Creazione di una connessione condivisa

IMPORTANTE
  • Le estensioni dello schema effettuate sugli schemi utilizzati da Flussi di lavoro tecnici del Centro messaggi su istanze di controllo o di esecuzione devono essere duplicate sulle altre istanze utilizzate dal modulo di messaggistica transazionale di Adobe Campaign.
  • L'istanza di controllo e le istanze di esecuzione devono essere installate su computer diversi. Non possono condividere la stessa istanza Campaign.

Istanza di controllo

Se si dispone di un’architettura suddivisa, è necessario specificare le istanze di esecuzione collegate all’istanza di controllo e collegarle. I modelli di messaggi transazionali vengono distribuiti alle istanze di esecuzione. La connessione tra l’istanza di controllo e le istanze di esecuzione viene creata configurando il tipo Execution instance account esterni. È necessario creare un numero illimitato di account esterni come sono presenti istanze di esecuzione.

NOTA

Quando le istanze di esecuzione vengono utilizzate da più istanze di controllo, i dati possono essere suddivisi per cartella e per operatore. Per ulteriori informazioni, consulta Uso di più istanze di controllo.

Per creare un account esterno di tipo istanza di esecuzione, esegui i seguenti passaggi:

  1. Vai alla cartella Administration > Platform > External accounts .

  2. Seleziona uno dei tipi di istanza di esecuzione account esterni forniti out-of-the-box con Adobe Campaign, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Duplicate .

  3. Modifica l’etichetta in base alle tue esigenze.

  4. Seleziona l’opzione Enabled per rendere operativo l’account esterno.

  5. Specifica l'indirizzo del server in cui è installata l'istanza di esecuzione.

  6. L'account deve corrispondere all'agente del Centro messaggi come definito nella cartella dell'operatore. Per impostazione predefinita, l’account predefinito fornito da Adobe Campaign è mc .

  7. Immetti la password dell’account come definito nella cartella dell’operatore .

    NOTA

    Per evitare di inserire una password ogni volta che accedi all’istanza, puoi specificare l’indirizzo IP dell’istanza di controllo nell’istanza di esecuzione. Per ulteriori informazioni, consulta Istanza di esecuzione.

  8. Specificare il metodo di ripristino da utilizzare per l'istanza di esecuzione.

    I dati da recuperare vengono inoltrati all’istanza di controllo dall’istanza di esecuzione, per aggiungere agli archivi dei messaggi transazionali e degli eventi.

    La raccolta dei dati avviene tramite un servizio Web che utilizza l’accesso HTTP/HTTPS o tramite il modulo Federated Data Access (FDA).

    NOTA

    Tieni presente che quando utilizzi FDA su HTTP, sono supportate solo le istanze di esecuzione che utilizzano un database PostgreSQL. I database MSSQL o Oracle non sono supportati.

    Il secondo metodo è consigliato se l’istanza di controllo ha accesso diretto al database delle istanze di esecuzione. In caso contrario, scegliere l'accesso al servizio Web. L'account FDA da specificare coincide con la connessione ai database delle varie istanze di esecuzione create sull'istanza di controllo.

    Per ulteriori informazioni su Federated Data Access (FDA), consulta Accesso a un database esterno.

  9. Fai clic su Test the connection per verificare che l’istanza di controllo e l’istanza di esecuzione siano collegate.

  10. Ogni istanza di esecuzione deve essere associata a un identificatore . Questo identificatore può essere attribuito a ogni istanza di esecuzione manualmente, utilizzando la procedura guidata di distribuzione (fare riferimento a Identificazione delle istanze di esecuzione) o automaticamente, facendo clic sul pulsante Inizializza connessione dall'istanza di controllo.

Istanza di esecuzione

Affinché l'istanza di controllo possa connettersi all'istanza di esecuzione senza dover fornire una password, è sufficiente inserire l'indirizzo IP dell'istanza di controllo nella sezione Message Center access rights . Tuttavia, le password vuote sono vietate per impostazione predefinita.

