Terminazione dell'elaborazione completa delle origini dati

Per diversi anni, Origini dati a elaborazione completa ti ha consentito di inviare dati a livello di hit ad Adobe Analytics. Questi dati sono stati elaborati allo stesso modo dei dati raccolti tramite le nostre librerie JavaScript e l’SDK per app mobili. Nel 2020, Adobe ha rilasciato il API di inserimento dati in blocco, che esegue le stesse funzioni di Origini dati a elaborazione completa, ma con funzioni aggiuntive. Questo argomento fornisce dettagli sulle funzionalità aggiuntive fornite dall’API di inserimento dati in blocco e illustra le differenze nei formati di file.

A partire dal 25 marzo 2021, Adobe ha impedito la creazione di nuove connessioni Origini dati Elaborazione completa . Le connessioni esistenti sono state supportate fino a quando il servizio non è stato completamente dichiarato obsoleto il 31 gennaio 2022. Oltre alla documentazione standard, forniamo una panoramica dettagliata dei passaggi necessari per inviare dati tramite API di inserimento dati in blocco.

Perché abbiamo terminato questa funzione?

L’API di inserimento dati in blocco (BDIA) fornisce funzionalità aggiuntive e copre tutti i casi d’uso supportati dalla funzione Elaborazione completa. È meglio utilizzare l’API di inserimento dati in blocco.

Differenze chiave tra l’elaborazione completa delle origini dati e l’API di inserimento dati in blocco

  • L’inserimento di dati in blocco consente l’invio di più file che possono essere elaborati in parallelo. Puoi utilizzare i gruppi di visitatori per garantire la continuità del visitatore e l’attribuzione eVar.
  • L’inserimento di dati in blocco dispone di funzionalità di convalida dei dati e di gestione degli errori, rimuovendo così parte del lavoro amministrativo di invio dei dati degli hit.
  • L’inserimento dati in blocco supporta diverse opzioni per gli ID visitatore. Puoi inviare sia l’ID di Analytics che l’ID di Marketing Cloud (vedi Servizio identità per saperne di più). Inoltre puoi usare il tuo ID come seed per la generazione di un ECID.
  • L’inserimento di dati in blocco supporta le variabili di dati di elenco e di contesto.
  • L’inserimento dati in blocco non supporta i dati di Activity Map.

Differenze chiave in formato file e contenuto

  • L’inserimento dati in blocco contiene alcuni campi obbligatori aggiuntivi. Consulta la sezione documentazione per i dettagli.
  • Per garantire la continuità e l’attribuzione dei visitatori, l’inserimento di dati in blocco richiede che le righe all’interno dei file siano ordinate in ordine cronologico. Vedi Gruppi di visitatori per informazioni sull’ordinamento dell’attività del visitatore tra file.
  • L’inserimento dati in blocco richiede che i file siano compressi in formato .csv in formato .gzip.
  • BDIA utilizza "timestamp" invece di "date".

Per ulteriori dettagli, vedere il seguente confronto dei valori dei campi disponibili in BDIA (Bulk Data Insertion) e FPDS (Full Processing Data Sources).

