scheda Panoramica in Strumenti installati.
      ID account di produzione Un numero per l’account di produzione per la raccolta dati. Dynamic Tag Management installa automaticamente l’account corretto nell’ambiente di produzione e di staging.
      ID account di staging Numero utilizzato nell'ambiente di sviluppo o di test. Un account di staging mantiene i dati di test separati dalla produzione.
  4. Fai clic su Crea strumento.

    Lo strumento installato viene visualizzato nella scheda Panoramica .

  5. Per configurare il codice, fai clic sull'icona Impostazioni .

    Come minimo, fai clic su Cookie e configura il server di tracciamento e il server di tracciamento SSL.

  6. Fai clic su Generale e inserisci il codice AppMeasurement principale.

  7. Definisci una regola di caricamento della pagina per raccogliere i dati Analytics.

    Ora puoi definire regole per la raccolta dei dati di analisi. È possibile definire prima alcuni elementi di dati. Gli elementi dati ti consentono di estrarre dati dalla pagina che puoi utilizzare per configurare la regola. Per iniziare, puoi definire una regola di caricamento della pagina senza condizioni per raccogliere i dati Analytics su ogni pagina.

  8. Aggiungi il codice intestazione e piè di pagina nella scheda Incorpora .

    Per lo staging, puoi lasciare l’opzione di hosting predefinita di Amazon. Se necessario, puoi modificarlo prima del rollout della produzione.

  9. (Facoltativo) Fai clic sull'icona Impostazioni nella scheda Opzioni e configura il codice Adobe Analytics.

    NOTA

    Le impostazioni della pagina Adobe Analytics (Generale, Cookie e così via) sostituiscono le impostazioni nella cartella s_code. Se queste impostazioni esistono nel s_code, non è necessario ripeterle qui.

In questa pagina