Connetti Campaign e Microsoft Dynamics 365

In questa pagina imparerai a collegare Campaign Classic a Microsoft Dynamics CRM 365.

La distribuzione possibile è tramite API Web (scelta consigliata). Per informazioni su come impostare la connessione con Microsoft Dynamics, consulta la sezione seguente .

La sincronizzazione dei dati viene eseguita tramite un’attività del flusso di lavoro dedicata. Ulteriori informazioni.

Passaggi di implementazione

Per collegare Microsoft Dynamics 365 al funzionamento con Adobe Campaign tramite API Web, è necessario applicare i seguenti passaggi:

In Microsoft Dynamics CRM:

  1. Ottieni ID client Microsoft Dynamics
  2. Genera l’identificatore chiave del certificato Microsoft Dynamics e l’ID chiave
  3. Configurare le autorizzazioni
  4. Creare un utente di app
  5. Codifica la chiave privata

Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

In Campaign Classic:

  1. Creare un nuovo account esterno
  2. Configurare l’account esterno con le impostazioni di Microsoft Dynamics
  3. Utilizza la procedura guidata di configurazione per mappare le tabelle e sincronizzare le enumerazioni
  4. Creare il flusso di lavoro di sincronizzazione

Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

ATTENZIONE

Quando si collega Adobe Campaign a Microsoft Dynamics, non è possibile:

  • Installa plug-in che possono modificare il comportamento del CRM e portare a problemi di compatibilità con Adobe Campaign
  • Selezionare più enumerazioni

Configurare Microsoft Dynamics CRM

Per generare il token di accesso e le chiavi per configurare l'account, è necessario accedere a Directory di Microsoft Azure utilizzando le credenziali Amministratore globale. Quindi segui i passaggi descritti di seguito.

Ottieni ID client Microsoft Dynamics

Per ottenere l’ID client, è necessario registrare un’app in Azure Active Directory. L'ID client è lo stesso dell'ID applicazione.

  1. Passa a Azure Active Directory > Registrazioni app e fai clic su Nuova registrazione applicazione.
  2. Assegna un nome univoco che possa aiutare a identificare un'istanza, ad esempio adobecamcampaign<instance identifier>.
  3. Scegli Tipo di applicazione come App web / API.
  4. Utilizza http://localhost per URL di accesso.

Una volta salvato, ottieni un ID applicazione che è l’identificatore client per Campaign.

Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina.

Genera l’identificatore chiave del certificato Microsoft Dynamics e l’ID chiave

Per ottenere l’ identificatore della chiave del certificato (customKeyIdentifier) e l’ ID della chiave (keyId), segui i passaggi seguenti:

  1. Passa a Azure Active Directory > Registrazioni app e seleziona l'applicazione creata in precedenza.

  2. Fai clic su Certificati e segreto.

  3. Fai clic su Carica certificato, quindi sfoglia e carica il certificato pubblico generato.

  4. Per generare il certificato puoi utilizzare openssl.

    Ad esempio:

    - openssl req -x509 -sha256 -nodes -days 365 -newkey rsa:2048 -keyout '<'private key name'>' -out '<'public certificate name'>
    
    NOTA

    Puoi modificare il numero di giorni, qui -days 365, nell’esempio di codice per un periodo di validità del certificato più lungo.

  5. Sarà quindi necessario codificarlo in base64. Per farlo, puoi utilizzare l'aiuto di un encoder Base64 o la riga di comando base64 -w0 private.key per Linux.

  6. Fai clic sul collegamento Manifest per ottenere l’ Identificatore chiave del certificato (customKeyIdentifier) e l’ ID chiave (keyId).

L’ Identificatore chiave del certificato (customKeyIdentifier) e l’ ID chiave (keyId) saranno necessari in seguito per configurare l’account esterno di Microsoft Dynamics CRM utilizzando il certificato CRM O-Auth type.

Configurare le autorizzazioni

Passaggio 1: Configura le Autorizzazioni necessarie per l'app creata.

  1. Passa a Azure Active Directory > Registrazioni app e seleziona l'applicazione creata in precedenza.

  2. Fai clic su Impostazioni in alto a sinistra.

  3. In Autorizzazioni richieste, fai clic su Aggiungi e Seleziona un'API > Dynamics CRM Online.

  4. Fai clic su Seleziona, abilita la casella di controllo Accedi a Dynamics 365 come utenti dell’organizzazione e fai clic su Seleziona.

