Modificare i moduli

Panoramica

Gli addetti al marketing e gli operatori utilizzano moduli di input per creare, modificare e visualizzare in anteprima i record. Forms mostra una rappresentazione visiva delle informazioni.

È possibile creare e modificare i moduli di input:

  • È possibile modificare i moduli di input di fabbrica consegnati per impostazione predefinita. I moduli di input di fabbrica si basano sugli schemi di dati di fabbrica.
  • È possibile creare moduli di input personalizzati in base agli schemi di dati definiti dall’utente.

Forms è entità di xtk:form digitare. È possibile visualizzare la struttura del modulo di input nel xtk:form schema. Per visualizzare questo schema, scegli Administration > Configuration > Data schemas dal menu. Ulteriori informazioni struttura del modulo.

Per accedere ai moduli di input, scegli Administration> Configuration >Input forms dal menu:

Per progettare i moduli, modificare il contenuto XML nell’editor XML:

Leggi tutto.

Per visualizzare l’anteprima di un modulo, fare clic sul pulsante Preview scheda:

Tipi di modulo

È possibile creare diversi tipi di moduli di input. Il tipo di modulo determina il modo in cui gli utenti navigano nel modulo:

  • Schermata della console

    Questo è il tipo di modulo predefinito. Il modulo comprende una singola pagina.

  • Gestione dei contenuti

    Utilizzare questo tipo di modulo per la gestione del contenuto. Vedi questo caso d'uso.

  • Creazione guidata

    Questo modulo comprende più schermate mobili ordinate in sequenze specifiche. Gli utenti passano da una schermata all’altra. Leggi tutto.

  • Iconbox

    Questo modulo comprende più pagine. Per spostarsi nel modulo, gli utenti selezionano le icone a sinistra del modulo.

  • Notebook

    Questo modulo comprende più pagine. Per spostarsi nel modulo, gli utenti selezionano le schede nella parte superiore del modulo.

  • Riquadro verticale

    Questo modulo mostra una struttura di navigazione.

  • Riquadro orizzontale

    Questo modulo mostra un elenco di elementi.

Contenitori

Nei moduli è possibile utilizzare i contenitori per vari scopi:

  • Organizzazione del contenuto all’interno dei moduli
  • Definire l’accesso ai campi di input
  • Nidificazione di moduli in altri moduli

Leggi tutto.

Organizzare i contenuti

Utilizzare i contenitori per organizzare il contenuto all’interno dei moduli:

  • È possibile raggruppare i campi in sezioni.
  • È possibile aggiungere pagine a moduli multipagina.

Per inserire un contenitore, utilizza le <container> elemento. Leggi tutto.

Campi gruppo

Utilizza i contenitori per raggruppare i campi di input in sezioni organizzate.

Per inserire una sezione in un modulo, utilizzare questo elemento: <container type="frame">. Facoltativamente, per aggiungere un titolo di sezione, utilizza il label attributo.

Sintassi: <container type="frame" label="section_title"> […] </container>

In questo esempio, un contenitore definisce il Creazione la sezione che comprende Created by e Name campi di input:

<form _cs="Coupons (nms)" entitySchema="xtk:form" img="xtk:form.png" label="Coupons"
      name="coupon" namespace="nms" type="default" xtkschema="xtk:form">
  <input xpath="@code"/>
  <input xpath="@type"/>
  <container label="Creation" type="frame">
    <input xpath="createdBy"/>
    <input xpath="createdBy/@name"/>
  </container>
</form>

Aggiungere pagine ai moduli multipagina

Per i moduli con più pagine, utilizzare un contenitore per creare una pagina del modulo.

Questo esempio mostra i contenitori per Generale e Dettagli pagine di un modulo:

<container img="ncm:book.png" label="General">
[…]
</container>
<container img="ncm:detail.png" label="Details">
[…]
</container>

Definire l’accesso ai campi

Utilizza i contenitori per definire cosa è visibile e per definire l’accesso ai campi. È possibile attivare o disattivare gruppi di campi.

Nidificare moduli

Utilizzare i contenitori per nidificare i moduli all’interno di altri moduli. Leggi tutto.

Riferimenti alle immagini

Per trovare le immagini, scegli Administration > Configuration > Images dal menu.

Per associare un’immagine a un elemento del modulo, ad esempio un’icona, è possibile aggiungere un riferimento a un’immagine. Utilizza la img , ad esempio nel <container> elemento.

