Funnel di conversione

I rapporti di conversione in genere misurano la conversione tra gli eventi o i punti di un processo di conversione di inizio, fine e cardine. Dopo aver codificato gli eventi di successo sul sito, il rapporto crea i rapporti tra questi diversi eventi di successo e li mostra in un rapporto Funnel di conversione.

Sono disponibili i seguenti rapporti funnel:

  • Purchase Conversion Funnel: Mostra visite (specifiche per i rapporti), carrelli, ordini, unità e ricavi.
  • Cart Conversion Funnel: Visualizza visite (specifiche per i rapporti), carrelli, checkout, ordini e ricavi.
  • Custom Event Funnel: Visualizza eventi personalizzati sul sito. Mostra gli eventi personalizzati da 1 a 5 per impostazione predefinita.
  • Campaign Conversion Funnel: Mostra Click-through, Pagamenti, Ordini e Entrate.

Questo rapporto è anche personalizzabile in modo da poter aggiungere eventi di conversione personalizzati al funnel di conversione per vedere se i visitatori del sito lo visitano da un passaggio all’altro. Gli eventi di successo sono candidati ideali per questo tipo di analisi se si verificano quasi sempre in un ordine specifico. Ad esempio, su un sito di vendita al dettaglio, gli eventi di successo si verificano in genere in questo ordine:

  1. Visualizzazioni prodotto
  2. Aggiunte carrello
  3. Pagamenti
  4. Acquisti

La tabella dei rapporti mostra le statistiche relative alle vendite medie per click-through e alle unità medie vendute per click-through. A questi rapporti puoi aggiungere metriche ed eventi personalizzati da altri gruppi di reporting. Questi funnel hanno molte somiglianze ma si basano su variabili ed eventi diversi. Puoi utilizzare questi rapporti per vedere quali percentuali e tendenze generali attivano eventi specifici specificati dall’utente. Puoi vedere dove gli utenti non seguono gli eventi, il che fornisce indicazioni su quel punto specifico del processo di conversione.

NOTA

Le istanze nel contesto di questi rapporti equivalgono al numero totale di visite in cui è stato definito un eVar o un evento.

In questa pagina