Creare i filtri

Quando ci si sposta nella struttura Adobe Campaign (dal menu Explorer nella home page), i dati contenuti nel database vengono visualizzati in elenchi. Questi elenchi possono essere configurati per visualizzare solo i dati richiesti dall’operatore . È quindi possibile avviare azioni sui dati filtrati. La configurazione del filtro consente di selezionare i dati da un elenco dynamically. Se i dati vengono modificati, i dati filtrati vengono aggiornati.

NOTA

Le impostazioni di configurazione dell’interfaccia utente sono definite localmente a livello di dispositivo. A volte può essere necessario pulire questi dati, in particolare se si verificano problemi durante l’aggiornamento dei dati. A questo scopo, utilizza il menu File > Clear the local cache .

Tipologia dei filtri disponibili

Adobe Campaign consente di applicare filtri agli elenchi di dati.

Questi filtri possono essere utilizzati una sola volta oppure puoi salvarli per utilizzi futuri. È possibile applicare più filtri contemporaneamente.

In Adobe Campaign sono disponibili i seguenti tipi di filtro:

  • Filtri predefiniti

    Il filtro predefinito è accessibile tramite i campi situati sopra gli elenchi. Ti consente di filtrare i campi predefiniti (per i profili dei destinatari, questi sono il nome e l’indirizzo e-mail per impostazione predefinita). È possibile utilizzare i campi per immettere i caratteri per filtrare o selezionare le condizioni del filtro da un elenco a discesa.

È possibile modificare il filtro predefinito di un elenco. Per ulteriori informazioni, consulta Modificare il filtro predefinito.

  • Filtri semplici

    I filtri semplici sono filtri una tantum nelle colonne. Sono definiti con uno o più criteri di ricerca semplici nelle colonne visualizzate.

    È possibile combinare diversi filtri semplici nello stesso elenco di dati per perfezionare la ricerca. I campi filtro vengono visualizzati uno sotto l’altro. Possono essere cancellati indipendentemente l'uno dall'altro.

    I filtri semplici sono descritti in Creare un filtro semplice.

  • Filtri avanzati

    I filtri avanzati vengono creati utilizzando una query o una combinazione di query sui dati.

    Per ulteriori informazioni sulla creazione di un filtro avanzato, consulta Creare un filtro avanzato.

    Puoi utilizzare le funzioni per definire il contenuto del filtro. Per ulteriori informazioni, consulta Creare un filtro avanzato con funzioni.

    NOTA

    Per ulteriori informazioni sulla creazione di query in Adobe Campaign, consulta questa sezione.

  • Filtri utente

    Un filtro applicazione è un filtro avanzato salvato, per utilizzare e condividere la configurazione con gli altri operatori.

    Il pulsante Filters situato sopra gli elenchi offre un set di filtri dell’applicazione che possono essere combinati per perfezionare il filtro. Il metodo per creare questi filtri viene presentato in Salva un filtro.

Modificare il filtro predefinito

Per modificare il filtro predefinito per un elenco di destinatari, fare clic sul nodo Profiles and Targets > Pre-defined filters della struttura.

Per tutti gli altri tipi di dati, configura il filtro predefinito tramite il nodo Administration > Configuration > Predefined filters .

Applica i seguenti passaggi:

  1. Seleziona il filtro da utilizzare per impostazione predefinita.

  2. Fare clic sulla scheda Parameters e selezionare Default filter for the associated document type.

    ATTENZIONE

    Se all’elenco è già applicato un filtro predefinito, è necessario disattivarlo prima di applicare un nuovo filtro. A questo scopo, fai clic sulla croce rossa a destra dei campi di filtraggio.

  3. Fai clic su Save per applicare il filtro.

    NOTA

    La finestra di definizione del filtro è dettagliata in Crea un filtro avanzato e Salva un filtro.

Creare un filtro semplice

Per creare un filtro semplice, esegui i seguenti passaggi:

  1. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul campo da filtrare e seleziona Filter on this field.

    I campi di filtro predefiniti vengono visualizzati sopra l’elenco.

  2. Seleziona l’opzione filtro dall’elenco a discesa oppure immetti i criteri di filtro da applicare (il metodo per selezionare o immettere i criteri dipende dal tipo di campo: testo, enumerato, ecc.).

  3. Per attivare il filtro, premere Invio sulla tastiera oppure fare clic sulla freccia verde a destra dei campi del filtro.

Se il campo sul quale desideri filtrare i dati non viene visualizzato sotto forma di profilo, puoi aggiungerlo nelle colonne visualizzate, quindi filtrare la colonna. Per eseguire questa operazione,

  1. Fai clic sull'icona Configure the list .

  2. Seleziona la colonna da visualizzare, ad esempio l’età dei destinatari.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla colonna Età nell’elenco dei destinatari e selezionare Filter on this column.

    Puoi quindi selezionare le opzioni di filtro della pagina.

