purchaseID

La purchaseID aiuta a evitare che i rapporti gonfiino gli hit contenenti lo stesso acquisto. Ad esempio, se un visitatore raggiunge la pagina di conferma dell’acquisto, in genere invii ad Adobe i dati relativi ai ricavi generati dalla transazione. Se l’utente aggiorna la pagina più volte o annota la pagina da visitare in un secondo momento, questi hit possono gonfiare i rapporti. La purchaseID La variabile deduplica le metriche quando più di un hit ha lo stesso ID acquisto.

Quando Adobe riconosce un hit come acquisto duplicato, tutti i dati di conversione (come eVar ed eventi) non vengono visualizzati nei rapporti. Nei feed di dati, la duplicate_purchase è impostato su 1.

L’ID acquisto è valido per tutti i visitatori e non scade. Se un visitatore imposta un determinato ID acquisto, un visitatore diverso lo imposta un anno dopo, il secondo acquisto viene deduplicato.

ID acquisto tramite SDK per web

ID acquisto: mappato per Adobe Analytics nel campo XDM commerce.order.purchaseID.

ID acquisto tramite l’estensione Adobe Analytics

Nell’estensione Adobe Analytics non è presente un campo dedicato per utilizzare questa variabile. Utilizza l'editor di codice personalizzato seguendo la sintassi AppMeasurement.

s.purchaseID in AppMeasurement e nell'editor di codice personalizzato dell'estensione Analytics

La s.purchaseID è una stringa che contiene un identificatore univoco di un acquisto. È impostato sullo stesso hit di un evento di acquisto. Utilizza solo caratteri alfanumerici per compilare la variabile.

Questa variabile può memorizzare un massimo di 20 byte; vengono troncati i valori superiori a 20 byte. Se questo valore troncato corrisponde ai valori troncati successivi, gli hit successivi vengono deduplicati.

s.purchaseID = "ABC123";

Se utilizzi digitalData livello dati:

s.purchaseID = digitalData.transaction.transactionID;
ATTENZIONE

Non utilizzare una funzione di randomizzazione per generare un ID acquisto.

In questa pagina