Importa file di dati Google Ad Manager (già DFP) in Audience Manager

Prima che Audience Manager possa abilitare l’ottimizzazione del pubblico per gli editori, assicurati che siano soddisfatti tutti i prerequisiti definiti in questo articolo. Dopo aver verificato i prerequisiti, contatta l’Assistenza clienti.

Prerequisiti per l'inserimento del registro di Google Ad Manager

Tenere presente che il processo descritto in questa sezione deve essere completato prima di è necessario passare ai prerequisiti per l'abilitazione dell'assimilazione del registro.

Per utilizzare i file di registro Google Ad Manager (già Google DFP) in Audience Manager, è necessario impostare il nostro ID utente univoco Audience Manager (UUID) nella chiamata del tag dell'annuncio. A tal fine, il nostro ID è incluso nei Google Ad Manager registri e possiamo far corrispondere gli ID tra Google Ad Manager e Audience Manager. Utilizzare il codice Audience Manager DIL o Audience Management Module per impostare l'UUID Audience Manager in un cookie di prime parti.

Di seguito viene illustrato come impostare l'ID Audience Manager nella chiamata del tag dell'annuncio, come spiegato nella nostra documentazione:

È necessario impostare l'ID Audience Manager autonomamente e può essere utilizzato con la consulenza Audience Manager per verificare se tutto funziona. L'ID Audience Manager è stato impostato correttamente se:

  • 'aamid' è la chiave utilizzata come identificatore.
  • Il valore ID utente è formattato correttamente come UUID Audience Manager, come descritto nel nostro Indice di ID in Audience Manager.
  • L'UUID Audience Manager è stato incluso in un campo definito nei registri Google Ad Manager (ad es. CustomTargeting).

Prerequisiti per l'abilitazione dell'inserimento del registro

Passaggio Dettagli Proprietario

Passaggio 1

Verificare che i passaggi necessari per impostare l'UUID del Audience Manager (come indicato sopra) siano stati completati prima di passare al passaggio 2

Audience ManagerAssistenza clienti o consulenza

Passaggio 2

L'amministratore di Google Ad Manager crea:

  1. Un account di servizio per l'assimilazione di Google Ad Manager accede a Audience Manager.
  2. Nuove credenziali.

    Nota: Questo può richiedere un indirizzo e-mail univoco specifico per questo progetto e verrà utilizzato quando si effettua il provisioning dell'accesso a Google Storage Bucket.

  3. Una chiave privata (credenziale basata su JSON)

Amministratore Google Ad Manager

Passaggio 3

L'amministratore di Google Ad Manager concede l'accesso API all'account del servizio. Questo passaggio consente di accedere ai metadati per delineare le dimensioni (elementi di linea, ordini, creatività).

Nota: Utilizzate l'accesso e-mail all'account del servizio configurato nel passaggio 2 per concedere l'autorizzazione per l'accesso all'API.

Amministratore Google Ad Manager

Passaggio 4

L'amministratore di Google Ad Manager stabilisce l'accesso a Google Storage Bucket. Ricorda:

  • Questo può essere fatto tramite un gruppo Google.
  • Associate l'indirizzo e-mail univoco assegnato all'account del servizio al bucket di archiviazione.

Amministratore Google Ad Manager

Passaggio 5

L'amministratore di Google Ad Manager fornisce l'ID di rete Google Ad Manager. Questo ci consente di trasmettere l'ID di rete quando si effettuano chiamate all'API.

Amministratore Google Ad Manager

Passaggio 6

Compila i prerequisiti in un messaggio e-mail per AAM l'Assistenza clienti (aamsupport@adobe.com) per avviare il processo di caricamento del registro. Bozza il messaggio e-mail utilizzando il modello nella sezione successiva.

L'utente o Audience Manager Consulenza per conto dell'utente

Modello e-mail

Per completare l’abilitazione dell’inserimento del registro, inviateci un messaggio e-mail a aamsupport@adobe.com. Utilizzare il modello di posta elettronica allegato.

In questa pagina