Creare un filtro avanzato

Per creare un filtro avanzato, esegui i seguenti passaggi:

  1. Fai clic sul pulsante Filters e seleziona Advanced filter….

    Puoi anche fare clic con il pulsante destro del mouse sull’elenco di dati da filtrare e selezionare Advanced filter….

    Viene visualizzata la finestra di definizione della condizione di filtro.

  2. Fai clic sulla colonna Expression per definire il valore di input.

  3. Fai clic su Edit expression per selezionare il campo a cui applicare il filtro.

  4. Dall’elenco, seleziona il campo in cui verranno filtrati i dati. Fai clic su Finish per confermare.

  5. Fai clic sulla colonna Operator e seleziona l’operatore da applicare dall’elenco a discesa.

  6. Seleziona un valore previsto dalla colonna Value. Puoi combinare diversi filtri per perfezionare la query. Per aggiungere una condizione di filtro, fai clic su Add.

  7. È possibile assegnare una gerarchia alle espressioni o modificare l’ordine delle espressioni di query utilizzando le frecce della barra degli strumenti.

  8. L'operatore predefinito tra le espressioni è And, ma puoi modificare questo valore facendo clic sul campo . È possibile selezionare un operatore O.

  9. Fai clic su OK per confermare la creazione del filtro e applicarlo all’elenco.

Il filtro applicato viene visualizzato sopra l’elenco.

Per modificare o modificare questo filtro, fai clic sulla relativa etichetta.

Per annullare questo filtro, fai clic sull’icona Remove this filter a destra del filtro.

Puoi salvare un filtro avanzato per conservarlo per utilizzi futuri. Per ulteriori informazioni su questo tipo di filtro, consulta Salvare un filtro.

Creare un filtro avanzato con funzioni

I filtri avanzati possono utilizzare funzioni; I filtri con funzioni vengono creati tramite un editor di espressioni che consente di creare formule utilizzando i dati del database e le funzioni avanzate. Per creare un filtro con funzioni, ripeti i passaggi 1, 2 e 3 della creazione del filtro avanzato, quindi procedi come segue:

  1. Nella finestra di selezione del campo, fai clic su Advanced selection.

  2. Selezionare il tipo di formula da utilizzare: aggregato, filtro utente esistente o espressione.

    Sono disponibili le seguenti opzioni:

    • Field only per selezionare un campo. Questa è la modalità predefinita.

    • Aggregate per selezionare la formula aggregata da utilizzare (conteggi, somma, media, massima, minima).

    • User filter per selezionare uno dei filtri utente esistenti. I filtri utente sono descritti in Salvare un filtro.

    • Expression per accedere all’editor espressioni.

      L’editor di espressioni ti consente di definire un filtro avanzato. Si presenta così:

      Consente di selezionare i campi nelle tabelle del database e di allegare funzioni avanzate: Seleziona la funzione da utilizzare in List of functions. Le funzioni disponibili sono descritte in Elenco di funzioni. Quindi, seleziona il campo o i campi interessati dalle funzioni e fai clic su OK per approvare l’espressione.

      NOTA

      Per un esempio di creazione di un filtro basato su un'espressione, consulta questa sezione.

Salvare un filtro

I filtri sono specifici per ogni operatore e vengono reinizializzati ogni volta che l’operatore cancella la cache della console client.

Puoi creare un filtro applicazione salvando un filtro avanzato: può essere riutilizzato facendo clic con il pulsante destro del mouse su qualsiasi elenco o tramite il pulsante Filters situato sopra gli elenchi.

Puoi inoltre accedere a questi filtri direttamente tramite la procedura guidata di consegna, nella fase di selezione del target (consulta questa sezione per ulteriori informazioni sulla creazione delle consegne). Per creare il filtro dell'applicazione, puoi:

  • Converti un filtro avanzato in un filtro dell’applicazione. A questo scopo, fai clic su Save prima di chiudere l’editor di filtri avanzati.

  • Crea questo filtro applicazione tramite il nodo Administration > Configuration > Predefined filters (o Profiles and targets > Predefined filters per i destinatari) della struttura. A questo scopo, fai clic con il pulsante destro del mouse sull’elenco dei filtri e seleziona New…. La procedura è la stessa per la creazione di filtri avanzati.

    Il campo Label consente di denominare questo filtro. Questo nome verrà visualizzato nella casella combinata del pulsante Filters… .

Per eliminare tutti i filtri nell’elenco corrente, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona No filter oppure seleziona l’icona Filters situata sopra l’elenco.

Per combinare i filtri, fai clic sul pulsante Filters e utilizza il menu And… .

Filtrare i destinatari

I filtri predefiniti (consulta Salva un filtro) ti consentono di filtrare i profili dei destinatari contenuti nel database. Puoi modificare i filtri dal nodo Profiles and Targets > Predefined filters della struttura. I filtri sono elencati nella sezione superiore dell’area di lavoro tramite il pulsante Filters .

Seleziona un filtro per visualizzarne la definizione e per accedere a un’anteprima dei dati filtrati.

NOTA

Per un esempio dettagliato sulla creazione di filtri predefiniti, consulta Use case.

