Stai facendo le domande giuste?

Tutti. Questa è una delle risposte più comuni delle parti interessate alla domanda: “Quali dati desideri monitorare?” Può essere più utile identificare e raccogliere i punti di dati utilizzabili che registrare ogni elemento possibile. Per individuare in maniera efficiente i punti di dati, servono un piano di base e discussioni creative con le parti interessate.

Raccogliere i dati importanti

Se un punto di dati fornisce un input chiaro o plausibile per effettuare analisi od ottimizzazioni, vale la pena acquisirlo in Adobe Analytics. In caso contrario, per il momento dovrebbe essere tralasciato. Per raccogliere tutti i punti di dati possibili e mantenere tali processi di raccolta è richiesto uno sforzo incrementale. Se circondi i punti di dati utili con centinaia di elementi irrilevanti, ostacolerai l’adozione dei tuoi dati da parte dei consumatori.

Un amministratore di Analytics può identificare i dati rilevanti spesso, ma non sempre. Laddove gli standard e le best practice sono comuni, come con le tipiche interazioni delle pagine web, i dati importanti sono più facili da identificare. Tuttavia, se si introducono innovazioni digitali, analisi personalizzate o obiettivi aziendali specifici, non è possibile identificare i dati importanti in modo affidabile se non attraverso interviste con le parti interessate.

Comportati come un investigatore

Parlare efficacemente con gli altri delle loro esigenze, o di ciò che percepiscono come loro esigenze, è un’arte. Se ti comporti come un investigatore, soprattutto se non hai familiarità con la cultura locale, aiuterai entrambe le parti a identificare gli obiettivi, i desideri e i bisogni più chiaramente. Non dare nulla per scontato e chiedi chiarimenti su tutto.

  • Quali sono i tuoi obiettivi?
  • Cosa significa ______ nel tuo team o nella tua organizzazione?
    • “channel”?
    • “dashboard”?
    • “quell’acronimo che hai menzionato”?
  • Cosa faresti diversamente se avessi a disposizione questi dati?

Aziende, unità aziendali e team hanno una cultura unica e un linguaggio correlato. Soprattutto quando sono coinvolte parole di tendenza e acronimi, fai domande di follow-up per assicurarti che tu e le parti interessate vi capiate correttamente.

Cattura l’attenzione con degli esempi

Stabilisci alcuni principi prima della discussione. In qualità di amministratore di Analytics, devi acquisire gli input giusti per sviluppare e fornire la soluzione ideale per le parti interessate.

1. Fornire un questionario

Invia un elenco di domande alle tue parti interessate da rivedere prima della riunione di scoperta. Possono fornire risposte preliminari o semplicemente familiarizzare con gli argomenti di discussione. Puoi fornire risposte di esempio insieme al questionario se ciò chiarirà ulteriormente le aspettative.

Le domande variano in base alle capacità tecniche o analitiche, alla struttura aziendale o alla complessità dell’argomento relativo alla raccolta dei dati. Spesso è utile iniziare a un livello elevato, con domande sull’intera organizzazione, quindi discutere il ruolo delle parti interessate a sostegno di tali obiettivi organizzativi e così via in livelli di dettaglio crescenti. Puoi quindi assicurarti che i punti di dati granulari discussi supportino efficacemente gli obiettivi generali dell’organizzazione. Ciò permette anche di pensare in modo creativo e suggerire nuove idee per i dati che supportano i loro obiettivi.

Consulta questo modello {target="_blank"} contenente diverse domande di esempio per le interviste alle parti interessate. Riutilizzale o modificale per preparare le domande pertinenti per le tue discussioni.

2. Richiedere rapporti di esempio

Le parti interessate devono fornire esempi effettivi o simulati dei punti di dati di interesse e del modo in cui potrebbero essere utilizzati o segnalati. Questi rapporti offrono altri indizi sugli obiettivi, sull’approccio e sulla cultura delle parti interessate e del loro stato attuale o ideale.

3. Nessuna promessa nella scoperta

Le richieste effettuate e le idee di dati discusse durante la scoperta non sono impegni con le parti interessate. Esistono livelli di complessità coinvolti nell’esecuzione della raccolta dei dati, che non puoi valutare completamente se non una volta completata l’intervista. Potresti discutere idee in un brainstorming creativo che alla fine vengono messe in secondo piano a causa della loro scarsa rilevanza per i loro obiettivi. Per questi e altri motivi, la fase di scoperta è solo un’opportunità di raccolta di idee, dove le idee acquisite non sono necessariamente rese disponibili nei rapporti.

Dopo la scoperta e le successive verifiche o follow-up da parte dell’amministratore di Analytics, è opportuno organizzare una riunione per discutere il livello di impegno, le tempistiche e lo sforzo. Questo metodo supporta la discussione libera e creativa all’interno del processo di scoperta, contribuendo a una soluzione più solida in generale.

Registrare i requisiti in base alle esigenze

Le interviste di scoperta dovrebbero generare documenti, garantendo che le idee utili non vengano dimenticate e aumentando la probabilità che le parti interessate e l’amministratore concordino su ciò che è stato discusso. Tuttavia, il livello di dettaglio, la struttura e il supporto di memorizzazione sono tutti flessibili. Un record deve esistere e deve includere una certa quantità di dettagli sui requisiti, indipendentemente dal fatto che vengano implementati o meno. Questo aiuterà in seguito i colleghi a comprendere lo scopo di un punto di dati o a rivedere le lacune.

È meglio registrare il contesto di alcuni requisiti piuttosto che non averne. Potrebbe essere minimo quanto la registrazione dei soli punti di dati implementati utilizzando i campi di nome e descrizione incorporati in Adobe Analytics. Oppure potrebbe essere complesso come elencare il richiedente, le date, il livello di sforzo granulare, ecc., ma in genere è la direzione sbagliata per questo principio. Una volta che diventa difficile da registrare o rivedere, il processo viene ignorato e abbandonato, al punto tale che i colleghi subentrati in un secondo momento che chiedono di un punto di dati riceveranno rifiuti comuni: Non lo so…È stato implementato prima che entrassi…Non ci fidiamo. Questo non infonde fiducia nei tuoi dati e ne impedisce l’adozione.

Adobe offre alcuni strumenti e modelli utili per questo passaggio. Utilizzali e adattali in base alle tue esigenze.

  • Il documento sui requisiti aziendali (Business Requirements Document, BRD) offre un modello moderatamente dettagliato per la raccolta dei requisiti e il tracciamento dell’implementazione.
  • Il pannello di controllo di Adobe Analytics Health viene utilizzato per estrarre un’istantanea degli stati delle variabili correnti da Adobe Analytics.

Fai le domande giuste!

Gli amministratori di Analytics spesso hanno un’idea chiara di cosa sia utile e cosa non lo sia. Se inquadri le discussioni delle parti interessate come consigliato qui, potrai colmare il divario tra gli obiettivi di un collega e i dati necessari per misurare e dimostrare il relativo successo. Un amministratore che è anche un investigatore esperto confermerà i punti di dati richiesti che contano e scoprirà le opportunità o i requisiti nascosti, rendendoli una risorsa utile per l’organizzazione più ampia.

In questa pagina