Sintassi: img="namespace:filename.extension"

Questo esempio mostra i riferimenti al book.png e detail.png immagini dal ncm namespace:

<container img="ncm:book.png" label="General">
[…]
</container>
<container img="ncm:detail.png" label="Details">
[…]
</container>

Queste immagini vengono utilizzate per le icone che gli utenti fanno clic per spostarsi in un modulo multipagina:

Creare un modulo semplice

Per creare un modulo, procedere come segue:

  1. Dal menu , scegli Administration > Configuration > Input forms.

  2. Fai clic sul pulsante New in alto a destra dell’elenco.

  3. Specificare le proprietà del modulo:

    • Specificare il nome del modulo e lo spazio dei nomi.

      Il nome del modulo e lo spazio dei nomi possono corrispondere allo schema di dati correlato. Questo esempio mostra un modulo per cus:order schema dati:

      <form entitySchema="xtk:form" img="xtk:form.png" label="Order" name="order" namespace="cus" type="iconbox" xtkschema="xtk:form">
        […]
      </form>
      

      In alternativa, puoi specificare esplicitamente lo schema dati nel entity-schema attributo.

      <form entity-schema="cus:stockLine" entitySchema="xtk:form" img="xtk:form.png" label="Stock order" name="stockOrder" namespace="cus" xtkschema="xtk:form">
        […]
      </form>
      
    • Specifica l’etichetta da visualizzare sul modulo.

    • Facoltativamente, specificare il tipo di modulo. Se non si specifica un tipo di modulo, per impostazione predefinita viene utilizzato il tipo di schermata della console.

      Durante la progettazione di un modulo multipagina, è possibile omettere il tipo di modulo nella <form> e specifica il tipo in un contenitore .

  4. Fai clic su Save.

  5. Inserire gli elementi del modulo.

    Ad esempio, per inserire un campo di input, utilizza il <input> elemento. Imposta la xpath attributo al riferimento di campo come espressione XPath. Leggi tutto.

    Questo esempio mostra i campi di input basati su nms:recipient schema.

    <input xpath="@firstName"/>
    <input xpath="@lastName"/>
    
  6. Se il modulo è basato su un tipo di schema specifico, è possibile cercare i campi per questo schema:

    1. Fai clic su Insert > Document fields.

    2. Seleziona il campo e fai clic su OK.

  7. Facoltativamente, specifica l’editor di campi.

    A ciascun tipo di dati è associato un editor di campi predefinito:

    • Per un campo di tipo data, il modulo mostra un calendario di input.
    • Per un campo di tipo enumerazione, il modulo mostra un elenco di selezione.

    Puoi utilizzare i seguenti tipi di editor di campi:

    Editor di campi Attributo modulo
    Pulsante di scelta type="radiobutton"
    Casella di controllo type="checkbox"
    Modifica albero type="tree"

    Ulteriori informazioni controlli elenco memoria.

  8. Facoltativamente, definisci l’accesso ai campi:

    Elemento “element” Attributo Descrizione
    <input> read-only:"true" Accesso in sola lettura a un campo
    <container> type="visibleGroup" visibleIf="edit-expr" Visualizza in modo condizionale un gruppo di campi
    <container> type="enabledGroup" enabledIf="edit-expr" Abilita condizionale un gruppo di campi

    Esempio:

    <container type="enabledGroup" enabledIf="@gender=1">
      […]
    </container>
    <container type="enabledGroup" enabledIf="@gender=2">
      […]
    </container>
    
  9. Facoltativamente, utilizza i contenitori per raggruppare i campi in sezioni.

    <container type="frame" label="Name">
       <input xpath="@firstName"/>
       <input xpath="@lastName"/>
    </container>
    <container type="frame" label="Contact details">
       <input xpath="@email"/>
       <input xpath="@phone"/>
    </container>
    

Creazione di un modulo multipagina

È possibile creare moduli multipagina. È inoltre possibile nidificare i moduli all’interno di altri moduli.

Crea un iconbox modulo

Utilizza la iconbox tipo di modulo per visualizzare le icone a sinistra del modulo, che consentono agli utenti di spostarsi su pagine diverse del modulo.

Per modificare il tipo di modulo esistente in iconbox, segui questi passaggi:

  1. Modificare la type dell'attributo <form> elemento a iconbox:

    <form […] type="iconbox">
    
  2. Impostare un contenitore per ciascuna pagina del modulo:

    1. Aggiungi un <container> come elemento figlio di <form> elemento.

    2. Per definire un’etichetta e un’immagine per l’icona, utilizza l’ label e img attributi.

      <form entitySchema="xtk:form" name="Service provider" namespace="nms" type="iconbox" xtkschema="xtk:form">
          <container img="xtk:properties.png" label="General">
              <input xpath="@label"/>
              <input xpath="@name"/>
              […]
          </container>
          <container img="nms:msgfolder.png" label="Details">
              <input xpath="@address"/>
              […]
          </container>
          <container img="nms:supplier.png" label="Services">
              […]
          </container>
      </form>
      

    In alternativa, rimuovere la type="frame" attributo dell’esistente <container> elementi.

