Cifratura stringa

Crittografare le password e altre stringhe durante la comunicazione tra il client e il server.

Durante la comunicazione tra il client Workbench dati (workstation) e il server, è possibile salvare un parametro Value (ad esempio una password) con il tipo di EncryptedString. Questo nasconde il parametro e salva la stringa in Windows Credential Store sul server con la chiave corrispondente restituita. Questo memorizza principalmente le credenziali utilizzate nelle esportazioni, ma può essere utilizzato per cifrare qualsiasi parametro.

  • Una nuova cartella è stata aggiunta in Server*EncryptStrings*.

    In questa area è possibile impostare il file di configurazione per la cifratura delle stringhe.

  • Un nuovo file di configurazione è stato aggiunto in Server\Component*EncryptedStrings.cfg*.

    component = EncryptionComponent:
      Path = Path: EncryptStrings\\*.cfg
    

    Questo file controlla la cartella Server*EncryptStrings* per i file di configurazione della crittografia.

Per crittografare una stringa:

  1. Creare un file di configurazione EncryptedStrings.cfg per una stringa con i campi impostati:

    Names = vector: 1 items
     0 = NameEncryptValuePair:
      EncryptValue = EncryptedString: // left empty as input then output will be filled by server
      Name = string: // Name for identifier 
      Value = string: // Value to be encrypted
    
    • Valore - Questo campo contiene la stringa di testo normale che deve essere crittografata.

      Si tratta solo della cifratura sul lato server. L'impostazione Valore è cifrata solo nel computer server.

    • Nome - Questo campo contiene un valore che identifica la stringa crittografata.

    • EncryptValue - Questo campo viene lasciato vuoto nel file di configurazione di input. Il valore crittografato verrà restituito in questo campo.

    È possibile aggiungere più valori NameEncryptValuePair per campi diversi per la cifratura.

    NOTA

    Tutti i campi Valore vuoti verranno rimossi.

  2. Salvate il file EncryptedStrings.cfg nella cartella Server*EncryptStrings*.

File di output

Viene generato un file di output con lo stesso nome del file di input con un <nomefile>.estensione crittografata . Ad esempio, se il file di input è denominato sample.cfg , il file di output sarà denominato sample.cfg.encrypt.

In questa pagina