Domande frequenti in-app

Quali sarebbero alcuni consigli utili per le risorse per ulteriori informazioni sul canale in-app in Adobe Campaign Standard?

Consulta le risorse seguenti:

Qual è lo scopo delle API delle estensioni Campaign setLinkageField e resetLinkageField?

Poiché i messaggi in-app vengono richiamati dall’SDK da Campaign, vogliamo fornire un meccanismo di sicurezza per garantire che i messaggi in-app contenenti dati PII non finiscano in mani malevoli. In quanto tale, abbiamo il seguente meccanismo in atto per garantire la consegna sicura dei messaggi al dispositivo:

  • I clienti contrassegnano i campi del profilo mobile (tabella appSubscriberRcp) come Personali e riservati se desiderano garantire che queste informazioni particolari vengano fornite in modo sicuro.
  • I campi contrassegnati come tali possono essere utilizzati solo nel modello di profilo (non nel modello appSubscriber o nel modello Broadcast) che ha un meccanismo di sicurezza aggiuntivo integrato.
  • I messaggi generati utilizzando il modello di profilo possono essere serviti solo quando l’utente ha effettuato l’accesso all’app.
  • Per facilitare questo handshake sicuro, gli sviluppatori di app mobili devono trasmettere ulteriori dettagli di autenticazione utilizzando l’API setLinkageField . Tieni presente che il campo di collegamento sono quelli identificati come collegamento tra profilo mobile e profilo CRM durante l’estensione della tabella appSubscriberRcp.
  • Devono eseguire il flush dei messaggi in-app memorizzati sul dispositivo e resetLinkagefields quando l'utente si disconnette dall'app utilizzando resetLinkageField. In questo modo, se un utente diverso accede all’app, non vede i messaggi destinati all’utente precedente.
  • Per implementare questo meccanismo di sicurezza lato client, fai riferimento a API SDK per dispositivi mobili .

Cosa devo fare per abilitare il reporting in-app in Campaign?

Devi configurare il postback di tracciamento in-app. Le istruzioni sono disponibili qui.

Per implementare il tracciamento delle notifiche locali, fai riferimento a questa pagina.

Quali rapporti sono disponibili per il canale in-app?

Un rapporto preconfigurato è disponibile in Adobe Campaign per il canale in-app. Fai riferimento a questa documentazione.

Consulta questa pagina per capire come vengono calcolate le metriche in-app.

Supporta varianti di contenuto multilingue per in-app simili a push?

Non sono ora disponibili modelli multilingue per i messaggi in-app.

Tuttavia, se l’obiettivo è quello di inviare un messaggio in-app in una lingua diversa dall’inglese, il contenuto può essere incollato direttamente nelle caselle di testo disponibili.

I campi di personalizzazione di Campaign possono essere aggiunti all’HTML personalizzato?

No, non è ancora supportato.

Ho configurato un messaggio di avviso ma non viene visualizzato sul dispositivo.

Per i messaggi di avviso, è necessario almeno un pulsante di disattivazione (primario o secondario con chiusura dell’azione). In caso contrario, è possibile salvare il messaggio ma non verrà ricevuto.

Se le notifiche locali l'audio personalizzato iOS non viene riprodotto; verrà invece riprodotto il suono predefinito?

Per l'audio personalizzato su iOS, è necessario fornire un nome file con estensione durante la creazione di una notifica locale (ad esempio, sound.caf). Se questa estensione non viene fornita, viene utilizzato l'audio predefinito.

Sì, i collegamenti profondi sono supportati nei messaggi in-app. I collegamenti profondi dovrebbero includere:

  • che indica che il tracciamento della consegna deve essere disabilitato per far funzionare i collegamenti profondi.
  • Applicare un flyer con Branch come partner in grado di eseguire il tracciamento del deep link. Per ulteriori informazioni sull'integrazione di Branch e Adobe Campaign Standard, consulta questa pagina.

È possibile attivare un messaggio in-app quando l’utente avvia l’app da una notifica push?

Sì, questi messaggi sono anche denominati messaggi a catena margherita. Segui la procedura seguente:

  1. Crea un messaggio in-app.

  2. Definisci un evento personalizzato e selezionalo come attivatore di eventi per questo IAM, ad esempio "Trigger da push di anteprima in caduta".

  3. Quando crei il messaggio push, definisci una variabile personalizzata il cui valore può essere impostato come evento utilizzato per attivare IAM, ad esempio Key = "inappkey" e value = "Trigger from fall preview Push" (Attiva da push di anteprima).

  4. Nel codice dell’app mobile, implementa l’attivatore evento come segue:

In questa pagina