Creazione di un modulo per appunti

Utilizza la notebook tipo di modulo per visualizzare le schede nella parte superiore del modulo, che consentono agli utenti di passare a pagine diverse.

Per modificare il tipo di modulo esistente in notebook, segui questi passaggi:

  1. Modificare la type dell'attributo <form> elemento a notebook:

    <form […] type="notebook">
    
  2. Aggiungere un contenitore per ciascuna pagina del modulo:

    1. Aggiungi un <container> come elemento figlio di <form> elemento.
    2. Per definire l’etichetta e l’immagine dell’icona, utilizza la label e img attributi.
      <form entitySchema="xtk:form" name="Service provider" namespace="nms" type="notebook" xtkschema="xtk:form">
          <container label="General">
              <input xpath="@label"/>
              <input xpath="@name"/>
              […]
          </container>
          <container label="Details">
              <input xpath="@address"/>
              […]
          </container>
          <container label="Services">
              […]
          </container>
      </form>
    

    In alternativa, rimuovere la type="frame" attributo dell’esistente <container> elementi.

Nidificare moduli

È possibile nidificare i moduli all’interno di altri moduli. Ad esempio, è possibile nidificare i moduli per appunti all’interno dei moduli di iconbox.

Il livello di nidificazione controlla la navigazione. Gli utenti possono eseguire il drill-down ai sottomoduli.

Per nidificare un modulo all’interno di un altro modulo, inserire una <container> e imposta type al tipo di modulo. Per il modulo di livello superiore, è possibile impostare il tipo di modulo in un contenitore esterno o nella <form> elemento.

Esempio

Questo esempio mostra un modulo complesso:

  • Il modulo di livello superiore è un modulo casella di inbox. Questo modulo comprende due contenitori etichettati Generale e Dettagli.

    Di conseguenza, il modulo esterno mostra il Generale e Dettagli pagine al livello superiore. Per accedere a queste pagine, gli utenti possono fare clic sulle icone nella parte sinistra del modulo.

  • Il sottomodulo è un modulo per appunti nidificato all'interno del Generale contenitore. Il sottomodulo comprende due contenitori etichettati Nome e Contatto.

<form _cs="Profile (nms)" entitySchema="xtk:form" img="xtk:form.png" label="Profile" name="profile" namespace="nms" xtkschema="xtk:form">
  <container type="iconbox">
    <container img="ncm:general.png" label="General">
      <container type="notebook">
        <container label="Name">
          <input xpath="@firstName"/>
          <input xpath="@lastName"/>
        </container>
        <container label="Contact">
          <input xpath="@email"/>
        </container>
      </container>
    </container>
    <container img="ncm:detail.png" label="Details">
      <input xpath="@birthDate"/>
    </container>
  </container>
</form>

Di conseguenza, il Generale nella pagina del modulo esterno viene visualizzata la Nome e Contatto schede.

Per nidificare un modulo all’interno di un altro modulo, inserire una <container> e imposta type al tipo di modulo. Per il modulo di livello superiore, è possibile impostare il tipo di modulo in un contenitore esterno o nella <form> elemento.

Esempio

Questo esempio mostra un modulo complesso:

  • Il modulo di livello superiore è un modulo casella di inbox. Questo modulo comprende due contenitori etichettati Generale e Dettagli.

    Di conseguenza, il modulo esterno mostra il Generale e Dettagli pagine al livello superiore. Per accedere a queste pagine, gli utenti possono fare clic sulle icone nella parte sinistra del modulo.

  • Il sottomodulo è un modulo per appunti nidificato all'interno del Generale contenitore. Il sottomodulo comprende due contenitori etichettati Nome e Contatto.

<form _cs="Profile (nms)" entitySchema="xtk:form" img="xtk:form.png" label="Profile" name="profile" namespace="nms" xtkschema="xtk:form">
  <container type="iconbox">
    <container img="ncm:general.png" label="General">
      <container type="notebook">
        <container label="Name">
          <input xpath="@firstName"/>
          <input xpath="@lastName"/>
        </container>
        <container label="Contact">
          <input xpath="@email"/>
        </container>
      </container>
    </container>
    <container img="ncm:detail.png" label="Details">
      <input xpath="@birthDate"/>
    </container>
  </container>
</form>

Di conseguenza, il Generale nella pagina del modulo esterno viene visualizzata la Nome e Contatto schede.

