Definizione del contenuto dell’e-mail

Mittente

Per definire il nome e l'indirizzo del mittente che verrà visualizzato nell'intestazione dei messaggi inviati, fai clic sul collegamento From.

Questa finestra consente di immettere tutte le informazioni necessarie per creare le intestazioni dei messaggi e-mail. Queste informazioni possono essere personalizzate. A tal fine, utilizzate i pulsanti a destra dei campi di input per inserire i campi di personalizzazione.

Per informazioni su come inserire e utilizzare i campi di personalizzazione, consultare la sezione Informazioni sulla personalizzazione.

NOTA
  • L'indirizzo del mittente verrà utilizzato per le risposte per impostazione predefinita.
  • I parametri dell'intestazione non devono essere vuoti. Per impostazione predefinita, contengono i valori immessi durante la configurazione della procedura guidata di distribuzione. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla Guida all'installazione.
  • L'indirizzo del mittente è obbligatorio per consentire l'invio di un'e-mail (standard RFC).
  • Adobe Campaign controlla la sintassi degli indirizzi e-mail immessi.
IMPORTANTE

Nel contesto dei controlli implementati dai provider di accesso a Internet (ISP) per combattere le e-mail non richieste (spam), Adobe raccomanda di creare account di posta elettronica che corrispondano agli indirizzi specificati per le consegne e le risposte. Consultate l’amministratore del sistema di messaggistica.

Oggetto del messaggio

L'oggetto del messaggio è configurato nel campo corrispondente. È possibile inserirlo direttamente nel campo oppure fare clic sul collegamento Subject per immettere uno script. Il collegamento di personalizzazione consente di inserire i campi del database nell'oggetto.

IMPORTANTE

L'oggetto del messaggio è obbligatorio.

Il contenuto del campo verrà sostituito dal valore nel profilo del destinatario al momento dell'invio del messaggio.

Ad esempio, nel messaggio precedente, l'oggetto del messaggio è personalizzato per ciascun destinatario con i dati del proprio profilo.

NOTA

L'uso dei campi di personalizzazione è presentato in Informazioni sulla personalizzazione.

È inoltre possibile inserire icone nella riga dell'oggetto mediante la finestra a comparsa Insert emoticon.

Contenuto del messaggio

IMPORTANTE

Per motivi di privacy, si consiglia di utilizzare HTTPS per tutte le risorse esterne.

Il contenuto del messaggio è definito nella sezione inferiore della finestra di configurazione della consegna.

I messaggi vengono inviati in formato HTML o testo per impostazione predefinita, in base alle preferenze del destinatario. È consigliabile creare contenuto in entrambi i formati per garantire che i messaggi possano essere visualizzati correttamente in qualsiasi sistema di posta elettronica. Per ulteriori informazioni, vedere Selezione dei formati dei messaggi.

  • Per importare un contenuto HTML, utilizzate il pulsante Open. È inoltre possibile incollare il codice sorgente direttamente nella sottoscheda Source.

    Se si utilizza Digital Content Editor (DCE), fare riferimento a Selezione di un modello di contenuto.

    IMPORTANTE

    Il contenuto HTML deve essere creato in anticipo e quindi importato in Adobe Campaign. L'editor HTML non è progettato per la creazione di contenuto.

    La scheda secondaria Preview consente di visualizzare il rendering di ciascun contenuto per un destinatario. I campi di personalizzazione e gli elementi condizionali del contenuto vengono sostituiti con le informazioni corrispondenti per il profilo selezionato.

    I pulsanti della barra degli strumenti consentono di accedere alle azioni standard e ai parametri di formattazione per la pagina HTML.

    È possibile inserire immagini nei messaggi da un file locale o da una libreria di immagini in Adobe Campaign. A questo scopo, fate clic sull'icona Image e selezionate l'opzione appropriata.

    Per accedere alle immagini della libreria, utilizzare la cartella Resources>Online>Public resources nella struttura delle cartelle. Consultare anche Aggiunta di immagini.

    L’ultimo pulsante nella barra degli strumenti consente di inserire campi di personalizzazione.

    NOTA

    L'uso dei campi di personalizzazione è presentato in Informazioni sulla personalizzazione.

    Le schede nella parte inferiore della pagina consentono di visualizzare il codice HTML della pagina che si sta creando e di visualizzare il rendering del messaggio con la relativa personalizzazione. Per avviare questa visualizzazione, fare clic su Preview e selezionare un destinatario utilizzando il pulsante Test personalization nella barra degli strumenti. Puoi selezionare un destinatario dalle destinazioni definite o scegliere un altro destinatario.

    Potete convalidare il messaggio HTML. Potete anche visualizzare il contenuto dell’intestazione dell’e-mail.

  • Per importare un contenuto di testo, utilizzate il pulsante Open o la scheda Text Content per immettere il contenuto del messaggio quando viene visualizzato in formato testo. Utilizzare i pulsanti della barra degli strumenti per accedere alle azioni relative al contenuto. L’ultimo pulsante consente di inserire campi di personalizzazione.

