Blueprint per hub delle attività dei clienti

Il blueprint per hub delle attività dei clienti mostra come le applicazioni esterne possono accedere a Real-time Customer Profile di Adobe Experience Platform.

Le applicazioni esterne possono accedere ai profili mediante una richiesta GET tramite API. Gli attributi, gli eventi, le appartenenze ai segmenti e le funzioni basate sul modello memorizzati nel profilo possono quindi essere utilizzati anche in tali applicazioni esterne non Adobe.

Grazie a questa funzionalità, quando un cliente chiama il call center è possibile far emergere un contesto articolato. Gli operatori del supporto potrebbero, ad esempio, avere visibilità sul valore del ciclo di vita del cliente, sulla sua propensione all’abbandono o sulle campagne di marketing a cui è stato esposto. Gli agenti di vendita possono inoltre trarre vantaggio da un maggior contesto o da una migliore comprensione del cliente.

NOTA

La latenza corrente supportata dall’API di ricerca profilo è di circa 500 millisecondi, che rende questo approccio inadatto per l’integrazione del profilo con motori di decisione in tempo reale, ad esempio per la personalizzazione web o mobile della pagina corrente.

Casi di utilizzo

  • Contesto del consumatore più approfondito, per le interazioni tramite operatore, come le esperienze di assistenza tecnica o commerciale. Utilizzando la ricerca del profilo in Experience Platform, gli agenti possono ricevere maggiori informazioni di contesto sul cliente, come acquisti recenti, interazioni con le campagne, tendenze, pubblico di appartenenza e altri attributi e informazioni che vengono memorizzati nel profilo del cliente in tempo reale.

Architettura

Architettura di riferimento per il blueprint per hub delle attività dei clienti

Guardrail

Fasi di implementazione

  1. Creare schemi per i dati da acquisire.
  2. Creare set di dati per i dati da acquisire.
  3. Configurare correttamente le identità e i relativi namespace nello schema, affinché i dati acquisiti possano essere uniti in un profilo unificato.
  4. Attivare lo schema e i set di dati per il profilo.
  5. Inserire i dati in Experience Platform.
  6. Impostare le regole di unione
  7. Utilizzare l’API delle entità per cercare un attributo di profilo dall’entità record o dall’entità dell’evento dell’esperienza

Documentazione correlata

In questa pagina