Note sulla versione Gold Standard

In questa pagina sono elencate le versioni Gold Standard. Per ulteriori informazioni su Campaign Gold Standard, visita questa pagina.

Versione Gold Standard 11

14 aprile 2021

La build 9032@d030c36 include la seguente correzione:

  • È stata corretta una regressione della console client che causava messaggi di errore persistenti nella schermata di connessione IMS. (NEO-34821)
  • Questa build della console è necessaria per mantenere l’ accesso IMS.

È obbligatorio solo l’aggiornamento della console. Non è richiesto alcun aggiornamento del server.

ATTENZIONE
  • Se ti connetti a Campaign con il tuo Adobe ID, tramite Adobe Identity Management Service (IMS), l’aggiornamento è obbligatorio per il server Campaign e la console client per poter connettersi a Campaign dopo il 30 giugno 2021. Ulteriori informazioni
  • Questa versione include una correzione di sicurezza: l’aggiornamento è obbligatorio per rafforzare la sicurezza dell’ambiente.
  • Se utilizzi l’integrazione Experience Cloud Triggers tramite autenticazione oAuth, devi passare ad Adobe I/O come descritto in questa pagina. La modalità di autenticazione oAuth legacy con Campaign verrà ritirata il 30 novembre 2021.

Ulteriori informazioni sono disponibili in Domande Gold Standard frequenti sull’aggiornamento 11

2 marzo 2021

La build 9032@10c2709 include la seguente correzione:

  • È stata corretta una regressione che impediva l’utilizzo di alcuni componenti della console, come il selettore data e la gestione delle immagini nelle consegne. (NEO-31453, NEO-31454)

È obbligatorio solo l’aggiornamento della console. Non è richiesto alcun aggiornamento del server.

NOTA

Per scaricare la nuova versione, accedi ad Adobe Software Distribution. Per informazioni su come proporre l’aggiornamento della console a tutti gli utenti finali, visita questa pagina.

22 dicembre 2020

La build 9032@d3b452f include i miglioramenti e le correzioni seguenti:

  • Il protocollo di connessione è stato aggiornato per adeguarlo al nuovo meccanismo di autenticazione IMS.

  • L’autenticazione dell’integrazione dei trigger per accedere alla pipeline, originariamente basata sulla configurazione di autenticazione OAUTH, è ora stata modificata e spostata in Adobe I/O. Ulteriori informazioni

  • Con la fine del supporto del protocollo binario legacy del servizio APNs per iOS, tutte le istanze che lo utilizzano vengono aggiornate al protocollo HTTP/2 nella fase di post-aggiornamento.

  • È stato risolto un problema di sicurezza per rafforzare la protezione contro gli attacchi SSRF (Server Side Request Forgery). (NEO-27777)

  • È stato risolto un problema che poteva causare un errore dei flussi di lavoro durante l’esecuzione di un’attività Enrichment. (NEO-17338)

Versione Gold Standard 10

7 luglio 2020

La build 9032@efd8a94 include la seguente correzione:

È stato risolto un problema che impediva il funzionamento del tracking quando la funzione di firma era disabilitata. (NEO-26411)

ATTENZIONE

È consigliabile aggiornare la console client con quella disponibile in questa versione. Consulta questa pagina

Versione Gold Standard 9

22 giugno 2020

La build 9032@800be2e include le seguenti correzioni:

  • Il connettore iOS HTTP2 è stato migliorato (aggiornamenti di terze parti e gestione degli errori). (NEO-25904, NEO-25903, NEO-25799)

Le seguenti correzioni sono legate al meccanismo di sicurezza dei collegamenti di tracking (per ulteriori informazioni, consulta Lista di controllo sicurezza e privacy):

  • È stato risolto un problema che impediva il tracking dei “clic di notifica” (notifiche push iOS e Android). (NEO-25965)
  • È stato risolto un problema che poteva impedire di aprire/fare clic sugli URL di tracking quando si utilizzavano alcune versioni precedenti di Outlook. (NEO-25688)
  • È stato risolto un problema che impediva il funzionamento del tracking degli URL tramite frammenti nei parametri di personalizzazione (tag di ancoraggio con cancelletto). (NEO-25774)
  • È stato risolto un problema riguardante il servizio anti-phishing. (NEO-25283)
  • È stato risolto un problema di tracking che si verificava con l’utilizzo di alcune formule personalizzate. (NEO-25277)

Versione Gold Standard 8

29 aprile 2020

La build 9032@3a9dc9c include le seguenti correzioni:

