Caricamento dati (file)

Utilizzo

L’attività Data loading (File) ti consente di accedere direttamente a un’origine di dati esterni e di utilizzarla in Adobe Campaign. In effetti, tutti i dati necessari per le operazioni di targeting non si trovano sempre nel database Adobe Campaign: può essere reso disponibile in file esterni.

Il file da caricare può essere specificato dalla transizione o calcolato durante l’esecuzione di questa attività. Ad esempio, può essere l’elenco dei 10 prodotti preferiti di un cliente i cui acquisti vengono gestiti in un database esterno.

La sezione superiore della finestra di configurazione per questa attività ti consente di definire il formato di file. A questo scopo, utilizza un file di esempio con lo stesso formato di quello da importare. Questo file può essere archiviato localmente o sul server.

ATTENZIONE

Sono supportati solo i file con struttura "flat" (ad esempio CSV, TXT, ecc.). Si sconsiglia di utilizzare il formato XML.

È possibile definire un processo preliminare da eseguire durante l’importazione dei file, ad esempio per non decomprimere il file sul server (e quindi risparmiare spazio per il file decompresso) ma per includere la decompressione nell’elaborazione dei file. Seleziona l’opzione Pre-process the file e scegli una delle 3 opzioni seguenti: None, Decompression (zcat) o Decrypt (gpg).

Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione: Estrarre o decrittografare un file prima di elaborare.

Definizione del formato del file

Quando carichi un file, il formato della colonna viene rilevato automaticamente con i parametri predefiniti per ciascun tipo di dati. È possibile modificare questi parametri predefiniti al fine di specificare i processi specifici da applicare ai dati, in particolare in caso di errore o di valore vuoto.

A questo scopo, seleziona Click here to change the file format… nella finestra principale dell'attività Data loading (file). Viene quindi aperta la finestra di dettaglio del formato.

È quindi possibile modificare la formattazione generale del file e la formattazione di ogni colonna.

La formattazione generale dei file ti consente di definire il modo in cui verranno riconosciute le colonne (codifica file, separatori utilizzati, ecc.).

La formattazione della colonna ti consente di definire il valore di elaborazione di ciascuna colonna:

  • Ignore column: non elabora questa colonna durante il caricamento dei dati.

  • Data type: specifica il tipo di dati previsto per ogni colonna.

  • Allow NULLs: specifica come gestire i valori vuoti.

    • Adobe Campaign default: genera un errore solo per i campi numerici, altrimenti inserisce un valore NULL.
    • Empty value allowed: autorizza valori vuoti. Pertanto, viene inserito il valore NULL.
    • Always populated: se un valore è vuoto, genera un errore.
  • Length: specifica il numero massimo di caratteri per il tipo di dati ​stringa.

  • Format: definisce il formato di ora e data.

  • Data transformation: definisce se è necessario applicare un processo relativo alle maiuscole/minuscole dei caratteri su una stringa.

    • None: la stringa importata non viene modificata.
    • First letter in upper case: la prima lettera di ciascuna parola della stringa inizia con una maiuscola.
    • Upper case: tutti i caratteri nella stringa sono in maiuscolo.
    • Lower case: tutti i caratteri nella stringa sono in minuscolo.
  • White space management: specifica se alcuni spazi devono essere ignorati in una stringa. Il valore Ignore spaces consente di ignorare solo gli spazi all'inizio e alla fine di una stringa.

  • Error processings: definisce il comportamento in caso di errore.

    • Ignore the value: il valore viene ignorato. Nel registro di esecuzione del flusso di lavoro viene generato un avviso.
    • Reject line: l’intera linea non viene elaborata.
    • Use a default value in case of error: sostituisce il valore che causava l’errore con uno predefinito, definito nel campo Default value.
    • Reject the line when there is no remapping value: l’intera linea viene elaborata solo se è stata definita una mappatura per il valore errato (vedi l’ Mapping opzione seguente).
    • Use a default value in case the value is not remapped: sostituisce il valore che causava l’errore con un valore predefinito, definito nel Default value campo , a meno che non sia stata definita una mappatura per il valore errato (vedi l’ Mapping opzione seguente).
  • Default value: specifica il valore predefinito in base all’elaborazione dell’errore selezionata.

  • Mapping: questo campo è disponibile solo nella configurazione dei dettagli delle colonne (accessibile tramite doppio clic o tramite le opzioni a destra dell’elenco delle colonne). In questo modo alcuni valori vengono trasformati al momento dell’importazione. Ad esempio, puoi trasformare "tre" in "3".

Esempio: Raccolta e caricamento dei dati nel database

L’esempio seguente consente di raccogliere un file sul server ogni giorno, caricarne il contenuto e aggiornare i dati nel database in base alle informazioni in esso contenute. Il file da raccogliere contiene informazioni sui clienti che possono aver effettuato acquisti (per più o meno di 3.000 Euro), chiesto un rimborso su un acquisto o visitato il negozio senza acquistare nulla. A seconda di queste informazioni, diversi processi verranno applicati al profilo nel database.

  1. Il raccoglitore di file consente di recuperare i file memorizzati in una directory, a seconda della frequenza specificata.

    La scheda Directory contiene informazioni sui file da recuperare. Nel nostro esempio, tutti i file in formato testo i cui nomi contengono la parola 'clienti' e che sono memorizzati nella directory tmp/Adobe/Data/files del server verranno recuperati.

    L'utilizzo di File collector è descritto nella sezione Raccolta file .

    La scheda Schedule ti consente di pianificare l’esecuzione del raccoglitore, ad esempio per specificare la frequenza con cui verrà controllata la presenza di questi file.

    Qui vogliamo attivare il collettore ogni giorno alle 9 di sera.

    A questo scopo, fai clic sul pulsante Change… situato nella sezione in basso a destra dello strumento di modifica e configura la pianificazione.

    Per ulteriori informazioni, consulta Scheduler.

  2. Quindi configura l’attività di caricamento dei dati (file) per indicare la modalità di lettura dei file raccolti. A questo scopo, selezionare un file di esempio con la stessa struttura dei file da caricare.

    In questo caso, il file contiene cinque colonne:

    • la prima colonna contiene un codice che coincide con l’evento : acquisto (più o meno di 3.000 euro), nessun acquisto o rimborso su uno o più acquisti.
    • le quattro colonne seguenti contengono il nome, il cognome, l’indirizzo e-mail e il numero di account del cliente.

    La configurazione del formato del file da caricare coincide con quella definita durante un’importazione di dati in Adobe Campaign. Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

  3. Nell’attività divisa, specifica i sottoinsiemi da creare, in base al valore della colonna Evento .

    L’attività Split è descritta nella sezione .

    Per ogni sottoinsieme, specifica uno dei valori nella colonna Evento .

    L’attività Split conterrà pertanto le seguenti informazioni:

  4. Quindi specificare i processi da eseguire per ogni tipo di popolazione. Nel nostro esempio, andremo a Update the data nel database. A questo scopo, inserisci un’attività Update data alla fine di ogni transizione in uscita dall’attività di suddivisione.

    L'attività Update data è descritta nella sezione Aggiorna dati .

In questa pagina