I filtri predefiniti sono:

Etichetta
Query
Apertura
Seleziona i destinatari che hanno aperto una consegna.
Aperto ma non cliccato
Seleziona i destinatari che hanno aperto una consegna ma non hanno fatto clic su un collegamento.
Destinatari inattivi
Seleziona i destinatari che non hanno aperto una consegna in X mesi.
Ultima attività per tipo di dispositivo
Seleziona i destinatari che hanno fatto clic o aperto la consegna Y utilizzando il dispositivo X negli ultimi Z giorni.
Ultima attività per tipo di dispositivo (Tracking)
Seleziona i destinatari che hanno fatto clic o aperto la consegna Y utilizzando il dispositivo X negli ultimi Z giorni.
Destinatari senza targeting
Seleziona i destinatari che non sono mai stati oggetto di targeting tramite il canale Y in X mesi.
Destinatari molto attivi
Seleziona i destinatari che hanno fatto clic su in una consegna almeno X volte negli ultimi Y mesi.
Indirizzo e-mail Inserita nell'elenco Bloccati
Seleziona i destinatari il cui indirizzo e-mail si trova sul elenco Bloccati.
Indirizzo e-mail in quarantena
Seleziona i destinatari il cui indirizzo e-mail viene messo in quarantena.
Indirizzi e-mail duplicati nella cartella
Seleziona i destinatari il cui indirizzo e-mail è duplicato nella cartella.
Non è stato aperto né fatto clic su
Seleziona i destinatari che non hanno aperto una consegna o che hanno fatto clic su di essa.
Nuovi destinatari (giorni)
Seleziona i destinatari creati negli ultimi X giorni.
Nuovi destinatari (minuti)
Seleziona i destinatari creati negli ultimi X minuti.
Nuovi destinatari (mesi)
Seleziona i destinatari creati negli ultimi X mesi.
Per abbonamento
Seleziona i destinatari per abbonamento.
Facendo clic su un collegamento specifico
Seleziona i destinatari che hanno fatto clic su un particolare URL in una consegna.
Per comportamento di consegna post
Seleziona i destinatari in base al loro comportamento dopo aver ricevuto una consegna.
Per data di creazione
Seleziona i destinatari per data di creazione, in un periodo compreso tra X mesi (data corrente meno n mesi) e Y mesi (data corrente meno n mesi).
Per elenco
Seleziona i destinatari per elenco.
Per numero di clic
Seleziona i destinatari che hanno fatto clic su una consegna negli ultimi X mesi.
Per numero di messaggi ricevuti
Seleziona i destinatari in base al numero di messaggi ricevuti.
Per numero di aperture
Seleziona i destinatari che hanno aperto tra le consegne X e Y per un periodo di tempo di Z.
Per nome o e-mail
Seleziona i destinatari in base al nome o all'e-mail.
Per intervallo di età
Seleziona i destinatari in base alla loro età.
NOTA

Tutti i confronti relativi al conteggio e ai periodi devono essere intesi nel senso più ampio (i destinatari che corrispondono ai limiti di query sono inclusi nel confronto).

Esempi di calcolo dei dati:

  • Seleziona i destinatari che hanno meno di 30 anni:

  • Seleziona i destinatari che hanno 18 anni o più:

  • Seleziona destinatari di età compresa tra i 18 e i 30 anni:

Impostazioni avanzate per i filtri dati

Fai clic sulla scheda Settings per accedere alle seguenti opzioni:

  • Default filter for the associated document type: questa opzione ti consente di suggerire questo filtro per impostazione predefinita nell’editor degli elenchi interessati dall’ordinamento.

    Ad esempio, il filtro By name or login viene applicato agli operatori . Questa opzione è selezionata e quindi il filtro viene sempre offerto su tutti gli elenchi degli operatori.

  • Filter shared with other operators: questa opzione ti consente di rendere il filtro disponibile a tutti gli altri operatori del database corrente.

  • Use parameter entry form: questa opzione ti consente di definire i campi filtro da visualizzare sopra l’elenco quando questo filtro è selezionato. Questi campi consentono di definire le impostazioni del filtro. Il modulo deve essere immesso in formato XML tramite il pulsante Form . Ad esempio, il filtro preconfigurato Recipients who have opened, disponibile dall’elenco dei destinatari, visualizza un campo filtro che consente di selezionare la consegna alla quale si rivolge il filtro.

    Il pulsante Preview visualizza il risultato del filtro selezionato.

  • Il collegamento Advanced parameters ti consente di definire impostazioni aggiuntive. In particolare, è possibile associare una tabella SQL al filtro per renderla comune a tutti gli editor che condividono la tabella.

    Selezionare l'opzione Do not restrict the filter se si desidera impedire all'utente di ignorare questo filtro.

    Questa opzione è abilitata per i filtri "Destinatari di una consegna" e "Destinatari di consegne appartenenti a una cartella" offerti nella procedura guidata di consegna che non possono essere sovraccaricati.

In questa pagina