Dimensioni disponibili per le regole di elaborazione

Le dimensioni che è possibile leggere e scrivere (se non diversamente specificato) utilizzando le regole di elaborazione.

Valori personalizzati e dati contestuali

Valore Descrizione

Valore personalizzato

Testo o valori personalizzati digitati direttamente nell'azione di una regola di elaborazione. Questi valori sono disponibili in condizioni e regole successive.

Valore concatenato

Valori creati combinando due valori. Ad esempio, categoria e nome pagina possono essere combinati per creare una sottocategoria. Questi valori sono disponibili in condizioni e regole successive.

Valori modificati

Se un valore di variabile viene modificato utilizzando le regole di elaborazione, il valore modificato viene utilizzato nelle condizioni e nelle regole successive.

Variabili di dati di contesto

Variabili denominate inviate con un hit.

Nota: Tutti i dati contenuti in una variabile dati contestuali devono essere copiati in una variabile di reporting per essere visualizzati in un report. Le variabili di dati di contesto non sono visualizzabili in alcuna interfaccia di reporting, inclusi i feed di dati ClickStream.

Copiare una variabile di dati di contesto in un eVar

Impostazione di un evento utilizzando una variabile di dati di contesto

Variabili di dati di contesto

Traffic Variables

Variabile Descrizione

prop 1-75

prop1 - prop75

Gerarchia 1-5

hier1 - hier5

Sezione del sito

s.channel

Server

s.server

Attributi Hit

Attributo Descrizione

ID suite di rapporti (sola lettura)

La suite di rapporti su cui viene eseguita la regola di elaborazione, che potrebbe non essere la suite di rapporti originale specificata in AppMeasurement.

Nome pagina

s.pageName

Nota: Le chiamate di tracciamento dei collegamenti rimuovono la pageName variabile prima che raggiungano le regole di elaborazione. Se si reinserisce il valore del nome di una pagina utilizzando le regole di elaborazione, l’hit viene considerato una visualizzazione di pagina invece che una chiamata di tracciamento del collegamento. Adobe consiglia di verificare che il nome della pagina sia già impostato prima di modificarlo.

URL della pagina

s.pageURL oppure l'URL della pagina corrente, se non s.pageURL è specificato.

Nota: Le chiamate di tracciamento dei collegamenti rimuovono la pageURL variabile prima che raggiungano le regole di elaborazione. Se reinserisci un valore URL di pagina utilizzando le regole di elaborazione, l’hit viene considerato come visualizzazione di pagina invece che come chiamata di tracciamento del collegamento. Adobe consiglia di verificare che l’URL della pagina sia già impostato prima di modificarlo.

Query String Parameter

Il valore di un parametro di stringa di query specificato nell'URL corrente, o null se non esiste alcun parametro. Per l’URL https://www.example.com/a.html?cid=ad1&node=4, il valore del parametro della stringa query cid è ad1e il valore del nodo del parametro della stringa query è 4.

Se si esegue JavaScript AppMeasurement H.25.2 o versioni precedenti, l'URL della pagina potrebbe essere troncato dopo 255 caratteri. JavaScript AppMeasurement H.25.3 (rilasciato a gennaio 2013) e versioni successive forniscono l'URL completo alle regole di elaborazione.

Percorso pagina

Percorso dell’URL della pagina. Il percorso dell’URL https://www.example.com/news/a.html?cid=ad1 è news/a.html .

Dominio pagina

Il nome host completo, specificato nell'URL. https:// en.main.example.co.uk?q=value

Dominio principale pagina

Le ultime due sezioni del nome host della pagina. https://en.main.example. co.uk/index.jsp?q=value

Stringa query pagina

Stringa di query completa dell'URL. https://en.main.example.co.uk/index.jsp? q=value

Referrer* (sola lettura)

Referente HTTP.

Parametro di stringa query di riferimento (sola lettura)

Il valore di un parametro di stringa di query specificato nell'URL di provenienza, o null se non esiste alcun parametro. Per l’URL https://www.example.com/a.html?cid=ad1&node=4, il valore del parametro della stringa query cid è ad1e il valore del nodo del parametro della stringa query è 4.

Se si esegue JavaScript AppMeasurement H.25.2 o versioni precedenti, l'URL della pagina potrebbe essere troncato dopo 255 caratteri. JavaScript AppMeasurement H.25.3 (rilasciato a gennaio 2013) e versioni successive forniscono l'URL completo alle regole di elaborazione.

Dominio di riferimento (sola lettura)

Il nome host completo del referente. https:// en.main.example.co.uk?q=value

Dominio principale di riferimento (sola lettura)

Le ultime due sezioni del nome host del referente. https://en.main.example. co.uk/index.jsp?q=value

Stringa query di riferimento (sola lettura)

Parametri della stringa di query contenuti nell’URL di provenienza. https://en.main.example.co.uk/index.jsp? q=value

Indirizzo IP (sola lettura)

Indirizzo IP come segnalato dal browser.

Agente utente (sola lettura)

Agente utente come segnalato dal browser.

Versione codice AppMeasurement (sola lettura)

Versione della libreria appMeasurement utilizzata per effettuare la richiesta. Quando si utilizzano i beacon per immagini, è possibile inserirli con un valore personalizzato che viene letto utilizzando le regole di elaborazione. Questo valore viene visualizzato nella posizione seguente nell’URL:

https://server.net/b/ss/report-suite-ID/1/ CODEVERSION/...

Variabili di conversione

Variabile Descrizione

eVar 1-N

evar1 - evarN

Codice di tracciamento campagna

s.campaign

Codice della valuta

s.currencyCode

Elenca variabili1-3

s.list1 - s.list3

ID acquisto

s.purchaseID

ID transazione

s.transactionID

Stato visitatore

s.state

Codice postale visitatore

s.zip

Success Events

Le regole di elaborazione possono impostare gli eventi ma non possono leggerli come condizioni.

Evento Descrizione

Evento 1-1000

(Per i clienti SiteCatalyst 15, Evento 1-100.)

event1 - event1000

acquisto, scView, scAdd e altri eventi del carrello

Eventi predefiniti.

In questa pagina