    Per quanto riguarda il formato HTML, fate clic sulla scheda Preview nella parte inferiore della pagina per visualizzare il rendering del messaggio con la relativa personalizzazione.

Definizione del contenuto interattivo

Adobe Campaign consente di provare il nuovo formato interattivo AMP for Email, che consente di inviare e-mail dinamiche a determinate condizioni.

Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

Utilizzo della gestione dei contenuti

È possibile definire il contenuto della distribuzione utilizzando i moduli di gestione del contenuto, direttamente nella procedura guidata di consegna. A tal fine, è necessario fare riferimento al modello di pubblicazione della gestione del contenuto da utilizzare, nella scheda Advanced delle proprietà di consegna.

Una scheda aggiuntiva consente di inserire il contenuto che verrà integrato e formattato automaticamente in base alle regole di gestione del contenuto.

NOTA

Per ulteriori informazioni sulla gestione dei contenuti in Adobe Campaign, consultare questa sezione.

Inserimento di icone

Potete inserire icone nel contenuto dell’e-mail.

  1. Fate clic sull'icona Insert emoticon.

  2. Selezionate un’icona dalla finestra a comparsa.

  3. Al termine, fare clic sul pulsante Close.

Per personalizzare l'elenco delle icone, fate riferimento a questa pagina.

Aggiunta di immagini

Le comunicazioni e-mail in formato HTML possono contenere immagini. Dalla procedura guidata di distribuzione, potete importare una pagina HTML contenente immagini o inserire immagini direttamente mediante l'editor HTML tramite l'icona Image.

Le immagini possono essere:

  • Un'immagine locale o un'immagine richiamata da un server

  • Immagine memorizzata nella libreria risorse pubbliche Adobe Campaign

    Le risorse pubbliche sono accessibili tramite il nodo Resources > Online della gerarchia Adobe Campaign . Sono raggruppati in una libreria e possono essere inclusi nei messaggi e-mail, ma possono essere utilizzati anche per campagne o attività o per la gestione dei contenuti.

  • Una risorsa condivisa con Adobe Experience Cloud. Fai riferimento a questa sezione.

IMPORTANTE

Per includere immagini nei messaggi e-mail mediante la procedura guidata di consegna, è necessario configurare l’istanza di Adobe Campaign per abilitare la gestione delle risorse pubbliche. Questa procedura può essere eseguita dalla procedura guidata di distribuzione. Per ulteriori informazioni sulla configurazione, fare riferimento alla sezione presente .

La procedura guidata di consegna consente di aggiungere al contenuto dei messaggi immagini locali o immagini memorizzate nella libreria. A questo scopo, fate clic sul pulsante Image nella barra degli strumenti del contenuto HTML.

IMPORTANTE

Affinché i destinatari possano visualizzare le immagini incluse nei messaggi ricevuti, questi messaggi devono essere disponibili su un server accessibile dall'esterno.

Per gestire le immagini tramite la procedura guidata di distribuzione:

  1. Fare clic sull'icona Tracking & Images nella barra degli strumenti.

  2. Selezionare Upload images nella scheda Images.

  3. Potete quindi scegliere se includere o meno le immagini nel messaggio e-mail.

  • Potete caricare manualmente le immagini senza attendere la fase di analisi della distribuzione. A tale scopo, fare clic sul collegamento Upload the images straightaway….
  • Potete specificare un altro percorso per l’accesso alle immagini sul server di tracciamento. A tal fine, immettetela nel campo Images URL. Questo valore sostituisce il valore definito nei parametri della procedura guidata di installazione.

Quando aprite contenuto HTML con immagini incluse nella procedura guidata di consegna, viene visualizzato un messaggio che consente di caricare le immagini immediatamente, in base ai parametri di consegna.

IMPORTANTE

I percorsi di accesso alle immagini vengono modificati durante il caricamento manuale o durante l’invio dei messaggi.

Invio di un messaggio con immagini

NOTA

Per evitare problemi di prestazioni, se includete al volo immagini scaricate da un URL personalizzato come attachment, per impostazione predefinita ciascuna dimensione non deve superare i 100.000 byte. Questa soglia consigliata può essere configurata da l'elenco di opzioni Campaign Classic.

Esempio di distribuzione con quattro immagini:

Queste immagini provengono da una directory locale o da un sito Web, come è possibile verificare dalla scheda Source.

Fare clic sull'icona Tracking & Images, quindi sulla scheda Images per iniziare a rilevare le immagini nel messaggio.