Per utilizzare una password vuota, vai alle istanze di esecuzione e definisci una zona di sicurezza limitata all’indirizzo IP del sistema di informazioni che distribuisce gli eventi. Questa zona di sicurezza deve consentire password vuote e accettare connessioni di tipo <identifier> / <password>. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione.

NOTA

Quando le istanze di esecuzione vengono utilizzate da più istanze di controllo, i dati possono essere suddivisi per cartella e per operatore. Per ulteriori informazioni, consulta Uso di più istanze di controllo.

  1. Vai alla cartella dell’operatore nell’istanza di esecuzione ( Administration > Access management > Operators ).

  2. Selezionare l'agente Centro messaggi.

  3. Seleziona la scheda Edit , fai clic su Access rights , quindi fai clic sul collegamento Edit the access parameters… .

  4. Nella finestra Access settings, fai clic sul collegamento Add a trusted IP mask e aggiungi l’indirizzo IP dell’istanza di controllo.

Utilizzo di più istanze di controllo

È possibile condividere un cluster di esecuzione con varie istanze di controllo. Questo tipo di architettura richiede la seguente configurazione.

Ad esempio, se la tua azienda gestisce due marchi, ciascuno con la propria istanza di controllo: Controllare 1 e controllare 2. Vengono inoltre utilizzate due istanze di esecuzione. È necessario immettere un operatore Message Center diverso per ogni istanza di controllo: un operatore mc1 per l'istanza Control 1 e un operatore mc2 per l'istanza Control 2.

Nella struttura di tutte le istanze di esecuzione, crea una cartella per operatore (Cartella 1 e Cartella 2) e limita l'accesso ai dati di ciascun operatore alla propria cartella.

Configurazione delle istanze di controllo

  1. Nell'istanza di controllo Control 1, crea un account esterno per istanza di esecuzione e immetti l'operatore mc1 in ciascun account esterno. L’operatore mc1 verrà in seguito creato su tutte le istanze di esecuzione (consulta Configurazione delle istanze di esecuzione).

  2. Nell'istanza di controllo Control 2, crea un account esterno per istanza di esecuzione e immetti l'operatore mc2 in ciascun account esterno. L’operatore mc2 verrà in seguito creato su tutte le istanze di esecuzione (consulta Configurazione delle istanze di esecuzione).

    NOTA

    Per ulteriori informazioni sulla configurazione di un'istanza di controllo, consulta Istanza di controllo.

Configurazione delle istanze di esecuzione

Per utilizzare più istanze di controllo, questa configurazione deve essere eseguita su TUTTE le istanze di esecuzione.

  1. Crea una cartella per operatore nel nodo Administration > Production > Message Center: Cartella 1 e Cartella 2. Per ulteriori informazioni sulla creazione di cartelle e visualizzazioni, consulta questa pagina.

  2. Crea gli operatori mc1 e mc2 duplicando l'operatore del Centro messaggi fornito per impostazione predefinita (mc). Per ulteriori informazioni sulla creazione di operatori, consulta questa sezione.

    NOTA

    Gli operatori mc1 e mc2 devono disporre Message Center execution dei diritti e non possono accedere alla console client di Adobe Campaign. Un operatore deve sempre essere collegato a una zona di sicurezza. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione.

  3. Per ciascun operatore, seleziona la casella Restrict to information found in sub-folders of e la cartella corrispondente (Cartella 1 per l'operatore mc1 e Cartella 2 per l'operatore mc2).

  4. Assegnare ad ogni operatore le autorizzazioni di lettura e scrittura per la propria cartella. A questo scopo, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e seleziona Properties . Quindi seleziona la scheda Security e aggiungi l'operatore pertinente (mc1 per Cartella 1 e mc2 per Cartella 2). Assicurati che le caselle Read/Write data siano selezionate.

In questa pagina

Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now