Domande frequenti sull’identificazione dei visitatori cross-device

Ultimo aggiornamento: 2024-01-26
  • Creato per:
  • Developer

Domande frequenti sull’identificazione dei visitatori cross-device.

 Qual è la differenza tra l’identificazione dei visitatori cross-device e Cross-Device Analytics?

L’identificazione dei visitatori cross-device utilizza la variabile visitorID per collegare diversi dispositivi, con alcune limitazioni importanti. Una delle maggiori limitazioni di questo metodo di identificazione è che gli hit non autenticati vengono isolati a meno che il dispositivo non sia già stato riconosciuto. Tali hit non autenticati possono portare a un conteggio in eccesso dei visitatori univoci.

Cross-Device Analytics è il più recente metodo Adobe per l’identificazione dei visitatori cross-device. Utilizza il servizio Experience Cloud ID e il grafo di dispositivi per unire retroattivamente le visite da diversi dispositivi. CDA richiede l’utilizzo di setCustomerIDs per determinare quali dispositivi vengono utilizzati dallo stesso visitatore.

 In che modo l’identificazione dei visitatori cross-device gestisce i segmenti?

L’identificazione dei visitatori cross-device tratta i segmenti in modo simile ad altre funzionalità. Esamina ogni singolo hit per vedere se corrisponde ai criteri del segmento e, in caso di corrispondenza, li include nei dati. I segmenti che utilizzano contenitori basati su visite e visitatori continuano a esaminare l’ID visitatore. Assicurati che la tua implementazione utilizzi la variabile visitorID per identificare in modo coerente i visitatori univoci per la segmentazione, ovunque possibile.

In questa pagina