Elaborazione di eventi

Nel contesto della messaggistica transazionale, un evento viene generato da un sistema di informazioni esterno e inviato ad Adobe Campaign tramite i metodi PushEvent e PushEvents (consulta Descrizione evento).

Questo evento contiene dati collegati all’evento, ad esempio il relativo tipo (conferma dell’ordine, creazione dell’account su un sito web, ecc.), indirizzo e-mail o numero di cellulare, nonché altre informazioni che consentono di arricchire e personalizzare il messaggio transazionale prima della consegna (informazioni di contatto del cliente, lingua del messaggio, formato e-mail, ecc.).

Esempio di dati evento:

Passaggi di elaborazione degli eventi

Per elaborare gli eventi di messaggistica transazionale, i seguenti passaggi vengono applicati alle istanze di esecuzione:

  1. Raccolta di eventi
  2. Trasferimento di eventi a un modello di messaggio
  3. Arricchimento degli eventi con dati di personalizzazione
  4. Esecuzione della consegna
  5. Riciclo di eventi la cui consegna collegata non è riuscita (tramite un flusso di lavoro Adobe Campaign)

Una volta eseguiti tutti i passaggi precedenti tramite l’istanza di esecuzione, ogni destinatario con targeting riceve un messaggio personalizzato.

NOTA

Per ulteriori informazioni sulle istanze di messaggistica transazionale, consulta Architettura della messaggistica transazionale.

Raccolta di eventi

Gli eventi generati dal sistema di informazione possono essere raccolti utilizzando due modalità:

  • Le chiamate ai metodi SOAP consentono di inviare eventi in push in Adobe Campaign: il metodo PushEvent consente di inviare un evento alla volta, il metodo PushEvents consente di inviare diversi eventi contemporaneamente. Per ulteriori informazioni, consulta Descrizione evento.

  • La creazione di un flusso di lavoro consente di recuperare gli eventi importando i file o tramite un gateway SQL (con l’opzione Federated Data Access ).

Una volta raccolti, gli eventi vengono suddivisi per flussi di lavoro tecnici tra le code in tempo reale e batch delle istanze di esecuzione, in attesa di essere collegati a un modello di messaggio.

NOTA

Nelle istanze di esecuzione, le cartelle Real time events o Batch events non devono essere impostate come visualizzazioni, in quanto ciò potrebbe causare problemi di accesso ai diritti. Per ulteriori informazioni sull'impostazione di una cartella come visualizzazione, consulta questa sezione.

Instradamento verso un modello

Una volta pubblicato il modello di messaggio sulle istanze di esecuzione, vengono generati automaticamente due modelli: da collegare a un evento in tempo reale e da collegare a un evento batch.

La fase di indirizzamento consiste nel collegare un evento al modello di messaggio appropriato, in base a:

  • Il tipo di evento specificato nelle proprietà dell'evento stesso:

  • Il tipo di evento specificato nelle proprietà del modello di messaggio:

Per impostazione predefinita, il ciclo di produzione si basa sulle seguenti informazioni:

  • Il tipo di evento
  • Il canale da utilizzare (per impostazione predefinita: e-mail)
  • Il modello di consegna più recente, in base alla data di pubblicazione

Stati degli eventi

La Cronologia eventi, in Message Center > Event history , raggruppa tutti gli eventi elaborati in un’unica visualizzazione. Possono essere categorizzate per tipo di evento o per stato. Questi stati sono:

  • In sospeso: L’evento può essere:

    • Un evento che è appena stato raccolto e che non è ancora stato elaborato. La colonna Number of errors mostra il valore 0. Il modello e-mail non è ancora stato collegato.
    • Un evento elaborato ma la cui conferma è errata. La colonna Number of errors mostra un valore diverso da 0. Per sapere quando verrà elaborato di nuovo questo evento, consulta la colonna Process requested on .
  • Consegna in sospeso: L’evento è stato elaborato e il modello di consegna è collegato. L’e-mail è in attesa di consegna e viene applicato il processo di consegna classico . Per ulteriori informazioni, puoi aprire la consegna.

  • Inviato, ​ignorato ed errore di consegna: Questi stati di consegna vengono recuperati tramite il flusso di lavoro ​updateEventsStatusworkflow. Per ulteriori informazioni, puoi aprire la consegna pertinente.

  • Evento non trattato: La fase di indirizzamento della messaggistica transazionale non è riuscita. Ad esempio, Adobe Campaign non ha trovato l’e-mail che funge da modello per l’evento.

  • Evento scaduto: È stato raggiunto il numero massimo di tentativi di invio. L'evento è considerato nullo.

Riciclaggio degli eventi

Se la consegna di un messaggio su un canale specifico non riesce, Adobe Campaign può inviare nuovamente il messaggio utilizzando un canale diverso. Ad esempio, se una consegna sul canale SMS non riesce, il messaggio viene inviato nuovamente utilizzando il canale e-mail.

A questo scopo, devi configurare un flusso di lavoro che ricrea tutti gli eventi con lo stato Errore di consegna e assegna loro un canale diverso.

ATTENZIONE

Questo passaggio può essere eseguito solo utilizzando un flusso di lavoro ed è pertanto riservato agli utenti esperti. Per ulteriori informazioni, contatta il tuo responsabile dell'account di Adobe.

In questa pagina