  5. Quindi, dalla tua app, seleziona il Manifest nel menu Gestisci.

  6. Dall'editor Manifest, imposta la proprietà allowPublicClient da null a true e fai clic su Salva.

Passaggio 2: Concedere il consenso dell’amministratore

  1. Passa a Azure Active Directory > Applicazioni Enterprise.

  2. Seleziona l’applicazione a cui desideri concedere il consenso dell’amministratore a livello di tenant.

  3. Dal menu del riquadro a sinistra, seleziona Autorizzazioni in Sicurezza.

  4. Fai clic su Concedi consenso amministratore.

Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di Azure.

Creare un utente di app

NOTA

Questo passaggio è facoltativo con l’autenticazione Password credentials .

L'utente dell'app è l'utente che verrà utilizzato dall'applicazione registrata in precedenza. Tutte le modifiche apportate a Microsoft Dynamics utilizzando l’app registrata sopra verranno eseguite tramite questo utente.

Passaggio 1: Crea un utente non interattivo nella directory attiva azure

  1. Fare clic su Azure Active Directory > Utenti e fare clic su Nuovo utente.
  2. Assegna un nome appropriato da utilizzare e il nome utente deve essere un formato e-mail.
  3. Scegliere Amministratore Dynamics 365 in Ruolo directory.

Passaggio 2: Assegnare una licenza corretta all'utente creato

  1. In Microsoft Azure, fai clic su Admin app.
  2. Vai a Utenti > Utenti attivi e fai clic sull'utente appena creato.
  3. Fai clic su Modifica licenze prodotto e seleziona il Piano di coinvolgimento cliente Dynamics 365.
  4. Fai clic su Chiudi.

Passaggio 3: Creare un utente dell’applicazione in Dynamics CRM

  1. Da Microsoft Azure, passa a Impostazioni > Protezione > Utenti.

  2. Fai clic sull'elenco a discesa, seleziona Utenti applicazioni e fai clic su Nuovo.

  3. Utilizza lo stesso nome utente dell'utente creato nella directory attiva qui sopra

    NOTA

    L’utilizzo dello stesso nome genera un errore di chiave duplicato, quindi finché non viene ricevuta una conferma della necessità di questo passaggio, utilizza un nome utente diverso e procedi.

  4. Assegna l' ID applicazione per l'applicazione creata in precedenza.

  5. Fai clic su Gestisci ruoli e scegli il ruolo Amministratore di sistema per l'utente.

Configurare Campaign

NOTA

Dopo la disattivazione di RDS da Microsoft, i tipi di distribuzione di gestione delle relazioni con i clienti on-premise e Office 365 non sono più compatibili con Campaign. Adobe Campaign ora supporta solo la distribuzione API Web per la versione CRM Dynamic CRM 365. Ulteriori informazioni.

Per collegare Microsoft Dynamics 365 e Campaign, devi creare e configurare un External Account dedicato in Campaign.

  1. Passa a Administration > Platform > External accounts.

  2. Seleziona l’account esterno Microsoft Dynamics CRM. Seleziona l’opzione Enabled.

  3. Immetti le informazioni necessarie per collegare Microsoft Dynamics 365 e Campaign.

    NOTA

    La configurazione dell’account esterno Microsoft Dynamics CRM con ogni CRM O-Auth type è dettagliata in questa sezione.

  4. Fai clic sul collegamento Microsoft CRM configuration wizard…. Adobe Campaign rileva automaticamente le tabelle dal modello dati di Microsoft Dynamics.

  5. Selezionare le tabelle da recuperare.

  6. Fai clic su Next per iniziare a creare lo schema corrispondente.

    NOTA

    Per approvare la configurazione, è necessario disconnettersi/riconnettersi alla console Adobe Campaign.

    Puoi verificare che lo schema di dati corrispondente sia disponibile in Adobe Campaign.

  7. Fai clic sul collegamento Synchronizing enumerations… per avviare la sincronizzazione delle enumerazioni tra Adobe Campaign e Microsoft Dynamics.

Campaign e Microsoft Dynamics sono ora connessi. È possibile impostare la sincronizzazione dei dati tra i due sistemi. Ulteriori informazioni sono disponibili nella sezione Sincronizzazione dati .

NOTA

Assicurati di aggiungere all’inserire nell'elenco Consentiti due URL: l'URL del server e login.microsoftonline.com nella configurazione del server.

Tipi di dati campo supportati

Per i tipi di attributi supportati o non supportati da Microsoft Dynamics 365, consulta l’elenco seguente:

Tipo di attributo Supportato
Tipi di base : booleano, datetime, decimal, float, double, integer, bigint, string
Denaro (come doppio)
promemoria, entity yname , primarykey, uniqueidentifier (come stringhe)
Stato, elenco a discesa (memorizziamo i valori possibili nelle enumerazioni), stato (stringa)
proprietario (come stringa)
Ricerca (solo ricerche di riferimenti a entità singola)
cliente No
Riguardo No
PartyList No
ManagedProperty No

In questa pagina