CID sostituisce DPID e DPUUID

Aggiorna il codice per utilizzare d_cid o d_cid_ic invece di d_dpid e d_dpuuid. Le variabili DPID e DPUUID continueranno a funzionare, ma dovresti considerarle obsolete. Ciò include le varianti DPID e DPUUID senza d_ prefix.

DPID e DPUUID: Revisione

Il DPID e il DPUUID sono coppie chiave-valore che contengono un ID provider di dati e un ID utente. Queste coppie chiave-valore collegano gli ID del provider agli ID utente. Inviano dati durante le chiamate evento, per gli eventi di sincronizzazione in entrata e per le chiamate ID. Senza di essi, Audience Manager e altri servizi o funzionalità, non avrebbe un modo per abbinare e sincronizzare gli ID. Queste variabili vengono talvolta espresse con o senza il prefisso d_ come mostrato di seguito. Nota, nel codice, corsivo indica un segnaposto variabile.

Variabile Sintassi

ID provider dati (DPID)

  • d_dpid=data provider ID
  • dpid=data provider ID

ID utente univoco del provider di dati (DPUUID)

  • d_dpuuid=data provider unique user ID
  • dpuuid=data provider unique user ID

Queste coppie chiave-valore funzionano ancora, ma sono obsolete. È necessario aggiornare il codice per utilizzare invece CID o CID_IC.

CID e CID_IC: Informazioni su

Le coppie chiave-valore CID e CID_IC sostituiscono DPID e DPUUID. Forniscono le stesse funzioni di DPID e DPUUID, ma sono più efficienti perché includono l'ID del provider di dati (o codice di integrazione) e l'ID utente in una singola coppia chiave-valore. In ogni coppia chiave-valore:

  • Il simbolo = separa la chiave dai relativi valori correlati.
  • Il carattere ASCII non stampabile %01 separa i valori.

d_cid e d_cid_ic utilizza la sintassi mostrata di seguito. Nota, nel codice, corsivo indica un segnaposto variabile.

Variabile Sintassi

ID cliente (CID)

d_cid=data provider ID%01user ID

Codice di integrazione ID cliente (CID_IC)

d_cid_ic=integration code%01user ID

Un codice di integrazione è un ID alternativo che puoi utilizzare al posto dell'ID sorgente dati, assegnato da Audience Manager. Per configurare un codice di integrazione, consulta Creare un’origine dati .

Vedi anche Variabili URL e sintassi per ID dichiarati.

NOTA

Puoi utilizzare i codici di integrazione per le tue origini dati e per le origini dati condivise globali a cui hai accesso. Ad esempio, puoi utilizzare i codici di integrazione quando lavori con le origini dati degli identificatori mobili. Utilizza i seguenti codici di integrazione, esattamente come specificato di seguito:

  • DSID_20914 per GAID, che rappresenta i dispositivi con sistema operativo Android.
  • DSID_20915 per IDFA, che rappresenta i dispositivi con il sistema operativo iOS.

Esempi

Nella tabella seguente sono riportati esempi per tipo di evento.

Tipo evento Esempio

Evento

  • Nuova API: .../event?d_cid=123%01987...
  • Obsoleto: .../event?d_dpid=123&d_dpuuid=987...

Sincronizzazione in entrata (IBS)

  • Nuova API: .../ibs:d_cid=123%01987...
  • Obsoleto: .../ibs:d_dpid=123&d_dpuuid=987

Genera UUID Audience Manager (ID)

  • Nuova API: .../id?d_cid=123%01987...
  • Obsoleto: .../id?d_dpid=123&d_dpuuid=987

Ciascuna chiamata può anche includere più coppie di valori chiave d_cid e d_cid_ic come segue:

...?d_cid=123%01456&d_cid=123%01789&d_cid_ic=543%01333...

Considerazioni importanti sui team di sviluppo

Elemento

Descrizione

Codifica URL

I team di sviluppo devono applicare la codifica URL alle seguenti variabili nella coppia chiave-valore CID:

  • user ID (dpuuid)
  • integration code

Nota: È necessario codificare l'ID utente e il codice di integrazione prima di concatenandoli in una stringa. Questo perché il carattere ASCII %01 che separa le due variabili non deve essere catturato nella codifica URL.

La codifica URL assicura che gli ID utente e i codici di integrazione che contengono caratteri riservati o non sicuri come, ma non limitati a, + o = siano trasmessi correttamente ai nostri server.

Utilizzare la tabella di codifica ASCII come riferimento.

Utilizzo dei codici di integrazione per le origini dati condivise globali

Puoi utilizzare i codici di integrazione per le tue origini dati e per le origini dati condivise globali a cui hai accesso. Ad esempio, puoi utilizzare i codici di integrazione quando lavori con le origini dati degli identificatori mobili. Utilizza i seguenti codici di integrazione, esattamente come specificato di seguito:

  • DSID_20914 per GAID, che rappresenta i dispositivi con sistema operativo Android.
  • DSID_20915 per IDFA, che rappresenta i dispositivi con il sistema operativo iOS.

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now