Modificare un modulo di input di fabbrica

Per modificare un modulo di fabbrica, attenersi alla seguente procedura:

  1. Modificare il modulo di input di fabbrica:

    1. Dal menu , scegli Administration > Configuration > Input forms.
    2. Selezionare un modulo di input e modificarlo.

    È possibile estendere gli schemi di dati di fabbrica, ma non i moduli di input di fabbrica. È consigliabile modificare direttamente i moduli di input di fabbrica senza ricrearli. Durante gli aggiornamenti del software, le modifiche nei moduli di input di fabbrica vengono unite con gli aggiornamenti. Se l'unione automatica non riesce, è possibile risolvere i conflitti. Leggi tutto.

    Ad esempio, se si estende uno schema di fabbrica con un campo aggiuntivo, è possibile aggiungere questo campo al modulo di fabbrica correlato.

Convalida dei moduli

Nei moduli è possibile includere controlli di convalida.

Consentire l’accesso in sola lettura ai campi

Per concedere l’accesso in sola lettura a un campo, utilizza il readOnly="true" attributo. Ad esempio, potrebbe essere utile mostrare la chiave primaria di un record, ma con accesso in sola lettura. Leggi tutto.

In questo esempio, la chiave primaria (iRecipientId) del nms:recipient lo schema viene visualizzato in accesso in sola lettura:

<value xpath="@iRecipientId" readOnly="true"/>

Controlla campi obbligatori

Puoi controllare le informazioni obbligatorie:

  • Utilizza la required="true" attributo per i campi obbligatori.
  • Utilizza la <leave> per controllare questi campi e visualizzare messaggi di errore.

In questo esempio, l’indirizzo e-mail è obbligatorio e viene visualizzato un messaggio di errore se l’utente non ha fornito queste informazioni:

<input xpath="@email" required="true"/>
<leave>
  <check expr="@email!=''">
    <error>The email address is required.</error>
  </check>
</leave>

Ulteriori informazioni campi espressione e contesto del modulo.

Convalida valori

È possibile utilizzare chiamate SOAP JavaScript per convalidare i dati del modulo dalla console. Utilizzare queste chiamate per una convalida complessa, ad esempio, per verificare un valore rispetto a un elenco di valori autorizzati. Leggi tutto.

  1. Crea una funzione di convalida in un file JS.

    Esempio:

    function nms_recipient_checkValue(value)
    {
      logInfo("checking value " + value)
      if (…)
      {
        logError("Value " + value + " is not valid")
      }
      return 1
    }
    

    In questo esempio, la funzione viene denominata checkValue. Questa funzione viene utilizzata per controllare il recipient tipo di dati nms spazio dei nomi. Il valore da controllare viene registrato. Se il valore non è valido, viene registrato un messaggio di errore. Se il valore è valido, viene restituito il valore 1.

    È possibile utilizzare il valore restituito per modificare il modulo.

  2. Nel modulo, aggiungi la <soapCall> dell'elemento <leave> elemento.

    In questo esempio, viene utilizzata una chiamata SOAP per convalidare la @valueToCheck stringa:

    <form name="recipient" (…)>
    (…)
      <leave>
        <soapCall name="checkValue" service="nms:recipient">
          <param exprIn="@valueToCheck" type="string"/>
        </soapCall>
      </leave>
    </form>
    

    In questo esempio, la checkValue e nms:recipient sono utilizzati:

    • Il servizio è il namespace e il tipo di dati.
    • Il metodo è il nome della funzione. Il nome distingue tra maiuscole e minuscole.

    La chiamata viene eseguita in modo sincrono.

    Vengono visualizzate tutte le eccezioni. Se utilizzi <leave> gli utenti non possono salvare il modulo finché non vengono convalidate le informazioni immesse.

Questo esempio mostra come effettuare chiamate di servizio dall’interno dei moduli:

<enter>
  <soapCall name="client" service="c4:ybClient">
    <param exprIn="@id" type="string"/>
    <param type="boolean" xpathOut="/tmp/@count"/>
  </soapCall>
</enter>

In questo esempio, l’input è un ID, che è una chiave primaria. Quando gli utenti compilano il modulo per questo ID, viene effettuata una chiamata SOAP con questo ID come parametro di input. L’output è booleano scritto in questo campo: /tmp/@count. È possibile utilizzare questo valore booleano all’interno del modulo. Ulteriori informazioni contesto del modulo.

In questa pagina