Per ogni immagine rilevata, potete visualizzarne lo stato:

  • Se un'immagine viene memorizzata localmente o in un altro server, anche se è visibile dall'esterno (ad esempio su un sito Internet), verrà rilevata come Not yet online.
  • Le immagini vengono rilevate come Already online se sono state caricate in precedenza durante la creazione di un'altra consegna.
  • Nella procedura guidata di distribuzione, potete definire gli URL per i quali il rilevamento delle immagini non è attivato: il caricamento di queste immagini sarà Skipped.
NOTA

Le immagini sono identificate dal relativo contenuto e non dai percorsi di accesso. Ciò significa che un'immagine caricata in precedenza con un nome diverso o in una directory diversa verrà rilevata come Already online.

Durante la fase di analisi, le immagini vengono caricate automaticamente sul server in modo che siano accessibili dall'esterno, fatta eccezione per le immagini locali che devono essere caricate prima.

Potete lavorare avanti e caricare le immagini in modo che possano essere visualizzate da altri operatori Adobe Campaign. Questo può essere utile se lavorate in collaborazione. A questo scopo, fate clic su Upload the images straightaway… per caricare le immagini sul server.

NOTA

Gli URL delle immagini del messaggio e-mail e i relativi nomi in particolare vengono modificati.

Una volta che le immagini sono online, è possibile visualizzare le modifiche ai relativi nomi e percorsi dalla scheda Source del messaggio.

Se selezionate Include the images in the email, potete scegliere quali immagini includere nella colonna corrispondente.

NOTA

Se nel messaggio sono incluse immagini locali, è necessario confermare le modifiche apportate al codice sorgente del messaggio.

Inserimento di codici a barre in un'e-mail

Il modulo di generazione dei codici a barre consente di creare diversi tipi di codici a barre conformi a molti standard comuni, inclusi i codici a barre 2D.

È possibile generare in modo dinamico un codice a barre come bitmap utilizzando un valore definito utilizzando i criteri del cliente. I codici a barre personalizzati possono essere inclusi nelle campagne e-mail. Il destinatario può stampare il messaggio e mostrarlo alla società emittente per la scansione (ad esempio durante il check-out).

Per inserire un codice a barre in un messaggio e-mail, posizionate il cursore nel contenuto in cui desiderate visualizzarlo, quindi fate clic sul pulsante di personalizzazione. Seleziona Include > Barcode….

Quindi configurate i seguenti elementi in base alle vostre esigenze:

  1. Selezionare il tipo di codice a barre.

    • Per il formato 1D, in Adobe Campaign sono disponibili i seguenti tipi: Codabar, Codice 128, GS1-128 (ex EAN-128), UPC-A, UPC-E, ISBN, EAN-8, Code39, Interleaved 2 di 5, POSTNET e Royal Mail (RM4SCC).

      Esempio di codice a barre 1D:

    • I tipi DataMatrix e PDF417 riguardano il formato 2D.

      Esempio di codice a barre 2D:

    • Per inserire un codice QR, selezionare questo tipo e immettere il tasso di correzione errori da applicare. Questo tasso definisce la quantità di informazioni ripetute e la tolleranza al deterioramento.

      Esempio di codice QR:

  2. Immettere la dimensione del codice a barre che si desidera inserire nell'e-mail: la configurazione della scala consente di aumentare o ridurre la dimensione del codice a barre, da x1 a x10.

  3. Il campo Value consente di definire il valore del codice a barre. Un valore può corrispondere a un'offerta speciale e può essere la funzione di un criterio, può essere il valore di un campo di database collegato ai clienti.

    Questo esempio mostra un codice a barre di tipo EAN-8 a cui è stato aggiunto il numero di account di un destinatario. Per aggiungere questo numero di account, fate clic sul pulsante di personalizzazione a destra del campo Value e selezionate Recipient > Account number.

  4. Il campo Height consente di configurare l'altezza del codice a barre senza modificarne la larghezza, modificando la quantità di spazio tra ciascuna barra.

    Non esiste alcun controllo di immissione restrittivo a seconda del tipo di codice a barre. Se il valore di un codice a barre non è corretto, sarà visibile solo in modalità Anteprima, dove il codice a barre verrà barrato in rosso.

    NOTA

    Il valore assegnato a un codice a barre dipende dal tipo. Ad esempio, un tipo EAN-8 deve avere esattamente 8 numeri.

    Il pulsante di personalizzazione a destra del campo Value consente di aggiungere dati oltre al valore stesso. Questo arricchisce i codici a barre, purché siano accettati dallo standard.

    Ad esempio, se si utilizza un codice a barre di tipo GS1-128 e si desidera immettere il numero di conto di un destinatario oltre al valore, fare clic sul pulsante di personalizzazione e selezionare Recipient > Account number. Se il numero di conto del destinatario selezionato viene immesso correttamente, il codice a barre ne tiene conto.

Una volta configurati questi elementi, potete finalizzare l’e-mail e inviarla. Per evitare errori, accertatevi sempre che il contenuto sia visualizzato correttamente prima di eseguire una consegna facendo clic sulla scheda Preview.

NOTA

Se il valore di un codice a barre non è corretto, l'elemento bitmap viene evidenziato in rosso.