  • Maggiore sicurezza per il tracking dei collegamenti nelle e-mail. Questa opzione è abilitata per impostazione predefinita per tutti i clienti. In aggiunta, è disponibile una funzione di sicurezza avanzata che può essere abilitata contattando l’Assistenza clienti. Ulteriori dettagli sulla funzione e sui passaggi che i clienti non in hosting devono seguire per abilitarla sono disponibili nella Lista di controllo protezione e privacy.
ATTENZIONE

In caso di problemi con le notifiche push che utilizzano collegamenti di tracking o con le consegne che utilizzano tag di ancoraggio, si consiglia di disabilitare il nuovo meccanismo di firma per i collegamenti di tracking. La procedura è dettagliata in questa pagina

  • È stato risolto un problema che poteva impedire la visualizzazione delle immagini nelle consegne in Linea. (NEO-23207)
  • È stato risolto un problema dell’attività File Transfer che impediva il funzionamento dell’autenticazione basata su chiave SFTP su Debian 9. (NEO-23183)
  • È stato risolto un problema che poteva interessare le notifiche push quando inviate con un’elevata frequenza. (NEO-20516)
  • È stato risolto un problema nella gestione delle risposte alle offerte che poteva causare arresti anomali del server Web. (NEO-19482)
  • È stato corretto un errore nella gestione di LibreOffice che impediva l’esportazione dei report. (NEO-20982)
  • È stato risolto un problema che causava un errore durante l’aggiornamento di numerosi flussi di lavoro tramite un’attività di sondaggio.
  • Migliorata la gestione di LibreOffice per evitare errori nell’anteprima di file .odt nelle e-mail.
  • È stata migliorata la gestione della connessione Apache per evitare la latenza nel servizio Web.
  • È stata migliorata la visualizzazione del tag di versione (7 cifre) nel menu Informazioni su.
  • È stato risolto un problema di regressione nella gestione degli elenchi che impediva la pubblicazione delle offerte.
  • È stato risolto un problema di regressione che causava l’arresto anomalo del flusso di lavoro di pulizia.
  • È stato risolto un problema di regressione minore nei log del flusso di lavoro di pulizia.

Versione Gold Standard 6

9 marzo 2020

La build 9032@19f73c5 include la seguente correzione:

  • È stato risolto un problema con gli account esterni che utilizzavano FTP su SSL. (NEO-20498)

Versione Gold Standard 5

17 dicembre 2019

La build 9032@d6b8062 include la seguente correzione:

  • È stato risolto un problema di tracking sui seguenti canali di comunicazione: mobile (SMS, MMS), push (iOS, Android) e social network (Facebook, Twitter). (NEO-19595)

Versione Gold Standard 4

11 dicembre 2019

La build 9032@bc4a935 include la seguente correzione:

  • È stato risolto un problema di prestazioni riguardante l’invio di messaggi con un database MSSQL. (NEO-17558)

Versione Gold Standard 3

20 novembre 2019

La build 9032@3468c7b include le seguenti correzioni:

  • È stato risolto un problema di accesso tramite l’autenticazione IMS. (NEO-17312)
  • È stato risolto un problema che si verificava durante la visualizzazione dei report cumulativi su più consegne. (NEO-18165)
  • È stato risolto un problema che poteva bloccare o arrestare il server Web.

Versione Gold Standard 2

19 settembre 2019

La build 9032@cee805c include le seguenti correzioni:

  • È stato risolto un problema che si verificava con l’utilizzo del connettore di gestione delle relazioni con i clienti per Salesforce. (NEO-17712)
  • È stato risolto un problema di indice che poteva causare problemi di prestazioni durante l’invio di messaggi transazionali.

Versione 19.1.4 - Build 9032

13 agosto 2019

La build 19.1.4 iniziale include le seguenti correzioni:

  • È stato risolto un problema dell’attività di pianificazione che generava messaggi di errore indesiderati durante la configurazione guidata. Ripristino dell’aggiornamento da NEO-11662. (NEO-17097)
  • È stata corretta una regressione causata dalla NEO-12727 che poteva causare l’arresto dei flussi di lavoro quando un’attività Test veniva eseguita due volte. (NEO-16835)
  • È stato risolto un problema che causava la restituzione di un codice HTTP errato (HTTP 200 OK invece di HTTP 403 Non consentito) quando nelle chiamate API veniva utilizzato un token di sessione non valido o scaduto. (NEO-16826)
  • È stato risolto un problema con la chiave DKIM che, non essendo più incorporata nelle e-mail, causava problemi di recapito. (NEO-16804)
  • Sono stati risolti diversi problemi relativi alla pianificazione dei flussi di lavoro. I flussi di lavoro venivano programmati per un’unica esecuzione giornaliera, senza tenere conto della configurazione del pianificatore. (NEO-16619, NEO-16426)

In questa pagina