Confronto dei valori dei campi disponibili in BDIA e FPDS

Variabile BDIA Variabile colonna Elaborazione completa Descrizione
aamlh Non supportati Suggerimento sulla posizione di Adobe Audience Manager.
browserHeight browserHeight Altezza browser in pixel (ad esempio, 768)
browserWidth browserWidth Larghezza browser in pixel (ad esempio, 1024)
campaign campagna Codice di tracciamento campagna di conversione
channel canale Stringa canale (ad esempio, sezione Sport)
colorDepth colorDepth Profondità colore monitor in bit (ad esempio, 24)
connectionType connectionType Tipo di connessione del visitatore (LAN o modem)
contextData.key Non supportati Le coppie chiave-valori sono specificate in denominando l’intestazione "contextData.product" o "contextData.color"
cookiesEnabled cookiesEnabled Y o N per se il visitatore supporta i cookie di sessione di prima parte
currencyCode currencyCode Codice valuta ricavi (ad esempio, USD)
customerID.[customerIDType].authState Non supportati Lo stato autenticato del visitatore. I valori supportati sono: 0, 1, 2, SCONOSCIUTO, AUTENTICATO, LOGGED_OUT o '' (senza distinzione tra maiuscole e minuscole). Due virgolette singole consecutive ('') fanno sì che il valore venga omesso dalla stringa di query, che si traduce in 0 quando viene effettuato l'hit. I valori numerici authState supportati indicano quanto segue: 0 = SCONOSCIUTO, 1 = AUTENTICATO, 2 = LOGGED_OUT. Il customerIDType può essere una qualsiasi stringa alfanumerica, ma deve essere considerato sensibile a maiuscole e minuscole.
customerID.[customerIDType].id Non supportati ID cliente da utilizzare. Il customerIDType può essere una qualsiasi stringa alfanumerica, ma deve essere considerato sensibile a maiuscole e minuscole.
customerID.[customerIDType].isMCSeed Non supportati Indica se si tratta o meno del valore di seed per l’ID visitatore Marketing Cloud. I valori supportati sono: 0, 1, TRUE, FALSE, '' (senza distinzione tra maiuscole e minuscole). Se si utilizzano 0, FALSE o due virgolette singole consecutive ('), il valore viene omesso dalla stringa di query. Il customerIDType può essere una qualsiasi stringa alfanumerica, ma deve essere considerato sensibile a maiuscole e minuscole.
eVarN eVarN, cioè <eVar2><eVar> Nome eVar conversione. Puoi avere fino a 75 eVar ( eVar1 - eVar75 ) Puoi specificare il nome dell’eVar (eVar12) o un nome descrittivo (Ad Campaign 3).
events events Stringa eventi, formattato utilizzando la stessa sintassi della variabile s.events . Ad esempio: scAdd,event1,event7
hierN hierN, cioè <hier2></hier2> Nome gerarchia. Puoi avere fino a 5 gerarchie ( hier1 - hier5 ). È possibile specificare il nome della gerarchia predefinita hier2 o un nome descrittivo (Yankees).
homePage homePage S o N se la pagina corrente è la pagina iniziale del visitatore.
indirizzo IP Non supportati L’indirizzo IP del visitatore.
javaEnabled javaEnabled S o N se il visitatore ha abilitato Java.
javaScriptVersion javaScriptVersion Versione JavaScript (ad esempio, 1.3).
lingua Non supportati Lingua supportata dal browser. Esempio: en-us.
linkName linkName Nome del collegamento.
linkType linkType Tipo di collegamento. I valori supportati includono: d: Download link, e: Exit link, o: Custom link.
linkURL linkURL HREF del collegamento.
Ad esempio, list2. Non supportati Un elenco delimitato di valori che vengono passati in una variabile e quindi segnalati come voci di riga individuali per la generazione di rapporti
marketingCloudVisitorID Non supportati Marketing Cloud ID. Vedi Identificazione visitatore e il servizio ID visitatori del Marketing Cloud
Non supportati charSet Il set di caratteri supportato per il sito Web. Ad esempio, UTF-8, ISO-8859-1 e così via.
Non supportati clickAction Identificatore oggetto per mappa clic visitatore (oid).
Non supportati clickActionType Identificatore oggetto per mappa clic visitatore (oidt).
Non supportati clickContext Identificatore pagina per mappa clic visitatore (pid).
Non supportati clickContextType Identificatore pagina per mappa clic visitatore (pidt).
Non supportati clickSourceID Indice origine per mappa clic visitatore (oi).
Non supportati clickTag Nome tag oggetto per mappa clic visitatore (ot).
Non supportati scXmlVer Numero versione richiesta XML rapporti di marketing (ad esempio 1.0).
Non supportati timezone Offset fuso orario del visitatore da GMT in ore (ad esempio, -8).
pageName pageName Nome della pagina
pageType pageType Tipo di pagina (ad esempio, "Pagina di errore").
pageURL pageURL URL della pagina (ad esempio, https://www.example.com/index.html).
plugins plugins Elenco separato da punto e virgola dei nomi dei plug-in del browser.
products products Elenco di tutti i prodotti nella pagina. Separa i prodotti con una virgola. Ad esempio: Sport;Palla;1;5.95,Giocattoli; Top;1:1.99.
prop1 - prop75 propN, cioè <prop2></prop2> Stringa Property# (ad esempio, sezione Sport).
propN propN Valori proprietà per le proprietà.
purchaseID purchaseID Numero ID acquisto.
referrer referrer URL per referente pagina.
reportSuiteID s_account Specifica le suite di rapporti in cui si desidera inviare i dati. Separa più ID suite di rapporti con una virgola.
resolution resolution Risoluzione del monitor (ad esempio, 1024x768).
server server Stringa Server.
state stato Stringa Stato di conversione.
timestamp data Utilizzare il formato data ISO 8601 di AAAA-MM-DDThh:mm:ss±UTC_offset (ad esempio, 2021-09-01T12):00:00-07:00 ) o Unix Time Format (il numero di secondi trascorsi dal 1° gennaio 1970).
trackingServer Non supportati Può essere fornito solo tramite intestazione di colonna.
transactionID Non supportati Valore comune utilizzato per collegare le attività utente multicanale insieme a scopo di reporting. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Guida utente di Origini dati.
userAgent Non supportati Stringa agente utente
visitorID visitorID ID Analytics del visitatore. Vedi Identificazione visitatore.
zip zip Codice zip di conversione.

In questa pagina