Impostazione di un flusso di lavoro di importazione ricorrente

L’utilizzo di un modello di flusso di lavoro è una best practice per importare regolarmente file con la stessa struttura.

Questo esempio mostra come impostare un flusso di lavoro che può essere riutilizzato per importare profili provenienti da un sistema di gestione delle relazioni con i clienti nel database Adobe Campaign. Per ulteriori informazioni su tutte le impostazioni possibili per ogni attività, consulta questo sezione.

  1. Crea un nuovo modello di flusso di lavoro da Resources > Templates > Workflow templates.

  2. Aggiungi le seguenti attività:

    • Data loading (file): Definisci la struttura prevista del file contenente i dati da importare.
    • Enrichment: Riconciliare i dati importati con i dati del database.
    • Split: Crea filtri per elaborare i record in modo diverso a seconda che possano essere riconciliati o meno.
    • Deduplication: Deduplica i dati dal file in arrivo prima di inserirli nel database.
    • Update data: Aggiorna il database con i profili importati.

  3. Configura le Data Loading (file) attività:

    • Definisci la struttura prevista caricando un file di esempio. Il file di esempio deve contenere solo poche righe ma tutte le colonne necessarie per l’importazione. Controlla e modifica il formato del file per assicurarti che il tipo di ogni colonna sia impostato correttamente: testo, data, numero intero, ecc. Ad esempio:

      lastname;firstname;birthdate;email;crmID
      Smith;Hayden;23/05/1989;hayden.smith@mailtest.com;123456
      
    • In Name of the file to load sezione , seleziona Upload a file from the local machine e lasciare il campo vuoto. Ogni volta che viene creato un nuovo flusso di lavoro da questo modello, puoi specificare qui il file desiderato, purché corrisponda alla struttura definita.

      Puoi utilizzare una qualsiasi delle opzioni ma devi modificare di conseguenza il modello. Ad esempio, se selezioni Specified in the transition, puoi aggiungere una File Transfer prima di recuperare il file da importare da un server FTP/SFTP. Con la connessione S3 o SFTP, puoi anche importare i dati dei segmenti in Adobe Campaign con Adobe Real-time Customer Data Platform. Per ulteriori informazioni, consulta questo documentazione.

  4. Configura le Enrichment attività. Lo scopo di questa attività in questo contesto è quello di identificare i dati in arrivo.

    • In Enrichment scheda , seleziona Add data e definisci un collegamento tra i dati importati e la dimensione di targeting dei destinatari. In questo esempio, la ID CRM il campo personalizzato viene utilizzato per creare la condizione di unione. Utilizzare il campo o la combinazione di campi necessari, purché sia possibile identificare record univoci.
    • In Reconciliation , lascia Identify the document from the working data deselezionata.

  5. Configura le Split attività per recuperare i destinatari riconciliati in una transizione e i destinatari che non potevano essere riconciliati ma che disponevano di dati sufficienti in una seconda transizione.

    La transizione con i destinatari riconciliati può quindi essere utilizzata per aggiornare il database. La transizione con destinatari sconosciuti può quindi essere utilizzata per creare nuove voci dei destinatari nel database se nel file è disponibile un set minimo di informazioni.

    I destinatari che non possono essere riconciliati e che non dispongono di abbastanza dati vengono selezionati in una transizione in uscita di complemento e possono essere esportati in un file separato o semplicemente ignorati.

    • In General scheda dell’attività, seleziona Use the additional data only come impostazione di filtro e assicurati che il Targeting dimension è automaticamente impostato su Enrichment.

      Controlla la Generate complement per poter vedere se non è possibile inserire alcun record nel database. Se necessario, puoi quindi applicare un ulteriore trattamento ai dati complementari: esportazione di file, aggiornamento di elenchi, ecc.

    • Nel primo sottoinsieme del Subsets aggiungi una condizione di filtro nel gruppo in entrata per selezionare solo i record per i quali la chiave primaria del destinatario non è uguale a 0. In questo modo, i dati del file riconciliati con i destinatari del database vengono selezionati in quel sottoinsieme.

    • Aggiungi un secondo sottoinsieme che seleziona record non riconciliati con dati sufficienti per essere inseriti nel database. Ad esempio: indirizzo e-mail, nome e cognome.

      I sottoinsiemi vengono elaborati nell’ordine di creazione, il che significa che quando questo secondo sottoinsieme viene elaborato, tutti i record già esistenti nel database vengono già selezionati nel primo sottoinsieme.

    • Tutti i record non selezionati nei primi due sottoinsiemi sono selezionati nella Complement.

  6. Configura le Update data attività situata dopo la prima transizione in uscita del Split attività configurata in precedenza.

    • Seleziona Update come Operation type poiché la transizione in entrata contiene solo i destinatari già presenti nel database.

    • In Record identification sezione , seleziona Using reconciliation keys e definire una chiave tra la dimensione di targeting e il collegamento creato nella Enrichment. In questo esempio, la ID CRM viene utilizzato il campo personalizzato .

    • In Fields to update , indica i campi della dimensione destinatari da aggiornare con il valore della colonna corrispondente dal file . Se i nomi delle colonne del file sono identici o quasi identici ai nomi dei campi della dimensione destinatari, è possibile utilizzare il pulsante bacchetta magica per associare automaticamente i diversi campi.

  7. Configura le Deduplication attività situata dopo la transizione contenente destinatari non riconciliati:

    • Seleziona Edit configuration e imposta la dimensione di targeting sullo schema temporaneo generato dalla Enrichment attività del flusso di lavoro.

    • In questo esempio, il campo e-mail viene utilizzato per trovare profili univoci. Puoi utilizzare qualsiasi campo di cui sei sicuro che sia compilato e parte di una combinazione unica.

    • In Deduplication method schermata, seleziona Advanced parameters e controlla Disable automatic filtering of 0 ID records per assicurarti che i record con una chiave primaria uguale a 0 (che devono essere tutti i record di questa transizione) non siano esclusi.

  8. Configura le Update data attività situata dopo Deduplication attività configurata in precedenza.

    • Seleziona Insert come Operation type poiché la transizione in entrata contiene solo i destinatari non presenti nel database.

    • In Record identification sezione , seleziona Directly using the targeting dimension e scegli la Recipients dimensione.

    • In Fields to update , indica i campi della dimensione destinatari da aggiornare con il valore della colonna corrispondente dal file . Se i nomi delle colonne del file sono identici o quasi identici ai nomi dei campi della dimensione destinatari, è possibile utilizzare il pulsante bacchetta magica per associare automaticamente i diversi campi.

  9. Dopo la terza transizione della Split aggiungi un Data extraction (file) attività e File transfer se desideri tenere traccia dei dati non inseriti nel database. Configura queste attività per esportare la colonna necessaria e per trasferire il file su un server FTP o SFTP in cui puoi recuperarlo.

  10. Aggiungi un End e salva il modello di flusso di lavoro .

Ora è possibile utilizzare il modello ed è disponibile per ogni nuovo flusso di lavoro. È sufficiente quindi specificare il file contenente i dati da importare nel Data loading (file) attività.

In questa pagina